TESTI CANZONI CANTANTI VECCHI 8

TESTI CANZONI CANTANTI VECCHI 8

CANTANTI  PAG.1 pag.3 pag.4 pag.5 pag6 pag.7 pag.9

HOME PAGE

CANTANTI VECCHI PAG.1

HOME TESTI CANZONI

FRASI CANTANTI

TESTI CANZONI CANTANTI ATTUALI

 

L'ora dell'amore

Camaleonti

 

Da molto tempo questa stanza,

ha le persiane chiuse.

Non entra più luce qui dentro,

il sole è uno straniero.

 

E’ lei che mi manca,

è lei che non c’è più.

 

L'orologio della piazza,

ha battuto la sua ora.

E’ tempo di aspettarti,

è tempo che ritorni,

lo sento sei vicina.

E’ l'ora dell’amore.

 

Il vuoto della vita

è grande come il mare…

Da quando se n’è andata,

io non l'ho vista più.

 

E’ lei che mi manca,

è lei che non c’è più.

 

L'orologio della piazza,

ha perso la speranza.

Io no che non l'ho persa

io aspetto che ritorni,

ti sento sei vicina.

E’ l'ora dell’amore.

 

Io no che non l'ho persa

io aspetto che ritorni,

ti sento sei vicina.

E’ l'ora dell’amore.

 

 

 

Storie di tutti i giorni

 

Riccardo Fogli

 

Storie di tutti i giorni

vecchi discorsi sempre da fare

storie ferme sulle panchine

in attesa di un lieto fine

storie di noi brava gente

che fa fatica s'innamora con niente

vita di sempre ma in mente grandi idee.

Un giorno in più che se ne va

un orologio fermo da un'eternità

per tutti quelli così come noi

da sempre in corsa sempre a metà

un giorno in più che passa ormai

con questo amore che non è grande come vorrei.

Storie come amici perduti

che cambiano strada se li saluti

storie che non fanno rumore

come una stanza chiusa a chiave

storie che non hanno futuro

come un piccolo punto su un grande muro

dove scriverci un rigo a una donna che non c'è più.

Un giorno in più che se ne va

e un uomo stanco che nessuno ascolterà

per tutti quelli così come noi

senza trionfi né grossi guai

un giorno in più che passa ormai

con questo amore che non è bello come vorrei.

Storie come anelli di fumo

in un posto lontano senza nessuno

solo una notte che non finisce mai.

Un giorno in più che se ne va

dimenticato tra i rumori di città

per tutti quelli così come noi

niente è cambiato niente cambierà

un giorno in più che passa ormai

con questo amore che non è forte come vorrei.

 

 

 

L'estate sta finendo

 

Righeira

 

(1985)

 

L'estate sta finendo

e un anno se ne va

sto diventando grande

lo sai che non mi va.

In spiaggia di ombrelloni

non ce ne sono più

è il solito rituale

ma ora manchi tu.

Languidi brividi

come il ghiaccio bruciano

quando sto con te.

Baciami

siamo due satelliti

in orbita sul mar.

È tempo che i gabbiani

arrivino in città

L'estate sta finendo

lo sai che non mi va.

Io sono ancora solo

non è una novità

Tu hai già chi ti consola

a me chi penserà.

Languidi brividi…

L'estate sta finendo

e un anno se ne va

sto diventando grande

lo sai che non mi va.

Una fotografia

è tutto quel che ho

ma stanne pur sicura

io non ti scorderò.

L'estate sta finendo

e un anno se ne va

sto diventando grande

anche se non mi va.

L'estate sta finendo

l'estate sta finendo

l'estate sta finendo oh oh oh oh

l'estate sta finendo . . . . . . .

 

 

 

L'italiano

 

Toto Cutugno

 

Lasciatemi cantare, con la chitarra in mano

Lasciatemi cantare, sono un italiano

Buongiorno Italia, gli spaghetti al dente

E un partigiano come presidente; con l'autoradio sempre

Nella mano destra e un canarino sopra la finestra

Buongiorno Italia, con i tuoi artisti, con troppa America

Sui manifesti. Con le canzoni con amore e con il cuore

Con più donne sempre meno suore

Buongiorno Italia, buongiorno Maria

Con gli occhi pieni di malinconia, buongiorno Dio

Lo sai che ci sono anch'io?

 

Lasciatemi cantare, con la chitarra in mano

Lasciatemi cantare una canzone piano piano

Lasciatemi cantare, perché ne sono fiero

Sono un italiano, un italiano vero

 

Buongiorno Italia che non si spaventa,

Con la crema da barba alla menta; con un vestito gessato

Sul blu e la moviola la domenica in T.V.

Buongiorno Italia col caffè ristretto

Le calze nuove nel primo cassetto

Con la bandiera in tintoria e una seicento giù di carrozzeria

Buongiorno Italia, buongiorno Maria

Con gli occhi pieni di malinconia... buongiorno Dio

Lo sai che ci sono anch'io?

 

Lasciatemi cantare, con la chitarra in mano

lasciatemi cantare una canzone piano piano

Lasciatemi cantare perché ne sono fiero

Sono un italiano, un italiano vero

 

Lasciatemi cantare, perché ne sono fiero

Sono un italiano, un italiano vero

 

 

 

Strada Facendo

CLAUDIO BAGLIONI

 

More Sharing ServicesShare

Album: Strada facendo

Io ed i miei occhi scuri siamo diventati grandi insieme

con l'anima smaniosa a chiedere di un posto che non c'è

tra mille mattini freschi di biciclette

mille e più tramonti dietro i fili del tram

ed una fame di sorrisi e braccia intorno a me...

 

Io e i miei cassetti di ricordi e di indirizzi che ho perduto

ho visto visi e voci di chi ho amato prima o poi andar via

e ho respirato un mare sconosciuto nelle ore

larghe e vuote di un'estate di città

accanto alla mia ombra lunga di malinconia...

 

Io e le mie tante sere chiuse come chiudere un ombrello

col viso sopra il petto a leggermi i dolori ed i miei guai

ho camminato quelle vie che curvano seguendo il vento

e dentro un senso di inutilità

e fragile e violento mi son detto tu vedrai...

 vedrai... vedrai...

 

Strada facendo vedrai

che non sei più da solo...

strada facendo troverai

un gancio in mezzo al cielo...

e sentirai la strada far battere il tuo cuore

vedrai più amore... vedrai...

 

Io troppo piccolo tra tutta questa gente che c'è al mondo

io che ho sognato sopra un treno che non è partito mai

e ho corso in mezzo a prati bianchi di luna

per strappare ancora un giorno alla mia ingenuità

e giovane e invecchiato mi son detto tu vedrai...

vedrai... vedrai...

 

Strada facendo vedrai

che non sei più da solo...

strada facendo troverai

anche tu un gancio in mezzo al cielo...

e sentirai la strada far battere il tuo cuore

vedrai più amore... vedrai...

 

È una canzone e neanche questa potrà mai cambiar la vita

ma che cos'è che ci fa andare avanti e dire che non è finita

cos'è che ci spezza il cuore tra canzoni e amore

che ci fa cantare e amare sempre più

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

perché domani sia migliore... perché domani tu...

 

Strada facendo vedrai...

 

 

 

 

Casa bianca

 

Don Backy - MARISA SANNIA

 

C'e' una casa bianca che,

che mai più io scorderò;

mi rimane dentro il cuore

con la mia gioventù.

 

Era tanto tempo fa,

ero bimba e di dolore

io piangevo nel mio cuore:

non volevo entrare là.

 

Tutti i bimbi come me

hanno qualche cosa che

di terror li fa tremare

e non sanno che cos'è.

 

Quella casa bianca che

non vorrebbero lasciare

e' la loro gioventù

che mai più ritornerà.

 

Tutti i bimbi come me

hanno qualche cosa che

di terror li fa tremare

e non sanno che cos'è.

 

E' la bianca casa che,

che mai più io scorderò,

mi rimane dentro il cuore

con la mia gioventù.

 

E mai più ritornerà.

Ritornerà.

 

 

 

Collage

Dueragazzinelsole

 

e dal fiume tu rubi

le pietre piu'

bianche

e' un riflesso

nell'acqua

il tuo corpo

esitante

nei tuoi occhi

di cielo

ha trovato

il suo posto

anche il sole

d'agosto

coi capelli

sull'erba

ti metti a sognare

e tra i rami fioriti

tu aspetti l'amore

ho raccolto

il coraggio

mi sono seduto

poi mi sono perduto

poi mi sono perduto

le tue labbra

addormentate

quante volte

le ho sognate

da quel ramo

sopra le tue ciglia

e' caduta una foglia

il tuo piccolo cuore

e ti svegli

piano piano

io trattengo

la mia mano

mi sorridi

e due ragazzi

al sole

ora fanno l'amore

ora fanno l'amore

temporale d'agosto

io corro abbracciato

ci fermiamo

un momento

a riprendere fiato

e non c'e'

piu' bisogno

di dire parole

due ragazzi nel sole

ora fanno l'amore

le tue labbra

addormentate

quante volte

le ho sognate

da quel ramo

sopra le tue ciglia

e' caduta una foglia

il tuo piccolo cuore

e tu svegli

piano piano

io trattengo

la mia mano

mi sorridi e

due ragazzi al sole

ora fanno l'amore

ora fanno l'amore.

 

 

 

Te lo leggo negli occhi

Sergio Endrigo (VITA) - DINO

 

Finirà me l'hai detto tu

ma non sei sincera,

te lo leggo negli occhi

hai bisogno di me.

Forse vuoi dirmi ancora no

ma tu hai paura,

te lo leggo negli occhi

stai soffrendo per me.

E nei tuoi occhi che piangono

mille ricordi non muoiono

perdonami se puoi

e resta insieme a me.

Tra di noi forse nascerà

un amore vero,

te lo leggo negli occhi

tu lo leggi nei miei.

Ma non sei sincera

te lo leggo negli occhi

stai soffrendo per me.

E nei tuoi occhi che piangono

mille ricordi non muoiono

perdonami se puoi

e resta insieme a me.

Tra di noi forse nascerà

un amore vero,

te lo leggo negli occhi

tu lo leggi nei miei.

 

CANZONI CANTANTI GIOVANI
FRASI CANTANTI VARI