Scambio Banner

 

 

POESIE A TEMA

POESIE SULLA VECCHIAIA


POESIE SULLA VECCHIAIA

VOLANO GLI UCCELLI
(Dedicata a Teresa T.)

Questa è la vita...
è un'estate che scorre in fretta
con le foglie gialle autunnali lì ad attenderci,
ma rimane ,ancor più dell'affetto dei cari,
dell'inarrestabile fantasia almen l'autonomia
che va a levarsi come uccelli insonni
per guardare quello che non abbiamo potuto fare;
ma guardiamo anche le gioie che abbiamo dato
e proviamo,ancor un’ennesima volta,
l'ebbro entusiasmo d'un vincitore,
raggiante come l’arcobaleno
per le tante creature che abbiamo amato.
E intanto quegli uccelli volano...
sempre più in alto 
come alla ricerca di qualcosa...
No,non pensate alla morte,
lei non viene con la vecchiaia
ma con la dimenticanza!
Baldo Bruno




Se i mortali si guardassero 
da qualsiasi rapporto con la saggezza,
 la vecchiaia neppure ci sarebbe. 
Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati 
godrebbero felici di un'eterna giovinezza.
 La vita umana non è altro 
che un gioco della Follia.
Erasmo di Rotterdam




UNA VITA
Siamo in viaggio su uno scomodo treno
tra l'alba e la notte.
Baldo Bruno




GIOVINEZZA

Giovinezza,
ti avvicini al traguardo
e ti spaventi
come rami di un albero
che sulla soglia s’avviano
del canuto inverno,
che lentamente arriva
e tutto addormenta.

Allor si fa strada
il gradito ricordo
che ci consola
e apprezzar ci fa
quel bene
che abbiamo consumato
senza pensar alle nuvole
che coprono lentamente
il nostro cielo sereno.
Baldo Bruno




Nonna Maria

I suoi occhi sono stanchi
Hanno visto la gioia
E le difficoltà,
La campagna e la città.
Ora sente l’armonia
Della famiglia
E della mia compagnia.
La mia nonna 
È un tesoro
E a me è cara
Più dell’oro.

Angelo A.





La nonna

Dolce è la nonna con la sua testa bianca
Mentre sferruzzava la lana, stanca
Seduta di fronte al camino
Pensando al suo lungo e passato cammino.
Il suo viso rugoso,
Sempre pronto al sorriso.
Io vorrei fermare il tempo
Per poter avere sempre vicino
La sua bontà e la sua dolcezza
Che sfiora come fosse una carezza.

Stefano A.





La solitudine degli anziani

La casa degli anziani
È la solitudine
Nessuno può immaginare
Come è brutto viverci dentro.
Gli anziani hanno dentro
Un vento di ricordi:
Difficoltose guerre
E gioie infinite.
Gli anziani 
Sono come i bambini,
Perché sono umani
E sono anche gentili.
Gli anziani sono
Un libro aperto
Rivolto alla storia precedente
Tutto da ascoltare.

Francesca A. Arianna G.
Ilaria L. Chiara Z.i






L’anziano

L’anziano è come un bambino
Ha bisogno di coccole,attenzione,
E di un riposino.
Sta sempre seduto a guardare la TV
Il suo programma preferito
È quello che non vuoi vedere tu.
L’anziano è il tuo migliore amico,
Puoi raccontargli tutto,
Non dirà nulla,
Perché dopo un’ora 
Si è già dimenticato tutto.
L’anziano è come un libro,
Se gli chiedi di raccontare,
E’ sempre pronto a farti sognare.
Quando ti dice che sei fortunato per quello che hai
Ti fa un po’ arrabbiare.
E quando tu ormai stanca stai per alzarti,
Ti prende la mano
E ti dice di restare,
Perché un domani
Anche tu avrai
Di che raccontare.

Sara B.

 

 

Sei vecchia

Sei vecchia, nonna,
Cara mia, è tramontata la tua stella:
Adesso ci sono io.
Per te che sei vecchia
È quasi finita,
Che ci vuoi fare, nonna,
Così è la vita.

Samanta B.

  

 

Gara d’amore

Solo due nonne ho in vita:
La mamma di papà: Nonna Maria,
La mamma della mamma: Nonna Maria Addolorata;
La prima col nomignolo "nonna Uccia" è Chiamata,
La seconda, "nonna ‘Ndata".
I loro rispettivi mariti, nonno Nino e nonno Pippi
Da diversi anni la vita terrena hanno abbandonata,
Ma continuano a vivere nei ricordi di mamma
E papà sulla loro vita passata…
Nonno Nino, da giovane, fece la guerra,
E fu prigioniero in Grecia e in Australia
Lontano, lontano dalla sua terra.
Quando in patria tornò,
La nonna Uccia sposò
E con lei un gran lavoro di fattoria iniziò.
Anche nonno Pippi in guerra andò
E sul Brennero, al gelo, si ammalò.
Quando al suo paese tornò,
La nonna ‘Ndata’ sposò
E con lei il lavoro del tabaccaio avviò.
Ora, voi capirete che le due nonne rimaste sole
Si alternano ad allevare dei figli la prole.
Quando viene la nonna Uccia
Ci porta uova fresche, verdura e la puccia.
Quando viene la nonna ‘Ndata’ 
Ci porta patatine, uova Kinder e cioccolata.
La nonna Uccia ci manda cestoni d’insalata.
La nonna ‘Ndata’ ci mette a posto
Cestoni di biancheria lavata e stirata.
Ognuna di loro a noi è cara
E ad occuparsi di noi fanno a gara.
Il premio a tanta generosità
L’amore dei loro nipoti sarà
Ed il loro ricordo che nei nostri cuori,
Finché vivremo, non ci lascerà.

Paola B.





Anziani

Anziani che passeggiano per strada,
Anziani che danno gioia a tutti:
Ogni ruga una conchiglia,
Ogni sguardo un bagliore,
Ogni sorriso un’emozione.
Gli anziani sono libri
Raccontano il passato
Presentano l’avvenire.
Anziani pieni d’amore 
E di bontà
Chiedono ai giovani
Affetto e felicità.

Daniela C.

 

 

Gli anziani

Cara nonnina come sei dolce,
I tuoi occhi sono brillanti.
Mi racconti il tuo passato
Come se fosse ieri.
Mi sgridi con sentimento
Ma poi ci ripensi
E mi perdoni in un momento.
Tu nonnina sei come una stella
Che quando sorridi sei ancora più bella.

Alessia C.