Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

 

DOTT. BRUNO GIORGIO

 

NEUROLOGO - PSICHIATRA - PSICOTERAPEUTA
DIRETTORE DELLA PSICOTERAPIA

A.S.L. SA1

BLOG PERSONALE

 

INSERISCI POESIA (solo per l'autore)

 

Parla con i poeti

 

POESIE DI BRUNO GIORGIO N.3

[email protected]

sito personale DI PSICHIATRIA E PSICOTERAPIA


SAPORE DI FELICITA'

Felicita' un nome avevi,
ali dorate al corpo mettevi,
or spinta dal vento del deserto
forse anonima gironzoli
per le strade buie?
Proprio non pensare 
di trovarti nel nulla,
appassita senza vita,
forse m'invidierai 
ma sto assaporando,
respirando un momento 
unico e irripetibile,
un gabbiano in picchiata
che sfiora l'acqua
come se fosse un'anima.
Or si confondono
l'inizio e la fine,
non c'è ne' l'uno ne' l'altro,
solo tu continui
a correre dentro le vene,
a nutrire i miei passi,
solo tu resti al caldo
dentro il mio cuore.
Che bel sapore ha
il giorno che s'affaccia
se posso sentirlo
e coglierlo nell'animo.

13.6.2012






IL SENSO DELLA VITA

Nel senso della vita appartenerti,
più della vita sentire le tue labbra 
in cammino sulle mie per amore,
come la vita immergersi nel lago
incantevole dei tuoi occhi e bere
nella coppa colma del tuo amore.
Sentire or fresca rugiada mattutina
annunciare la bellezza del giorno,
vedere dischiudersi margherite
col vivace giallo a colorare l'aria
e nella quiete dell'animo respirare
il profumo carezzevole d'una viola.
Nella comunione della vita ci sei tu
a far sorridere il giorno che sorge
per abbracciar l'amore e viverlo
in quei magici profumi sospinti
dal vento e raccolti dall'animo.
Il senso della vita sei tu, amore.

10.6.2012






LUCE DI VITA

Nella mente l'immagine tua.
M'addormento nella gioia pura
e con te volo negli spazi infiniti
del sogno incontro all'amore.
S'affaccia con il sorriso la vita
sul davanzale infiorato a festa
a disegnar con gli occhi persi
una fiamma accesa d'amore.
Non desidero più nulla avere.
S'arrotola l'amore sui due corpi,
scintille incandescenti al cielo
s'elevano nella magia d'amore.
Fiori d'arancio s'intingono
nell'azzurro mare e un sapore
d'amaretto addolcisce la sera
nel presagio d'una notte d'amore.
Giammai s'estingue il desiderio,
tenerti stretta e non lasciarti
andar via nell'addivenir del giorno.
Tu soltanto sei sempiterna luce,
un abbaglio la paura del buio.
Ti sento viva dentro, quella vita
che solo l'amore sa donare
e tu solo, vita e luce d'amore,
allontani il buio dall'animo mio.

7.6.2012






RIFLESSI D'OR

Segregarsi nell'immagine tua
nella contorsione dell'emozione
che vertigine dona agli occhi
e soggiornare nel fruscio del respiro
nella fascinosa e furiosa onda
che ti solleva e t'avvolge
per portarti nelle sue schiume
sull'agognata riva del piacere.
Non v'e' donna più desiderata
di quella che solo al veder
una fulminea scossa genera,
un brivido che dalle radici scuote
il corpo e, qual sole, piacer
incendia nelle vene sino a bruciar.
Non v'e' donna più amata
di quella che semina fior
nel lago dell'anima e di profumi
inonda l'aria che respiri
sino a sentir d'abbracciar il mondo
quando la tieni stretta al cuor.
Riflessi d'or volano folli
nell'azzurro cielo e roseo
d'un'estate d'amore senza fine.

3.6.2012






NELL'ABISSO M'AGGRAPPO

M'aggrappo a te sempre di più,
t'ho odiato e con la stessa forza 
t'ho amato e ora che t'amo
e t'odio allo stesso tempo 
sento sempre viva la tensione 
del desiderio di starti vicino.
Mi sento bene nella vicinanza.
Nell'incontro il giorno dolcemente
fa breccia nella fredda notte
e nell'abbraccio aumenta forte
la sensazione di essere tutto tuo
e di sentirti nel brivido tutta mia.
Ora, soltanto ora, vivo la gioia d'amore,
per niente effimera ma incastonata
nel tempo se l'anima racchiude il corpo 
e il corpo liquido si scioglie in essa.
Ora, soltanto ora, una scia d'amore,
un profumo ovunque segue i miei passi
e m'e' dolce immergere nell'abisso
della gioia profonda che da' il tuo amore.

31.5.2012





ALI DORATE

Amor che ali doni alla tristezza
e arcobaleno alle nuvole sovrapponi,
regna pur seduto sul trono dorato,
non ti nascondere allo sguardo mio,
ogni ora i miei occhi ti desiderano
e l'anima mia dolcemente si distende
sul tappeto morbido della tua.
Amor sei giunto inaspettato
quando ormai l'inverno di neve
copriva le foglie incrudite
e hai acceso quella legna
la' nel camino senza fiamma.
Eppure mai t'ho perso di vista,
forse proprio intenso non brillavi,
ma ora che t'ho conosciuto
proprio non ti perdono
d'avermi fatto aspettare tanto
ma proprio tanto tempo.

30.5.2012





FRESCA OASI

Tanto puro da sollevar la nebbia
e l'orizzonte avvicinar men fosco
l'amore tuo assale il battito del giorno
sollevando il nero cappuccio
che tutto annienta tranne il sogno
di cullarsi nel verde dei tuoi occhi.
Abbellisce la notte il tuo viso
e nell'aprir gli occhi l'alba continua
a rimirar il chiarore d'una stella
nel verde pascolo del mattino.
S'infrangono le onde sulla roccia,
amor ora la sostiene e nulla
nessuna forza può spezzare
quel legame d'amore
che forte lo tiene stretto a te.
Scorre il fiume d'azzurro dipinto,
più invincibile del desiderio corre
l'amore a trovar refrigerio
nell'oasi fresca di palme al vento.

27.5.2012





FRUTTO MATURO

Frutto troppo tardi maturo,
troppo tempo hai speso 
inseguendo l'aquilone
dal vento sballottato su e giù.
Or atterraggio più felice
proprio non potevi aspettarti,
un piatto colmo di primizie,
disco volante che ti prende
e ti fa volare nell'estasi
ancora più in alto di prima.
Territorio or puoi vedere
d'una primordiale fonte,
lava incandescente
d'un vulcano rossiccio,
cuore di grano maturo
nell'arsura d'un sole cocente.
Mi basti solo tu ora,
solo quell'invisibile luce
la' tra i verdi occhi,
per aprire il petto e gridare
forte gridare il mio amore.

27.5.2012




FANTASMA D'AMORE

Fantasmi denutriti si sforzano
di mettere su la testa
ingoiati nella palude animosa,
invocano una luce, 
anche fioca,
un sentiero, passi furtivi 
nella notte chiara.
Fantasma nutrito d'amore,
t'accarezzo a lungo,
cogli occhi avidi t'inseguo,
ovunque ti rincorro,
con te lassù fra le nuvole,
sotto schiumanti onde d'amore,
piena sorride la vita.
Fantasma d'amore 
or si' vivi, sol fumo or non sei,
abbraccio un'anima
e sento d'abbracciare un corpo
che pulsa all'infinito.
Proprio non capisco 
e, se e' così, vuol proprio dire
che sol ora t'ho incontrato.

23.5.2012






SENZA FINE

Dammi le tue mani,
apri le tue mani
e raccogli il cuore
che allarga l'orizzonte.
Vedi la forza dell'amore
che s'attanaglia 
agli occhi d'azzurro mare 
in una notte di luna piena.
Portami il tempo,
interminabile,
cogli quel fiore
che stanco insegue
la fragilità d'un sogno.
Or le mani sfiorano il viso
e un sorriso ferma
le lacrime d'un dolore
che non abbandona mai.
Arde il cuore
per l'attimo di felicita',
tutto si dilegua
tranne il tuo amore.

18.5.2012






ALBA DI ROSSO VESTITA

Estraniarsi e rifugiarsi 
nel messaggio d'un tamburo
che eleva al cielo
odor di fuoco passionale.
Nelle fiamme ardenti vedo te,
profumar di sacro incenso,
incendiare le mie ossa,
sepolcro d'amore eterno
che il guanto getta 
in faccia alla crudele morte.
Sorge la vita tra le tue braccia,
alba di rosso vestita
s'avvicina col desiderio in bocca
pian piano ad assaporar
il piacere infinito dei miei baci.
Tutto un assaggio
dal sapore di fragola matura,
un tocco e via,
voli felice da un profumo all'altro
a scoprir vette mai raggiunte.

16.5.2012





LACCI D'AMORE

Perdersi nell'illusione d'un sogno,
sostarvi a lungo per paura
di aprire gli occhi e non vederti.
Alba crudele non svegliarmi
se in fumo va via il sogno
e con esso evaporano i tuoi baci.
Estasi sublime non abbandonarmi,
s'alternino pure giorno e notte,
tu pero' seguimi ovunque,
accompagna i miei passi qual ombra,
dividiti pure tra sogno e realtà 
ma fa del mio cuore fissa dimora.
Non esaurire giammai la tua spinta,
senza di te, del tuo suono incantevole
nel profondo dell'animo,
vano sarebbe il senso della vita
e sogno e realtà invano si sforzerebbero
di allacciare quel legame d'amore.
Stringimi sempre giorno e notte
coi tuoi lacci d'amore.

13.5.2012





ROSSO GIACIGLIO

Nel cuore s'e' concentrata 
la bellezza della vita,
la' l'impeto passionale 
ha trovato dimora,
nell'incontro dei tuoi occhi,
nel sapore della presenza 
si' piena da debordare
e sconfinare al di fuori 
del ristretto corpo.
Nel cuore v'e' uno svolazzar 
d'aromi profumati e sorridenti,
giunti d'impeto su labbra 
mute per pudore,
mentre sale alta la febbre 
di prenderti e portarti lontano 
sulle ali dorate del desiderio.
Non v'e' posto migliore
d'un rosso giaciglio 
ove consumare il giorno
nell'ardore dell'amore
e salutare la notte avvinti.
Sai, quel giaciglio si trova
nella capanna del mio cuore 
sempre affamato di te.

16-4- 12






PROFUMO DI GELSOMINI

Voglio darti tutto quello che chiedi,
ogni tua emozione vive in me
custodita gelosamente,
perla tra gioielli e rossi coralli;
la tiro fuori, qual ancora,
nella solitudine dei pensieri,
sento nostalgia un attimo dopo
aver brindato nella sua coppa.
Voglio dirti tutto quello che non sai,
m'affaccio alla finestra del cuore
e vedo i tuoi occhi scintillanti
illuminare a giorno il buio dell'animo,
mentre il vento mormora amore
lassù tra le foglie agitate e sparse;
nelle tue carezze m'abbandono
e quelle tue fresche mani sul viso
le fiamme del rossore estinguono.
Voglio ogni ora farti respirare
nel profumo di gelsomini
un amore sconfinato e radioso,
tenerti stretta fra le braccia
e non lasciarti mai più.
Non so proprio vivere senza di te.

15-4-12




IL SUONO DELLA TUA VOCE

Se solo suona la tua voce
sento di volerti tanto, tanto bene.
Calabroni ronzano inquieti,
fischiettanti felicita' estrema
nel calore acceso d'una voglia infinita.
Dilungano il volo nel senza tempo
per ascoltarne l'eco inesauribile
e per dilatar all'inverosimile
quel piacere d'emozioni mai provate
che s'inseguano l'una dietro l'altra
nella danza sfrenata dei corpi.
Se solo suona la tua voce
sento di volerti tanto, tanto bene.
Una pioggia d'infuocati sensi
vuol cadere fitta sul tuo corpo
e bagnarlo con amor gentile
per asciugar tormenti e lacrime.
Un bacio sorge spontaneo,
corre veloce coi calzari alati
per stamparsi sulle tue morbide labbra.
Se solo suona la tua voce
sento di essere con te,
nel cuore e nella mente.
12-4-12




VERO AMORE

Amor portato dal vento sulle nuvole
ad innaffiar campi arsi e brulli
semi inariditi fa fiorire
e, d'incanto, prendono colore
vite spente e soffocate.
Fila veloce allora sull'onda la barca,
a vele spiegate corre verso l'amore,
tanto veloce da nulla chiedersi
se non perdersi e ritrovarsi.
S'arrabbia il mar schiumando
nel vedere i colori dell'arcobaleno
scivolare dolcemente sulle sue onde,
tutto per se' agogna e vuole,
e in un baleno inghiottisce
l'incantevole sguardo d'amore.
Mare, nelle tue profondità 
non sai che fartene dell'amore,
non tenere al buio il suo volto,
portalo a galla e restituiscilo
a colei che l'ha donato
con altrettanta forza e passione.
Vita, non ti preoccupare,
se una volta conosciuto l'amore,
se una volta sentito nel petto battere,
hai tanta ma tanta paura di perderlo.
Il vero amore ti sorriderà sempre.

10-4-12




LE TUE BRACCIA

C'è un posto nella corrente del fiume
ove ci si può fermare per un attimo
e non sentire più il fragore dell'acqua
ma assaporare l'estasi d'un incontro.
C'è un posto nella corrente della vita
ove si cala il desiderio d'un abbraccio
che non lascia spazio fra due corpi
lasciandoli fondere l'uno nell'altro.
C'è un posto nella corrente dell'anima
ove ti senti amato come in nessun altro
e puoi sentire il calore d'un respiro
assieme al brivido d'un amore.
C'è un posto nella corrente del mare
ove approdano alfine tutti i sogni
stanchi d'infrangersi sugli scogli
e annegare al sorgere del nuovo giorno.
C'è un posto nella corrente...
Le tue braccia aperte all'amore.

9-4-12




MISTERO

Appesa ad un filo d'erba
l'unica vera gioia,
la vera unica passione,
la bramosia insaziabile dell'essere,
mordere e fuggire.
Irrompe l'amore a suo piacere,
non bada a niente,
ma quando le radici affonda
e raggiunge il profondo dell'anima, 
s'arrotola nel sottile mistero.
Avvinta all'amore, 
germoglia libera la verde edera
arrampicandosi nel petto,
le vette più alte in un attimo raggiunge
ove l'orizzonte s'apre agli occhi
e la speranza si riempie.
Strade nuove traccia l'amore,
nell'aria fa sentire sospesi,
finche' il buio scende misterioso
ad addormentare occhi
che luce d'amore diffondevano.
Appeso ad un filo d'erba
il mistero della vita e della morte.

7-4-12




OMBRA

Ombra dal nero mantello avvolta,
riflessa allo specchiar dell'alba,
inquieta avvolgi il giorno che sorge.
Forse spunta per lei la nuova alba?
Ombra allontanati, svanisci, dileguati,
fammi sentire il fluire della lava,
incontenibile, incandescente, irresistibile.
Dentro di me il tripudio dei sensi,
piume soffici solletico fan all'amore,
fuori di me l'angoscia d'un tormento
che imprigiona la vita in gelida morsa.
Via, va via, vattene e porta con te
i nebbiosi, tenaci, contorti pensieri,
lasciami annusare quei profumi
che sol l'amore sa diffondere,
lasciami raggiungere quell'eco
che rimbomba forte nel cuore.
Ombra non tormentarmi più,
voglio tanto abbandonarmi all'amore,
fammi vivere quel desiderio
che da tanto, tanto tempo aspettavo.

5-4-12




VUOTO

Vuoti difficili da colmare
e, quando tutto e' perso,
la tua immagine riempie
il giorno stanco e rende la sera
calmo rifugio dei miei sogni.
Non so se e' frutto del bisogno
vedere il tuo dolce viso 
sul cuscino accanto al mio,
so di certo che sei tu
a irrigare il mio giardino
ove prendono forma
versi pregni d'amore.
Or sento inutile la materia,
da tutt'altra parte alberga
la bellezza della vita,
un pezzo di strada stretto
improvvisamente s'allarga
soltanto perché ci sei tu
ad amarmi con tutta te stessa. 
Ogni sera, alla stessa ora,
una rondine fa risplendere
la primavera in fiore 
e l'adagia sul mio cuore.
Quella rondine sei tu.

2-4-12




UBRIACO DI TE

S'abbandona la luna al desio
e tu sei così vicino a me
da poter toccare con mano
silenziosi brividi incandescenti.
S'estingue, nel guardar la stella,
l'ubriacatura che ogni cosa confonde,
or sento vibrare il tuo corpo,
tutto per me si scioglie
sino a svenir tra le mie braccia.
Dimmi, splendente luna,
non sto sognando,
ho proprio te stretta al cuore,
possa quest'attimo non finire mai.
E tu, sole aureo,
ritarda il tuo cammino,
ma se proprio non puoi,
fa che il tuo nocchiere sogni,
ad occhi aperti,
il mio stesso sogno.
Vedere nel cielo te
sino a respirar il mare
nel rumore delle onde.

30-3-12



PENSIERO D'AMORE

Nuvola copre il sole,
nasce il tormento, 
nel buio tetro nuota,
ad inquinar va' i solari raggi
che a festa illuminano
il tuo volto imbronciato.
Non c'è vita senza sole,
anche tra le nubi si nutre di te,
batte per te un pezzetto di cuore,
chicco di grano giallo,
pane quotidiano 
per l'insaziabile fame.
Sole copre le nuvole,
s'affaccia la gioia
sul davanzale in fiore,
polvere di stelle diffonde
nell'aria danzante,
messaggera d'amore immenso
per te che aspetti il calar della sera
per ricevere pensiero d'amore.

29-3-12



GOCCIA

Filtra la luce del sole 
a rischiarar il pensiero,
chiudo la porta al mondo
e penso a te soltanto.
S'eleva l'immagine tua
sino a comparir
sospesa su una nuvola,
leggiadra qual riccioluta dea.
Gocce profumate,
simili a stelle cadenti
nella magica notte d'estate,
cadono sul mio corpo
ad inebriar i sensi.
Al cuor arriva una goccia
e sussurrando dice
"T'amo".

28-3-12




MATTINO

Chiudere gli occhi e...
un fragore, un suono,
marea d'emozioni s'infrange
sul pensiero gonfio d'aria.
Per un attimo volo,
attaccato forte al tuo seno,
ad ascoltare il battito
d'un cuore amante.
Non v'e melodia migliore
degli spazi infiniti 
che si dilatano improvvisi
nei ristretti pascoli della vita.
Brancolo sommerso,
ma non soffocato 
dall'onda avvolgente 
del tuo amore.
Aprire gli occhi e...
ci sei tu, meravigliosa,
a salutare il nuovo mattino.

23-3-12



NITRITO

Se riesci a guardarmi dentro
t'accorgerai del battito acceso del cuore,
sentirai un suono impazzito,
onde d'un mare agitato da correnti sotterranee.
Se riesci a starmi vicino
avvertirai un brivido sotto pelle
che inietta sostanze d'amore,
pienezza avvolgente di un'onda
urlante piacere interminabile.
Sai donare profumi d'Oriente
ai giorni che ora non fuggono più,
fermi come sono allo sguardo fulminante
che infiammo' l'animo, facendolo volare
senza ali su praterie sconfinate.
Ora corre veloce il nitrito d'amore,
ora sa dove il vento lo porta,
vuole soffice planare sul tuo cuore
e accarezzarlo dolcemente.
All'infinito....

6.3.2012




L'ATTIMO

Quanto tempo e' passato! 
Si, passato.
Troppo breve l'attimo 
che rincorre il sogno
per vivere tutta intera 
la sua pienezza.
Svanisce nel soffio crudele 
il fuggente legame d'amore,
eppure stretta a me
ti tengo sino all'oblio dei sensi.
Vorrei non svegliarmi,
mai e poi mai,
fra le tue braccia illudermi 
che sei sempre stretta a me
nel fischio eterno dell'amore.
Il desiderio di te,
del tuo amore,
attimo dopo attimo,
più volte giunge
ad arrestare il cuore.

5.3.2012






L'ETERNITÀ 

Il tempo segna il passo,
ma non le ore.
Tutto e' infinito
In questo mondo finito.
L'amore, la gioia,
ma anche il dolore
sono l'anima di un corpo che vive,
ma che non sa
e non conosce l'arcano fluire
della vita che viene e che va.
La morte non ha tempo, ne' luogo!
Mistero!
Ma l'amore si'.
Più esso e' grande, più piccolo
diventa l'evento fatale
che ci porta alla conoscenza
dell'essere o del nulla.

Pasquale Albano senior





VITE

Vite sprecate,
nel furor della materia,
ad arrancar parcelle 
per la sazietà del corpo.
Vite dedite,
nel fiorir dello spirito,
ad inondar profumi 
per le valli assolate.
La tua vita,
un soave miscuglio 
intrecciato di pane e fresie 
nell'aria si libra 
ad intonar poesie d'amore.
La tua vita,
un sole nell'animo 
a diradar la fitta nebbia 
e mostrar l'intreccio
del naturale mistero.
La tua vita, la mia vita.

3.3.2012





VINELLO FRIZZANTE

Neve e grandine tutt'intorno
s'affannano a coprire
ponti di legna ormai secca
e l'infuriar della bufera
non riesce a separarmi
dalla tua calda immagine
nell'impregno dell'animo.
Non v'e' forza della natura
che può offuscare quel sole,
silenzioso e caldo,
la' rannicchiato nel cantuccio
a nulla chiedersi e pensare
se non a donarmi, goccia a goccia,
un distillato continuo di felicita'.
Non v'e' forza al mondo
che può modificare quel volto,
grazioso per pallore solare,
la' stampato nel cantuccio
a parlar sussurrando amore,
parole mai ascoltate
che sol un cuore innamorato
può estrarre dalla sua miniera.
E nel sentir riconosco 
la genuinità d'un vinello frizzante
che ubriaca la vita nel canto della gioia.

29.2.2012






DAMA GENTILE

Tu, dama gentile,
che domi
il battito del cuore
del cavalier furioso,
tu che appari
incantevole creatura
ai suoi occhi girovaghi,
tu che infondi
ardore inaspettato
nel gonfiore del petto,
tu che regali
interminabili sogni
all'apparir d'un sorriso,
tu, dama gentile,
sfoglia lentamente
i rossi petali d'amore
che ogni ora t'invio
e non ti stancare mai
di respirare il loro profumo.
Sono, saranno sempre
indirizzati a te con su scritto
"t'amo vita mia".

28.2.2012






PIACERE INFINITO

Rotola 
sino a te l'amore,
avvolto nel roseo manto
d'un fiore blu.
Annusalo, 
respiralo,
svegliati dal torpore funesto
d'un battito monotono.
Cieco e' l' amore,
ascolta più che vede,
sente il fruscio d'un ruscello
scorrere senza freni nelle vene,
impetuoso, insaziabile,
inarrestabile, travolgente.
Vuol galleggiare 
con infinito piacere,
condividere un tratto di strada,
inciampare pure,
sempre pero' alzarsi
prenderti nelle sue braccia,
e non lasciarti più.

26.2.2012




PERDERSI E RITROVARSI

Perdersi completamente...
nel risveglio del corpo imbalsamato,
nelle crude contorsioni del pensiero,
nel profumo attaccato sulla pelle,
nel riflesso perenne dello sguardo,
nelle alte vette del piacere,
nel desiderio della vicinanza,
nel labirinto dei vicoli mentali,
nel freddo gelo della notte.
Perdersi completamente...
incontrare per caso te
e cominciare a vivere.

25.2.2012






RIEMPIRSI E SVUOTARSI

Riempirsi d'amore 
per poi svuotarsi
man mano 
nel risveglio dell'angoscia
opprimente l'anima.
Sfumano d'un tratto
i colori dell'arcobaleno,
si allarga a cerchio
il nero grigiore,
tutto dipinge, 
ogni cosa,
anche il sole infuocato
del tuo amore.
Senza il tuo calore,
senza di te,
il senso della vita si disperde
nell'affannoso respiro
dei passi incerti,
più non vivo 
se non sento 
il profumo della primavera
nei tuoi capelli sciolti,
più non vivo
se non scendo
nella chiara profondità 
della tua anima
ad ascoltare le sue vibrazioni.

23.2.2012




CASTELLO DI ROCCA

Lo sguardo mio arriva la' sul castello
a mirar ragazzi d'un tempo,
spensierati correre su per i pendii
d'allegria animati e voglia di vivere.
Le carezze han presto dimenticate
la gioia del ritrovarsi quella c'è sempre,
la stessa nota suonano tutti,
una passione travolgente ogni cosa,
effervescente cascata d'acqua pura
contagiante, illuminante, vincente,
presente in ogni gesto, in ogni voce,
eco perenne di tutta una vita.
Linfa benevola alimenta il loro giorno,
forza e coraggio d'avventura non mancano,
mari e monti percorrono su' e giù,
amicizia e amore, monete d'oro sonanti,
traspirano da ogni poro, incessantemente,
una cosa solo san fare più di tutte,
sanno amare....

19.2.2012





BRIVIDI NELLE MANI

Non ci sei, 
non sei a me vicino,
eppure sento,
sento ancora 
l'eco dei tuoi brividi nelle mani,
eppure assaporo,
assaporo ancora
le tue morbide labbra
trasportarmi lontano
in quel sogno incantato
ove svegliarmi non vorrei,
mai e poi mai,
eppure, eppure,
eppure irrompe
irrompe ancora
il folle vortice dei sensi
a cantare l'amore
nella culla degli dei,
eppure sento,
ancor sento,
all'infinito sento
la tua nuda anima
forte gridare
"t'amo".

18.2.2012





IL CILINDRO

Dal cilindro della mente
un corpo s’eleva,
il volto ha leggiadro,
perfino carino
e suadente,
non morde,
punzecchia a malapena,
dolce veleno
di tanto in tanto
inietta però,
con lento dolore
pur sempre 
vita arreca,
nel cuore e nella mente.
Si ribella l’amor,
forzar vuole
l’indurita scorza 
del cuore e della mente
e riunire per sempre,
trionfanti
nel fragore della vicinanza,
il corpo e l’anima
di due giovani amanti.

10.1.2012






EPPURE T'AMO

Non so cosa e' 
questo tormento
che m'afferra 
quando non ci sei,
eppure t'amo.
Nella gelida tormenta
fischia il vento,
t'avvolge,
lontano da me
ti porta,
eppure t'amo.
Soffre il cuore,
eppure ama,
ogni suo battito
e' per te,
amore,
ti chiama,
ti stringe forte,
non ti vuol
lasciare mai
e poi mai.
Via, via tutto,
abbandono vuole
amor
e nulla più.

9.1.2012





PRIMAVERA D'INVERNO 

Si ferma il respiro,
i miei passi a te
s'avvicinano,
in gola strozzata
la folle emozione
rumoreggia
nel palpito del cuore.
Immobile il respiro
nell'aria cheta,
il fugace svenir,
smanioso d'ossigeno,
Incontra 
le tue labbra,
la tua lingua,
fiammeggiante
nel connubio dei sensi.
Mi sveglio per incanto,
pieno di te,
sorridente
fra le tue braccia,
nel garrire di rondini
che annunciano
una nuova primavera
nell'azzurro cielo
d'un freddo inverno.

30.12.2011





FRESCA RUGIADA

Catapultarsi 
fuori dal corpo,
perdersi per un attimo,
smarrirsi perfino,
alfine ritrovarsi
in quel bosco incantato
liquida materia
d’un sogno infinito.
Là ci sei  tu,
principessa,
ad attendermi 
a braccia aperte
per stringermi
in un caldo abbraccio.
Or con amor,
sulle ali del vento,
entri a me avvinta
nel corpo
e sento
fresca tenera rugiada
attraversarmi
e posarsi sul cuore.

28.12.2011






ROSA D’AMORE

Non ho mai pensato
che una rosa rossa
potesse trasformarsi
all’improvviso
in una nera,
che le sue spine potessero
conficcarsi nel cuore
e generare un dolore
simile alla morte,
già, 
chi è mai lo stolto
che preferisce
le tenebre alla luce?
Soffre, allora, il cuore
a girovagare 
per gli antri oscuri 
dell’anima,
incontrerà pure
un’esile fiamma
che gli farà guardare
il mondo
alla rovescia,
dall’alto al basso,
in breve… 
tutto par dissolversi
finché…
arrivi tu, 
amore,
a mantenere saldi,
avvinti l’un l’altro,
corpo e anima.

27.12.2011






AD OCCHI CHIUSI

Chiudere gli occhi e…
vedere una barca
ormeggiata al molo
sì forte
che nessuna tempesta
riuscirà mai
a rompere
le sue corde.
Chiudere gli occhi e…
vedere un alato cavallo
volare felice
nitrendo
nell’azzurro cielo,
in groppa ha un pettirosso
che cinguetta ad una farfalla
il suo amore.
Chiudere gli occhi e…
vedere una sorgente
d’acqua fresca
scendere a cascata
giù dai monti
a dissetare un fiore 
che lentamente 
sta appassendo.
Chiudere gli occhi e…
vedere…
Te

26.12.2011






TE DALLA VITA

M'arrovento 
fra ragione e motivi
di una vita e...
sempre appare
Il tuo sorriso
foriero
di cielo azzurro,
di prato sconfinato,
cristallino mare
ove immergersi
e non aver paura
di conoscere 
un mondo
che sa d'antico
anzi...
si' accogliente
da sentirsi
un bambino in culla
dondolato da braccia
forti e sicure.
Sento vicino
l'amore,
tutto vien meno,
ragione e motivi,
ci sei tu,
solo tu, amore,
niente più cerco,
ho tutto,
proprio tutto
dalla vita.

25.12.2011





AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A VOI…

Un dì, 
se in qualche posto
lassù in alto
l’invisibile mia anima
incontrasse la tua,
la vedresti
di nuovo gioire
rifulgere
in tutta la sua bellezza.
Sai, però, 
c’è proprio
bisogno di amare
per coniugare
corpo e anima
e tu
te ne sei andato
troppo presto
per poter rendermene 
conto.
Adesso 
guardo il cielo,
vedo
due stelle
e penso
di volare anch’io
con te,
corpo e anima.
Anche a Te
Auguri
di Natale.

NATALE 2011





DONO D’AMORE
 
Al vederti…
gli occhi s’accendono
qual lucciole a festa
luminose
nella notte buia.
All’ascoltarti…
onde ammalianti
intessano
tela raffinata
tutto intorno al cuore.
Al toccarti…
sfiorarti soltanto,
un dolce brivido,
qual primaverile venticello,
corre
su e giù
lungo la schiena.
Al baciarti…
un sapore di menta
scende
a rinfrescare
l’asfissiante arsura.
Alfine i sensi accesi
aprono,
spalancano le porte
ad un prezioso regalo,
tanto ma tanto atteso,
il piacevole soffio 
dell’amore.

21.12.2011






ROSSO FUOCO

L’arancio del tramonto
riflesso negli occhi,
uno spazio immenso
abbraccia il tempo,
in un attimo
tutto par riempirsi 
col fiorir
d’un sol corpo
nel risveglio
dell’incantevole voglia 
d’assaporare
la sua smisurata dilatazione.
D’un tratto si restringe
lo spazio,
s’allunga il tempo,
nel rosso fuoco
si trasforma l’arancio, 
una fiamma sola
riscalda 
e fa brillare 
due corpi e due anime.

20.12.2011
 


CALDO ABBRACCIO

Corpi roteanti
nel labirinto d’emozioni,
né terra né cielo,
perdersi…
poi d’un tratto
immergersi…
in quel lago oceanico
d’acqua fresca
incontrare te, 
amore,
e vivere…
vorticosamente 
una terza dimensione,
né vita né morte,
avvolto
nel cristallino mantello
del tuo caldo abbraccio.

11.12.2011



MIA PER SEMPRE

Tra cielo e terra
sospeso,
intento a coniugar
dover e piacer,
alfine
ti ho conosciuto
amor.
Lì è il tuo posto,
non t’alzar
sino a raggiungere
il cielo,
non t’abbassar
sino a toccare
la terra,
resta là dove sei.
Un impercettibile, 
inesauribile 
soffio
ti farà volare,
il suono 
di un violino
ti farà danzare,
interminabili saranno
i sussurri
volteggianti
nel calor dell’anima.
Mia, per sempre

8.12.2011



NEL CALOR DELL’ANIMA

Nelle tue braccia 
il tempo, attratto, 
si ferma 
sui tuoi occhi luminosi
ad emanar un fluido
che raggiunge il cuore.
Il tuo corpo allora 
apre le sue porte
e intraveder lascia
un qualcosa di fluttuante
che non si lascia catturare,
tanto s’estende 
sino a raggiunger
le stelle.
Il mio corpo
s’immerge veloce,
le mie braccia
sembrano 
larghe e lunghe,
avvolgere vuole
la tua anima
non solo 
il tuo corpo
e insieme gioire
danzando
nel firmamento della vita.

3.12.2011




ORME D’AMORE

Orme, una dietro l’altra,
orme che s’incrociano,
orme indelebili, 
orme fugaci,
orme suadenti,
orme gentili, 
orme… orme…
orme malinconiche,
orme calpestate,
orme sbiadite,
orme disperse,
orme… orme…
piedi sì larghi e profondi  
da non entrare ora
in alcuna orma
se non la tua,
dolce, caro amore

26.11.2011



PAROLE D’AMORE

Ti ho sentita parlare d’amore 
come nessuna mai,
quel luccichio degli occhi,
quel calore delle mani,
quel lento impercettibile sussurro,
quella carezza profumata d’incanto, 
stordiscono, sommergono l’istinto,
sulla via spalmano dolcezze d’amore.
Ti ho sentita parlare d’amore 
come nessuna mai,
in un attimo affascinato, 
mi tuffo nella cascata d’emozioni,
immersione rapida nel profondo, 
sento folleggiare una vicinanza,
il volto ha simile al mio,
quello luminoso dell’amore.
Ti sento parlare d’amore
come nessuna mai.

26.11.2011




NIDO D’AMOR

Sei tal quale brezza, fresca vieni dal mare
ad accarezzar le labbra arse dal fuoco, 
a risvegliar quel sorriso perso per strada.
Sei tal quale nebbia, sottile t’insinui,
raggiungi angoli remoti dell’anima,
in un attimo spegni il calpestio del tormento.
Sei tal quale rosa, profumo d’incanto
portato sulle ali del vento al cuore
ove un nido per te l’amore ha intrecciato.
Sei tal quale polvere di stelle, a pioggia caduta
a rischiarar gli angoli bui di una strada
percorsa, sino al tuo apparir, ad occhi chiusi.
Sei tal quale gazzella, veloce corri,
trepidante di gioia, baci e carezza t’aspettano
nei verdi pascoli della sconfinata esistenza.
Sei tal quale arpa, melodiose note diffondi,
da lontano giungono all’anima,
or sei così vicina che lo star lontano,
anche sol per un attimo, è più mite.

19.11.2011




NATALE D’AMOR 2011

Santo Natale, quest’anno sei proprio diverso, 
svanita è l’attesa di un travolgente amore 
nel liquefarsi di tanti ormai senza più nome,
lo scoccar dell’ora adesso mi coglie preparato,
guardo fuori dopo aver guardato dentro. 
La coltre bianca di neve lenta si scioglie,
un abbaglio Venere sorta dalla fredda terra,
qual riflesso dei miei occhi solo or ti mostri
in tutta l’animosa fulgente smaniosa bellezza.
Sol ora ti sento mio, Santo Natale, sol or nasci
dal mio cuore qual benigna lava incandescente
sfavillante, illuminante la notte buia e tempestosa.
Nel chiaror delle stelle un’allegra cometa viaggia,
un dolce carico, per niente pesante, porta con sé,
un sacco pieno d’amore, un po’ ve ne è del mio,
a tutti ma proprio a tutti ne vuol far dono.
Un Santo Natale d’amor a tutti.

16.11.2011  





FATA

Fata mi è apparsa nell’aprire gli occhi all’alba
non aveva capelli turchesi né magica bacchetta
il vestito quello sì ispirato ai fiori  primaverili
metteva in risalto la sua sorridente avvenenza
non giganteggiava la sua figura sull’alta torre
inarrivabile ai più era proprio lì a me davanti
sembrava quasi bussare con grazia alla porta
entrare desiderava e comodamente sedersi e…
chiacchierare sì ma soltanto con il mio cuore
evitando i sotterfugi della mente appariva
carina deliziosa seducente amabilmente fata
quella fata delle favole che guarisce ogni male
ogni affanno ogni dubbio ogni rabbia del cuore
trasportandolo d’incanto nell’assoluto apparente
vuoto dell’astratto con la possibilità di riempirlo
a piacimento sì proprio come i desideri si versano
nel sogno animandolo in un incastro labirintico
proprio un bel quadro di natura viva canta il cuore
felice di sorbire ogni giorno ogni ora ogni minuto
quel nettare elisir eterno che tu fata prepari per me

8.9.2011






LUCCICHIO

Vorrei…i miei occhi 
luccicanti per amore
riflessi perennemente 
nel verde dei tuoi 
brillanti per la gioia 
di sentire il tuo amore 
soffice qual piuma 
inondare la mia anima 
dilatarla oltre misura 
lievitarla nell’etereo spazio
così grande da apparire 
sconfinato seppur piccolo 
per accogliere dentro 
la grandezza dell’amore
vorrei…le mie braccia
sì lunghe da poter
abbracciare il mondo
sì robuste da far sentire 
la forza dell’amore
sì leggere da poter volare
con te sulle spalle
farti capire che nulla può
la materialità del corpo
senza la bellezza dell’anima
vorrei… tanto dirti
non luccicano i tuoi occhi
se non luccica l’anima
  
7.9.2011






SE TI VEDO…

Se ti vedo… un brivido corre lungo la schiena
una dolce sensazione mi sento strappato sciolto
da tutti i legami di un mondo ordinario innalzato
pronto a seguire il richiamo l’ululato del cuore
si spalancano allora porte e finestre cedono mura
spazi aperti si dilatano giungendo fin oltre l’orizzonte 
l’amore paura non ha non ha intenzione di nascondersi
vuol esistere farsi notare soprattutto ora che ha te 
soffice erba sempreverde ove adagiare i sogni 
desideri infiniti che si sciolgono nelle tue braccia 
se ti bacio… un brivido corre lungo la schiena
le mie labbra non vogliono staccarsi dalle tue
mi sento investito un uragano d’amore mi trasporta 
ci trasporta in un’altra dimensione tra cielo e terra
sospesi nessuno può vederci se non l’amore
ci guarda contento sa che inganno proprio non vi è
quando gli occhi luccicano splendono di luce viva
si legge sui volti e sui nostri è disegnato l’amore

6.9.2011 





PIENEZZA DI TE

Pienezza dilunga il tempo lo spazio dilata
mente e cuore da te dal tuo amore riempiti
non lasciano occasione ai sensi di sbizzarrirsi
a piacimento volando liberi felici spensierati
da un fiore all’altro un unico solo bersaglio
preferiscono il centro del tuo cuore la forza
della tua mente la fantasia emotiva primula
in un mondo cieco sordo muto insensibile
al profumo di un mosto selvatico al cinguettio
di un usignolo che si sforza invano di far
giungere il suo canto melodioso fino a te 
al sussurro uragano rabbioso di passione
trasportato dal caldo vento che ti prende 
ti avvolge in un vortice di sfrenata samba
a quella brezza invisibile che puoi sentire 
sfiorarti accarezzarti dolcemente nel mentre 
una mano scivola tra le tue indorate chiome
un brivido ti conduce nell’estasi dell’amore
sì amore mio voglio abbandonarmi a te
alla tua pienezza non c’è non ci sarà più spazio 
per nessun altra tu sazi la mia sete la mia fame
d’amore tu mi fai vedere un mondo possibile
quello irrinunciabile del trionfo dell’amore

28.8.2011



CONTATTO

Contatto un su e giù di onde spumeggianti
non s’incontrano mai non si sentono vive
forse non appartengono a questo mondo
non chiedono molto però un contatto solo
un semplice contatto sotto il cielo grigio 
un momento che sprigioni passione
l’ascolto di un suono la tua voce squilla 
il telefono la tua soffice voce sussurra
amore mi manca il tuo respiro su di me
ho voglia di sentirti mi manchi tanto
una foto un colore il verde dei tuoi occhi
riflette praterie sconfinate ove correre
sentire l’erba soffice sotto i nudi piedi
stendersi sul prato e guardare il cielo
adesso sì soltanto adesso con te vicino
desidero passare davanti e dentro un mondo 
che nemmeno s’accorge di me di te
del cielo ora incendiato di rosso fuoco
creativo costruttivo contagiante regalo
da fare tanto non costa proprio niente 
un contatto semplicemente un contatto

24.8.2011 






RICORDI

Ricordi non sai se accarezzarli o arrabbiarti
incombono sul presente par che ne vogliono
prendere la misura non sanno però che metro
adoperare se l’amore o il suo opposto l’odio
scorrono nella loro unicità acque fresche
limpide a volte gelide tempestose impetuose
ci si immerge senza volerlo ci si abbandona
lasciandosi trasportare dalla forte corrente
non affoga il marinaio esperto veloce corre
all’interno della canoa dentro gli angusti
spazi della mente a fronte alta guardando
sempre avanti verso il presente già futuro
ad un’oasi si ferma un soave canto l’attrae
sente allora un qualcosa circolare nelle vene
un qualcosa di familiare di antico di già
vissuto una spinta magnetica spinge eccome 
non si butta a capofitto non si lascia lusingare
un tuffo vuol fare nell’animata oasi là dove
ci sei tu amore fresca e dolce acqua del presente
per niente passato e sempre proprio futuro

22.8.2011






MERAVIGLIOSA

Meravigliosa è la vita se tu… 
qual gemma sei incastonata sul mio cuore
tramuti qual fata assisa i sogni in realtà
là dove l’amore s’incastra indistinguibile 
nei bisogni inaccessibili alla ragione 
tu a uno a uno li soddisfi dolcemente 
fino allo stremo delle forze il desiderio
estingui giammai la voglia di avere
sempre accanto la purezza dell’anima
viva quale fiaccola accesa nella notte
stella splendente nel firmamento
meravigliosa è la vita se tu…
mi guardi sempre con gli stessi occhi
pieni di gioia specchio prorompente 
di un’anima felice di accompagnare
di nutrire i passi faticosi a volte incerti
non so proprio cosa sarebbe la mia vita
senza di te amore folle inebriante emozione
silenzioso alimento dei miei giorni
sono proprio felice di averti incontrato
conosciuto dopo averti a lungo
inseguito voglio tenerti ben stretto
proprio non ti lascerò andare via
nemmeno per un attimo voglio
perdermi quelle tue dolci carezze

21.8.2011






IMMAGINE DI TE

Immagini sbiadite sfocate a bianco e nero 
galleggiano là nel profondo dell’anima
cercano lo smalto vivace colore di un tempo
affondano le mani in un po’ di azzurro
sperano nel rosso vermiglio di rinfocolare
il vento di una passione travolgente estenuante
par che annusino di nuovo quel roseo profumo
foriero di baci ardenti di sussurri silenziosi
il nero e il grigio prendono il sopravvento
fortunatamente soltanto per un po’…
un volto il tuo volto eterno presente forte 
si staglia prorompente emerge su tutte
improvvisamente il cuore batte a mille
un vortice di gioia mi solleva leggero
rintocchi di campane a festa annunziano
la tua presenza eppur non ti vedo
proprio non c’è bisogno che ti vedo 
però ti sento proprio ti sento danzare dentro 
tenermi stretto in un abbraccio senza fine
il tempo furioso il tutto ogni cosa porta via
in qualcosa dovrà pur fallire ne sono certo
giammai riuscirà a portarti via lontano da me 

19.8.2011






ZONA D’OMBRA

Leggerezza sottile perdita di peso
l’immersione nella zona d’ombra
sembra di volare in un parco giochi
invitante eccitante suadente
un trapezista là in alto salta  
da un mondo all’altro tuffandosi 
senza paura nell’apparente vuoto 
di un mondo tutto suo proprio suo
nel circo della vita ecco allora danzare 
un lupo poverino ha fame d’amore
la sua danza porta pioggia e diluvio
tuoni e fulmini nel buio si scatenano
eppure immaginava l’azzurro mare
far capolino impresso nei tuoi occhi
il cocente sole indorare i tuoi capelli
la stella cadente scendere dal cielo
inglobarlo splendente in una luce sola
libero eppur felice voleva ululare 
qual eco sempiterno il suo amore 
con i passi lenti di chi vuol assaporare
l’ebbrezza bevendola un po’ alla volta
dal calice colmo dei piaceri della vita
or sa questo terzo mondo non è poi
tanto lontano tra il dentro e il fuori
imperterrito vive e gioisce

15.8.2011






LA PIAZZETTA

Dall’alto là su la torre 
una voce s’eleva 
giunge alla piazzetta 
luogo d’incontro 
di chi ama e spera 
un editto un ordine 
ad osare echeggia 
soltanto chi ama 
non sarà mai matto
in atto tutti voi
mettetelo al chiaror
delle stelle splendenti
nel firmamento della sera
forse brilleranno  
finché compare il giorno 
non importa se qualcosa
d’unico hai provato
un tuono a ciel sereno
nel petto t’avvisa
proprio lei è la stella
che ti ha fatto assaporare
la gioia dell’amore
non ti preoccupare allora
l’alba vedrà ancora
splendere l’amore

9.8.2011






FIAMMA D’AMORE

Appiccicata non mi manchi mai
sulla mia pelle cammini dolcemente 
entri danzando nei miei pensieri
continuo allagamento del mio cuore
il tuo sapore cibo dei miei giorni
non so se posso chiamare amore
un cielo sempre azzurro e stellato
il canto d’amore di due colombi
vola libero sull’onda d’azzurro mare
i suoni d’orchestra intonano 
diffondono melodie interminabili
un concerto per un fiore una rosa
un bocciolo un profumo indelebile
non ho tempo né voglia di cercare
d’altra parte perché dovrei tesoro mio
se ho te e tutto gira intorno a te
anche il desiderio sembra appassito
tu lo ravvivi e lo fai vivere qual fiamma 
sempre accesa ad illuminare d’immenso
lo spazio infinito dei miei occhi verdi 
i giorni e le ore vissuti in funzione
dei colori dell’arcobaleno passanti 
su ferite ancora aperte e sanguinanti
nel profondo del corpo e dell’anima
tutto finisce tranne il tuo amore

24.7.2011






RUGGITO D’AMORE

Meraviglioso il fiorire ruggente dell’anima
la distinta immagine tua acceca gli occhi
grido amore voglio gridare amore infinito
il vento lo trasporta a te in ogni momento
sospeso sul tormento il desiderio di stringere
forte il tuo corpo di avvicinare le tue labbra
di sentire il tuo respiro di sussurrarti amore
amore tutta la mia vita è nelle tue mani
il buio luce la notte giorno il dolore gioia
meravigliosa creatura ora non devo più
inventarti viverti soltanto nella fantasia 
splendida fusione del dentro e del fuori
ora ti tocco ti vedo ti sento ti assaporo
sento ovunque il tuo profumo nell’aria
sulla pelle nelle mie parole nel cuore
sento danzare la vita sulle bianche nuvole
ora so che il ruggito non è atroce tormento 
non è dolore non è angoscia malinconica
il turbamento è forza vitale prorompente 
come vortice t’avvolge e ti trasporta
in una nuova dimensione tutta nuova
un terzo mondo aspettava te da tempo
in questo mondo il sognatore ha incontrato il sognante

23.7.2011






SENSI

Un secchio calato dentro là nel pozzo 
attinge dal profondo gioiosa vita
colmo ne esce di strano sapere
sa perché si vive sa che proprio
freno bavaglio non c’è per i sensi  
un ammaliante profumo di rose  
attrae il cavallo al trotto su la strada
d’incanto un dolce nitrito s’eleva 
spezza le redini il cavallo giù via 
al galoppo un dio alato sembra
qualcosa dentro sente che lo trasforma
felicemente impregnato fa attenzione
travolgere non vuole i poveri viandanti
d’un tratto bruscamente si ferma
non sente più quel profumo inebriante
non riesce a vedere a chi appartiene
da dove deriva si è volatilizzato 
non è triste però sa di essere vivo
al trotto riprende il suo cammino
sa ora ancor di più perché vive
s’affida al corpo per aprire l’anima

20.7.2011






DONNA LUNA

Luna piena col tuo chiaror
l’afosa sera illumini a festa
il buio un profondo buio  
a te signora della notte
affida i desideri nascosti
non ha paura di versare
nei tuoi crateri l’invisibile
l’oscura faccia prende forma
da te illuminata vuol mostrarsi
a te s’affida in te si specchia
l’ombra notturna dei pensieri
le orme passo dopo passo
si confondono intrecciate
a tante eppur ci appartengono
sono nostre finché compare il sole
ad asciugare le lacrime versate
di gioia o dolore non importa
luna piena la notte t’accende
il giorno ti spegne impreparata
ti soffoca un nodo la gola avvolge
fa troppo caldo afa insopportabile
si ferma allora il respiro
nella tua spasmodica attesa
ogni sera alla stessa ora
tu immancabilmente appari

18.7.2011






MONDO

Sento tanto il mio mondo 
entrare d’impeto nel tuo 
meravigliosa immersione 
accorgersi che non esiste 
proprio alcuna differenza
il me e il te si specchiano
due gocce d’acqua giocano
allegramente noncuranti
di quello che c’è fuori
lì s’impegnino pure
in una lotta furibonda
noi siamo l’un per l’altra
questo solo questo conta
a noi proprio non importa
se fuori l’amore è proibito
qual sorgente fresca e pura
scorre senza freni l’amore 
disseta i cuori e tanto basta
non si chiede tante cose
vuol vivere solamente vivere

11.7.2011





ATTRAZIONE

Una strana forza non so nemmeno io 
un ululato sento che  mi spinge a te
ti cerco offuscato da caotico impulso 
non mi guida il pensiero immagine di te
impressa nella mente ma un qualcosa
che vive di per sé e che fa vivere
la tua percezione arriva nel profondo
posandosi dopo una lunga corsa
sull’erba soffice di un prato infinito
tenera e stellare nelle mie braccia
soltanto un gioco potrebbe sembrare 
stringere l’immateriale per chi non sa 
quanto sia meraviglioso avere un’anima
sentirne la vitalità qual suono incantevole
di un’arpa divina accompagna le ore
qual tocco di campana annuncia la gioia
della tua presenza ovunque sotto il cielo
strano ho sempre cercato te la tua anima
ho sempre incontrato me la mia anima
vivace e iridescente fuoco ardente messo
nelle tue mani dono di vita eterna


28.5.2011    






ONDA ETERNA

Un’enorme luce calda avvolgente
coccola con il suo tepore
lascia un brivido lungo la schiena
un brivido da pelle d’oca
giammai una sensazione di freddo
un qualcosa di piacevole quello sì
in bocca s’avverte dolcezza pura
un suono celestiale nelle orecchie
un pennello immerso in vivi colori
sprigiona un qualcosa di frizzante
regala un senso di pienezza
un sorriso stampato sul volto
incancellabile muove il corpo
in una danza libera gioiosa
un regale alloro circonda il tuo capo
poggiato sulle ricciolute bionde chiome
l’amore ti ha incoronata sua regina
un colombo ha costruito il nido
nel suo cuore e aspetta d’accogliere
l’onda di un azzurro quieto mare
amore tu sei la mia onda
entra ed esci pur dal mio cuore
però non ti stancare mai

25.5.2011




FRENNESIA

Frennesia una smania m’assale forte
al solo pensarti al solo immaginarti
il tuono di una cascata d’acqua
nel petto irrompe senza far rumore
zampilli impazziti ovunque sfrecciano
fuochi d’artificio nella notte incantata
nel mezzo incastonato il tuo volto
ti voglio ti bramo dolce incanto 
cos’altro potrei volere di più  
ho te e tanto basta

19.5.2011






SORRISO SUL CUORE

Guarda il mio cuore  
bussa sul sorriso disegnato 
per te  sulla sua porta
d’incanto si spalancherà
vedrai pascoli erbosi
ove riposare correre volare
ti librerai leggera nell’aria
qual aquilone sospinto
da carezzevole soffio
giungerai ad un’oasi
ove dissetare i tuoi istinti
sentirai una fresca arietta
solleticare la tua pelle
un bianco puledro t’accoglierà 
sulla groppa nitrendo felice
ebbro d’amore orme profonde
lascerà sulla nuda sabbia
il mare un giorno tutto porterà via
il mio cuore sorriderà sempre
desidera una sola cosa
che tutti i giorni della sua vita
possa palpitare per te e che tu
sei felice e sicura di abitarci
per sempre 

15.5.2011 






AZZURRO CIELO

Cielo lì davanti ai miei occhi
tinto di un azzurro incantevole
sconfinato ti perdi nel nulla
traccio la mia strada 
senza paura con passione
non so dove mi porterà
so però che non sono solo 
ci sei sempre tu accanto
la mia è la tua strada 
forse hai difficoltà a capirmi 
ma credi quello sì 
con tanta forza e tanto basta 
l’amore dà gioia
la vicinanza vigore
cielo ancora più azzurro appari
or volo tenendoti per mano
niente e nessuno può fermarmi
se tu infonderai amore
se sentirò sempre la tua voce
sussurrare alla mia anima
or l’azzurro del cielo
si confonde con i tuoi occhi 

14.5.2011 





FUOCO D’AMORE

Amore infuocata sei ancora più bella
la tua guancia rossa sprigiona passione
travolgente conturbante illuminante
che qual faro in una notte buia conduce
in un’oasi d’acqua pura cristallina
ove l’immergersi ha uno strano potere
quello di far scomparire ogni dolore
quello di far sentire la presenza continua
delle tue mani e delle tue braccia
che accarezzano abbracciano stringono
delle tue labbra che baciano all’infinito
del tuo soffio che qual leggero venticello
muove le ondeggianti palme refrigerio
per il viandante assetato e stanco
quello di far avvertire il tuo profumo
che quale goccia di rugiada scende
d’incanto diffondendo odor di fresie
quello di far dire al cuore che è felice
di averti incontrata sull’impervia strada 
che t’aspettava da tanto tanto tempo
che non riesce a contenere il tuo amore
tanto è immenso e ha paura di perderti 

 12.5.2011



VICINANZA ETERNA

Arde il mio cuore per te
due colombi volteggiano 
nell’azzurro cielo
intrecciano cuori 
con rami fioriti di pesco
affidano i sogni 
ad una passeggera nuvola
dolci note intonano
su di un’arpa fatata
trasportati dall’onda 
di un cheto mare
avvolti dall’oblio 
del tempo e dello spazio
si specchiano vivendo 
il fortuito amore
nella bramosia di una vicinanza
senza fine 
una doppia indissolubile vicinanza 
il calore di un corpo 
brillante per un’anima
gentile eppur desiderosa
una chitarra giovane e sola
diffonde note suadenti
giungono al cuore
l’incendiano d’incanto
un altro sogno inizia
due colombi volteggiano
sempre nell’azzurro cielo

9.5.2011




AMORE UNICO

Quanta delicatezza nei baci
ardente delicato desiderio
suscita interiore tempesta 
nunzia di piacere sconosciuto 
spinta da attrazione speciale 
che calamita e salda i corpi
in un amplesso senza fine
affanno apparente lamento 
sconvolge l’anima e la pone
come dea su indorato trono
ove assiso è il dio dell’amore
ora sento che sei tutta mia
le mie mani affondano
nel tuo corpo e incontrano radici
rigogliose solide che stringono
senza fare male anzi… 
trasmettono  gioia indescrivibile 
la si vede in ogni parola in ogni atto
senti voglio proprio dirti sussurrandoti
che tu solo tu sei l’unico mio amore
giammai da te mi staccherò 

4.5.2011 


VORREI…

Vorrei darti di più molto di più 
materializzare d’incanto 
voli di rondini a primavera
ruscelli gioiosi liberi di scorrere
manti d’erba sotto cieli stellati
purpuree rose profumo d’oriente
brezza marina che accarezza 
il tuo viso al mattino e d’incanto 
ti svegli apri gli occhi e…
avverti la presenza di un soffio 
palpitante d’amore che t’avvolge
t’accompagna in ogni passo
felice quale ombra sorridente
vorrei darti di più molto di più
a te ho donato più del corpo l’anima
non so cos’altro potrei darti di più
non so cos’altro potresti chiedere
di più dalla vita se comprendessi
il profondo significato e senso 
dell’effimero e dell’eterno

4.5.2011



TESORO

Delicate le tue mani
mi sfiorano
un dolce sorriso di miele
il tuo volto
baci veloci e rapaci
ci divorano
ecco l'amore Tesoro
via la nebbia
è fiorito l'inverno
non ha più segreti il cielo
né confini il mare
brilla la perla al sole
spicchi di luce
frammenti di vita
incollati per sempre
sul prato fiorito
del mio cuore
una sola preghiera
non distruggere mai
non difenderti 
dall'ebbrezza dell'amore

3.5.2011 





VIVI IN ME

Ti vedo sempre
anche ad occhi chiusi
come posso non vederti 
se abiti dentro di me 
cammini con me
non è soltanto
la tua immagine scolpita 
sei tu proprio tu 
viva
con i tuoi occhi luminosi
fascio di luce
sempre acceso
dentro di me
sei tu  proprio tu
viva
frasi d’amore
spazianti in vortice
volano dalle tue labbra
sulle mie
dolce carezza
per il mio cuore
sempre desideroso
del tuo caldo
abbraccio
sempre desideroso
di sentire il profumo
il tuo profumo
entrare quale soffio
unirsi stringersi
forte al mio

28.4.2011



OCCHI

Occhi
meravigliosi profondi
gocce di fuoco
ardono nei miei
occhi
luminosi tremanti
strappano vestiti
giocano all'amore
colorano la vita
occhi
tagliano diamanti
spostano montagne
rubano pensieri
rinfrancano la vita
i tuoi occhi
tramonti infiniti
al chiaror del mare
faro acceso dentro
la mia anima

26.4.2011



INGANNO D’AMORE

Il tuo amore…coriandoli variopinti 
festosi d’incanto impazziti per gioia 
volano nell’anima diffondendo 
profumi di gelsomini a primavera
nel profondo forti emozioni 
prima costrette si liberano
l’uno accanto l’altra disegnano 
felicità nei volti liberi innamorati 
l’uno dentro l’altra il sentore
d’un amore rinato 
unico irripetibile immutabile
la consapevolezza di un solo sentire
sorgente d’acqua pura cristallina
il tuo amore…ingannevole mistero
invisibili gabbie dorate 
costruisce pian piano
eppure dona la possibilità di scegliersi 
ogni giorno la tua emozione
attanaglia la perenne rincorsa 
alle illusioni di una magica luce
il tuo amore…t’ho conosciuto
stupito innamorato
ora non m’aspetto granché
desidero soltanto viverti

25.4.2011



STRADA D'AMORE

Vorrei tanto camminare per amore
viverlo in ogni modo possibile dentro
e trasmetterlo a te contagiandoti 
avvertire lo stesso senso quando ti bacio
t’accarezzo stringendoti forte al mio cuore
sentire la mia anima desiderosa della tua
congiungersi in una perenne fiamma
alimentata dal caldo soffio dell’amore 
vorrei tanto parlarti all’infinito d’amore
mai stancarmi di tenerti accanto vicino
forse ti chiedo troppo se fuggi all’improvviso
se d’incanto quella stella luminosa 
non colora più i miei giorni
il buio sembra avvolgere nascondere
ai miei occhi la strada lì davanti a me
tu amore m’hai insegnato a vedere sempre
anche nelle tenebre più profonde
ad andare avanti nella bellezza della vita
sempre tu amore parlerai per me
giungerai forte trasportato dal vento
a lei che non vuole ascoltarti capirti

17.4.2011



TURBINIO

Tante volte mi chiedo…
il senso di quel nascosto 
sconvolgente turbinio 
che scuote sballotta
trasporta e per magia
appari tu
quanti sogni i miei occhi
riflettono nei tuoi
inesauribili onde
d’azzurro mare mosse
da passione travolgente
t’avvolgono
una leggera brezza
ti sfiora t’accarezza
sussurrando 
parole d’amore
un’eco vorrei sentire
non importa
so che tu esisti

15.4.2011



ANIMA GEMELLA

Quello che voglio è sentire il tuo profumo
aleggiare intorno volare sino al mio cuore
non c’è più bel regalo che tu puoi farmi 
ai miei giorni dare un rivolo di freschezza
che gioia sentirti scorrere nelle mie vene
ogni istante tutto ogni cosa mi parla di te
sono sicuro non è un sogno il tuo viso
sorridente m’appare felice d’incontrare
i miei occhi luminosi solo al tuo apparir
ovunque m’accompagna un canto d’amore
la tua voce soave ebbrezza divina infonde 
quello che voglio è sentire la tua vicinanza
il tuo corpo un giorno forse si dissolverà
il mio amore caldo fiammeggiante sole
risplenderà sempre per te giammai si stancherà
anche quando altre sirene nel mare della vita
faranno sentire deliziosi suadenti canti
anche quando il buio della notte piomberà
sui miei stanchi occhi io vedrò solo te
quello che voglio… è che la mia anima
può guardarsi nello specchio e vedere
la tua anima avvicinarsi sorridente
e abbracciare stringere forte la mia

13.4.2011



SENZA TEMPO

C’è qualcosa di strano oggi nell’aria
un venticello primaverile dolcemente 
irrequieto ti sta portando via da me
lontano e non so proprio se lì riuscirai
ad assaporare il gusto dell’eternità
la libertà di essere te stessa fino in fondo
c’è qualcosa di strano oggi nel cuore
non è l’eccitante suo palpito a venir
meno né la curiosità sempre vivace
ogni qual volta gli occhi s’incontrano
e il respiro ansimante cerca il tuo
per chiuderlo nella sua gabbia dorata
e pian piano sentirlo nell’assenza
c’è qualcosa di strano oggi nel tempo
bianche nuvole oscurano il cielo limpido
la fitta pioggia bussa di continuo 
vuole forse dirmi che è finito il tempo 
di assaporare sussurri carezze baci
poverino…non sa che io t’ho collocata
nel senza tempo nell’assenza del tempo 

5.4.2011



VITA MIA

Quante vite e quante storie
si riversano nel fiume della vita 
lasciando indelebile impronta 
nel libro aperto che pagina 
dopo pagina scorre sotto il cielo
leggilo pure attentamente
non stritolare però il presente
ingabbiandolo tra passato e futuro 
guarda un sole splendente
fa capolino là tra le nuvole
sfavillante ti prende per mano
carica il tuo cuore d’insolita energia
possibile che non t’accorgi
ora quel fiume scorre più veloce
le sue acque pur turbolenti
il mare accoglie a braccia aperte
saggio quel fiume or sa 
che il destino è nelle sue mani
la vita gli appartiene e a suo modo
la vuole vivere fino in fondo
vuole scendere giù per congiungersi 
a te ed accoglierti nelle sue acque

28.3.2011



ANIMA BELLA

Mi fermo e volgendomi indietro
m’accorgo di aver percorso gran
parte della strada ad occhi chiusi
eppure il fuoco della passione
sovrastava accelerando le ore
incurante del tempo impietoso
ha incrociato tante volte il tuo
tante volte al cielo si è elevata
un’unica fiamma brillante d’amore
or mi chiedo perché hai gettato
via la tua vita in un attimo
un vortice l’ha portata via
non so dove se no la raggiungerei
correrei affannoso ma correrei
per tuffarmi or nelle giuste braccia
e dar vigore alle mie speranze
invano ho cercato il tuo volto
il volto dell’Amore invano…
non sapevo di averlo accanto
e dentro di me sempre vivo
sempre pronto a rallegrare
le primavere a renderle calde
ad accogliere quale animosa
sorgente l’assetato viandante
or ci sei tu per sempre Amore
la tua animosa bellezza colora
persino i miei giorni grigi
da te riempiti magicamente
si trasformano in giorni solari

22.3.2011





STELLA

Giammai mi stancherò di averti vicino
di sentire la tua voce bisbigliare
sussurrare dolci parole d’amore
giammai l’onda schiumosa porterà via
due cuori uniti in un caldo abbraccio
vederti soltanto vederti
sentirti soltanto sentirti
zampilli di gioia esplodono
quale lava incandescente
assetata di te soltanto di te Amore
il cuore mi dice che tu sei
l’unica stella sempre splendente
nel firmamento della mia vita

20.3.2011




PRINCIPESSA

Sempre più mi sento legato a te
un piacere i tuoi lacci indorati
una gioia calcare le tue orme
sei tu la mia Principessa 
solo tu possiedi le chiavi
per entrare nel mio cuore
ogni volta che ti vedo
persino nel sogno
le mie labbra si posano sulle tue
fiammanti di desiderio
solo tu sei la fedele vibrante
immagine dei miei sogni
una fortuna averti fra le braccia
sapere che non esisti solo nel sogno
gridare che la bellezza del creato
è tale perché ci sei tu 

16.3.2011




NELL'ETERNITA'

Sorge l'alba
arriva leggera come una brezza
un battito d'ali e Pegaso alato
rapisce le paure della notte
ai sogni donando pregiate vesti
il tuo bacio non mi sveglia
nel cammino verso l'eternità
m'accompagna il battito del cuore
sei sempre accanto dolce amore
portando per mano la mia speranza
il desiderio infinito eterno
del tuo abbraccio

13.03.2011





GEMMA

Gemma là tra le foglie
la scorgi a malapena
un profumo attrae
un incanto il tuo bocciuolo
la primavera fiorisce tenendo
nelle mani un brivido estivo
una fresca sorgente
la voglia di te
di unire il mio corpo col tuo
di sciogliermi nel tuo abbraccio
un calice ti porgo
pieno d'amore
bevi felice
è tutto per te

02.03.2011






IMMAGINI

Immagini di te scorrono nella danza delle ore
rondini felici volteggiano nell’aria 
 rami fioriti di pesco rosa intrecciano verdi cuori
una dolce carezza il tuo soffio primaverile   
nitido soltanto il tuo volto si fa luce tra i tanti
potenza dell’amore vederti fra mille
nulla può l’instancabile valzer delle stagioni
ti vedo ti sento t’ascolto t’accarezzo
sempre batte il mio cuore forte sa che tu esisti 
non importa se vicino o lontano
incancellabile il tuo volto sorriderà all’infinito

01.03.2011 






LA MIA LACRIMA

Sul mio viso corre una lacrima
che veloce raggiunge le mie labbra e le bagna
sulle mie mani tremanti cade la stessa lacrima e lì si posa
il mio cuore corre veloce e più non si ferma
e lo stesso fa la “mia lacrima".
Nella notte fredda sento il tuo caldo abbraccio
le tue braccia mi stringono forte
quasi mi impediscono di respirare
ma la “mia lacrima” sul mio viso non si ferma
scorre veloce accarezzando il tuo corpo.






NON TI VEDO
(DEDICATA AD UN ANGELO)

Non ti vedo
sento la tua mano che sfiora il mio viso
ma io non ti vedo
sento le tue labbra che sfiorano le mie
ma io non ti vedo
sento la tua voce che mi sussurra amore
ma io non ti vedo
i miei occhi sono forse chiusi
li apro ma tu non ci sei

Anna Bruno





INCANTESIMO

Incantesimo perenne insaziabile
fitto m’avvolge come nebbia
voglia ho sempre fame di te
le tue morbide labbra e la bocca
d’un sempiterno chiaror roseo
l’alba appare ancor desiderosa
sorridente la tua bocca aperta
accoglie il mio cuore scende giù
accanto al tuo si pone felice
sa di aver incontrato l’Amore

23.2.2011




TACE IL VENTO

Tace il vento davanti ai tuoi occhi chiari
la bufera d’amore imperversante s’arresta
s’addormenta il fuoco dell’amore appari tu
si fa coraggio la sfera del sole mille splendori
e mille guizzano all’infinito ti girano intorno 
innamorato forse dell’illusione non so nulla 
non m’importa nulla di te so che mi piaci
so che t’amerò so che insieme saremo felici
dolci fantasticherie forse le mie però come
sarebbe bello se anche tu fantasticassi 
altrettanto dolce fiorito incanto della vita
s’è spezzata finalmente la bronzea catena 
stringente il cuore ora libero di credere 
abbandonarsi camminare guardare insieme 
verso il monte con il solo occhio dell’amore
or tace il vento tutto tace dentro e fuori 
brilla un unico raggio di luce regna l’Amore

20.02.2011



OR MI BASTI TU

Sognarti soltanto pensarti non mi basta
immaginare i tuoi occhi persi nei miei
quando il cielo s’addormenta non basta
corrono i fiocchi di neve a baciarsi
e nell’amplesso uniti scendono giù
lievi più felici fantasticando due raggi
di sole che s’incontrano e si danno
la mano nel vibrar del corpo e dell’anima
nel battito forte del cuore scintillio
di luci contagiante felicità dei sensi
or mi basta aver incontrato te
un nuovo orizzonte si è delineato
al mio sguardo nel cielo sereno
sei apparsa tu con quella spontaneità
senza artifizio quella franchezza
da tempo cercata e mai trovata
mi basta or abbeverare alla tua fonte
sentire la tua freschezza zampillare
scorrere lungo tutto il mio corpo
or mi basta tenere stretto il tuo viso
tra le mani addormentarmi in silenzio
ascoltare il tuo respiro sussurrarti
dolcemente il mio eterno amore

17.2.2011



GIOIA

Giorno e notte seguo le tue orme Amore
incancellabili le pongo accanto alle mie
saltello sulle ali della passione volo alto
dipingendo sconfinate nature incantate
sogni interminabili il tuo soffio alimenta
ebbro non mi stanco di bere al tuo calice
lo voglio sorseggiare lentamente ho paura
di perdere il tuo sorriso di non averti più
accanto di sorvolare solo l’innevate vette
mi sveglio e ti vedo sei  lì a riscaldare
il mio cuore continui a sorridermi sempre
giorno e notte mi fai assaporare qualcosa 
di speciale che soltanto tu sai donare
la gioia di vivere

16.2.2011





TU NEL TEMPO

Il tuo volto l’azzurro mare riflette
accompagnato dai caldi raggi solari
immenso l’onda calma della sera
lo porta a me bussa alla mia porta
accende l’incantevole suono mille
campanelli sempre bella appari
allo svolazzar dei veli sinuose
invitante curve primeggiano intatte
nulla ha potuto il tempo corrosivo
mia soltanto mia eri un giorno
lontano mia soltanto mia sei ora
accomodata in un cantuccio là nel cuore
lo sai…sei sempre tu ancor più cara 
invano la nuvola ha portato via
il tuo adorabile profumato corpo
ora soltanto ora so che mai ti sei 
allontanata dal mio cuore soltanto ora 
so che vivrai finché vivrò

14.2.2011



PASSIONE

Passione spingimi con ogni forza verso di lei
non ti fermare soffia come un uragano soffia
avvolgila nel vortice sollevila come dea in alto
vivila non ti stancare mai come furia entra
sussurrando spargendo rosse rose profumate 
sui suoi passi cigni volteggiano disegnando
cuori inanellati stretti in un infinito abbraccio
lava incandescente scorre niente può fermarla
non brucia affatto non dà dolore un piacere
interminabile quello sì un piacere inestinguibile
travolgente conturbante che soltanto tu sai dare
ineguagliabile dono della vita sorbirla con te
anche solo per un attimo pur sempre fiamma
sempre accesa sfidante lo scorrere delle ore 
dei giorni passati lontano da te amore mio
Passione spingi con ogni forza la mia vita
alimenta nutri i miei giorni senza te proprio
non saprei dare colore all’alba al tramonto
soprattutto corri sempre verso di lei scioglile
i capelli spargili al vento mostra il suo viso
i miei occhi mai smetteranno di guardarlo

7.2.2011 



PASSIONE COCENTE

Tumulto un terremoto di passione 
travolgente non capisci più niente 
ti sciogli sull’onda dei miei baci
or ti sento ancor di più dappertutto
nel cuore nella mente ti sento 
persino nei capelli scompaginati 
dalle tue delicate affusolate mani
voglio viverti all’infinito sempre
tenere il tuo profumo sulla pelle
sentire il caldo affannoso respiro
avvolgere fumante il mio corpo
non esiste gemma più preziosa
da poter incastonare nel mio cuore
non voglio perderti mai cambiarti
per nessun altra al mondo mai
tu soltanto tu unico eterno amore
sai donare colore ai miei giorni
soltanto tu possiedi un bene raro 
altri non hanno non sanno
soltanto mia amata conosci l’amore
soltanto tu…sai amare

4.02.2011





ESTATE

Estate mi hai baciato e sei fuggita via
fiammante di desiderio ti sei avvicinata
albe continue hai lasciato intravedere
saltellando sull’arcobaleno del tramonto
uomo della tua vita hai fatto credere
coi tuoi sussurri sotto il cocente sole
i tuoi baci hanno bruciato le labbra 
refrigerio di fresca oasi appariva
il tuo corpo splendente più del sole
al vederti così bella attraente gioiva
intonava l’animo concerti celestiali
ti ho aspettato ti ho atteso sempre
ovunque ai miei occhi ti presentavi
niente poteva il cader delle foglie
niente il freddo gelido della notte buia
or dimmi perché ti ho sempre amata
perché ancor ora continuo ad amarti
non sai rispondere non puoi capire
forse un giorno comprenderai
sono passate tante diverse primavere
fiori disseminavano sul mio percorso
profumavano vertigine procuravano
dolce presagio del tuo imminente arrivo
ben presto una fitta nebbia nascondeva
il viso scompariva il sorriso primaverile
soltanto tu Estate sei il fiore del giardino
giammai appassirai sempre profumerai
a te soltanto a te e a nessun altra mai
ho sempre dato tutto corpo e anima 
or sei tu la mia adorata cara calda Estate
il mio corpo e la mia anima t’appartengono 
proprio non saprei donarti niente di più
 
29.01.2011  



ROSA MIA

Soffice prato ai miei occhi appari tu
infinita incantevole bellezza distesa
beata sull'odorosa verde fresca erba
voglia viene d'adagiarmi sul tuo corpo
leggero quale piuma dapprima 
felice volteggiante nell'aria cheta
poi senza rumore planante sul tuo seno
Profumato roseto tra mille colori
ti riconosco sei proprio tu la mia rosa
voglia viene d'arrampicarmi sul tuo stelo 
pungermi anche con le tue spine
trappole d'amore sull'umano cammino
alfine respirare il tuo profumo
il tuo nettare divino gustare insaziabile 
addormentarmi sfinito tra le tue braccia
Cristallino mare accogli il mio bacio
nelle tue acque e tu onda portalo
a lei sempiterna sirena ammaliatrice
non ti preoccupare le sue labbra
sapranno riconoscerlo non ve ne sono
d’uguali è il bacio del mio eterno amore
Cielo stellato e tu cometa luminosa
indicami la strada per unirmi
per immergermi nel cuore della stella
splendente nel firmamento della vita
voglia viene di brillare insieme con lei
sì brillare brillare brillare sempre
eternamente uniti

26.01.2011 





GIORNO DOPO GIORNO

Giorno dopo giorno hai saputo prendermi
risvegliati fioriscono i sensi al solo vederti
m’inebria toccarti accarezzarti stringerti
sentire il tuo corpo scosso da brividi
il calore che corre lungo la tua schiena
giorno dopo giorno hai saputo cogliere
l’attimo fuggente intriso di felicità
suonare le corde tese del mio animo 
giorno dopo giorno hai saputo avvicinarti
come un elastico allontanarti e dirmi
d’essere mia dall’alba al tramonto sempre
giorno dopo giorno hai saputo essere
te stessa in quell’attimo senza fine 
il mio corpo avvolto da miele raffinato 
assapora la dolcezza dei tuoi sussurri 
giorno dopo giorno hai saputo aprire
il tuo animo ai miei contorti dubbi
farmi apprezzare che cuore e anima
nella purezza d’un mare cristallino
possono immergersi senza alcuna paura
giorno dopo giorno finalmente so
che con te solo con te vivo

24.01.2011