Scambio Banner

RICERCA NEL SITO

PROVERBI :

SICILIANI

PUGLIESI

LOMBARDI

TOSCANI

LIGURI

PIEMONTESI

ROMAGNOLI

VENETI

UMBRI

MARCHIGIANI

LATINI

SARDI

CALABRESI

ROMANI

TRENTINI

MOLISANI

VALDOSTANI

FRIULANI

PROVERBI AFRICANI  PAG.1 -2 -3

PROVERBI ITALIANI


PROVERBI NAPOLETANI HOME    PAG. 3


PROVERBI NAPOLETANI 2

Ha fatt' doje ova int' a nu piatt'
Ha fatto due uova in un piatto 
(Si  sistemato bene)


Ca vocca chiusa nun traseno mosche
Con la bocca chiusa non entrano mosche
 (talvolta  meglio tacere)


A cucina piccerella fa a casa granne.
Basta risparmiare sulla spesa per metter 
su una casa pi accogliente.


'A bbona campana se sente 'a luntano.
Una buona campana si sente da lontano
 (la persona seria si nota subito).



'A carne se jetta e 'e cane s'arraggiano.
La carne viene buttata via e i cani si 
inferociscono (c' chi ha tanto e lo spreca,
 in spregio a chi non ha niente).


A cavallo sicco 'o Pataterno 'nce manna 'e mmosche.
Al cavallo magro il Padreterno gli manda
 le mosche (i guai chiamano altri guai).


Chi cchi allucca cchi ave raggione
Chi pi grida pi ha ragione


Tira chi nu pilo e fmmena ca mille basteminte.
 pi forte lallettamento di una donna che la
 potenza di mille navi messe insieme a tirare.


 Taggia fa asc e ssvere a culo!
Ti far vedere io a quali sofferenze ti sottoporr!


e iute a Naple pe na rapeste
Sei andato lontano per niente


Pure e  pullece tenen a tosse
Pure gli stupidi fanno gli spiritosi


o te magn sta minestra o tu vut pa finestre
O ti mangi questo oppure non c niente


Dicette Pulecenella: pe' mmare nun c' taverna.
Disse Pulcinella: per mare non c' taverna.
Ogni cosa sta nel suo luogo, e non puoi
 aspettarti che sia diversamente.


F 'a vsita 'e sant'Elisabetta
Fare la visita di sant'Elisabetta.
Fare una visita interminabile.



Gges chste s nnmmere!
Ges questi sono numeri!
Queste sono cose da pazzi
 (talmente fuori dalla norma che
 sarebbe il caso di giocare al lotto)!


Ha da passa' 'a nuttata.
La notte dovr pur passare.


Nun sap ninte 'e san Bise.
Non sapere niente di San Biagio.
Fare lo gnorri.


'O qurto sprte.
Il quarto spariglia.
Dopo tre figli dello stesso sesso, 
il quarto  dell'altro sesso.


San Biso, 'o sle p'e ccse.
San Biagio (il 3 febbraio), il sole per le case.


Snta Luca ma, acc te vco!
Santa Lucia mia, qui ti vedo!
Quello che cerchi e non trovi 
 proprio sotto i tuoi occhi!


Sprterse 'a cammsa 'e Cristo.
Spartirsi la camicia di Cristo.
Dividersi qualcosa guadagnata disonestamente


Spugli a ssan Giacchno pe' vvest a ssant'Antuno.
Spogliare san Gioacchino per vestire sant'Antonio.
Danneggiare qualcuno per favorire altri.


'ntan 'ntan o rutt port 'nguoll o san
Il rotto lavora pi del sano


 
 Taggio a fa abball ncoppa o cerasillo!
Debbo tenerti sulla corda e farti morire di ansiet.


Quann' 'o diavulo t'accarezza, vo' ll' nema 
(Quando il diavolo ti accarezza, desidera la tua anima) 


A chiagr 'o muort s'ho lacrm perz
(A piangere il morto sono lacrime perse)


Pur 'e pulc tenhn 'a tosse
(Anche le pulci hanno la tosse)


'A fatt 'e cunt senz 'o tavrnar
(Ha fatto i conti senza l'oste)


 'A cor 'e tost a scurtika
(La coda  dura da scorticare)


 Tien 'cchiu corn tu che na sport 'e marruzz
(Hai pi corna tu che una centuria di lumache)


O RUTT PORTE NGUOLLE O SANE
Il malato fa quello che dovrebbe fare il sano