QUASIMODO : S'ODE ANCORA IL MARE(COMMENTO COMPLETO)

QUASIMODO : S'ODE ANCORA IL MARE

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


Migliora il sito POESIA E NARRATIVA con una DONAZIONE.Sarà utilizzata per aggiungere altri commenti.

QUASIMODO :S'ODE ANCORA IL MARE ( COMMENTO COMPLETO)

S'ODE ANCORA IL MARE

Già da più notti s'ode ancora il mare,
lieve, su e giù, lungo le sabbie lisce.
Eco d'una voce chiusa nella mente
che risale dal tempo; ed anche questo
lamento assiduo di gabbiani: forse
d'uccelli delle torri, che l'aprile
sospinge verso la pianura. Già
m'eri vicina tu con quella voce;
ed io vorrei che pure a te venisse,
ora, di me un'eco di memoria,
come quel buio murmure di mare.

 

 

 

La casa, la madre, l’infanzia e soprattutto la nostalgia della terra siciliana, che nel ricordo si trasforma in un luogo mitico, sono i temi ricorrenti di Acque e terre. In questa prima fase della sua attività poetica infatti è molto presente la rievocazione commossa dei paesaggi della sua terra, ormai decantati nella memoria, e una patetica vena di malinconia.

 

La poesia S’ode ancora il mare è una poesia di ricordi: il mormorio notturno del mare e lo stridio degli uccelli delle torri risvegliano l'eco di una voce dimenticata, la rendono improvvisamente presente e con essa rievocano una figura di donna amata un tempo. Vorrebbe che l’eco di lui andasse da lei come un mormorio di acque di mare lieve.

La memoria ha ricondotto al poeta, insieme con la voce, il ricordo dei sentimenti e il desiderio pungente di essere ricordato a sua volta.
   

 

Eco d’una voce chiusa nella mente che risale dal tempo

Evoca immagini di un passato felice, ora rimpianto,  ora negato ma tuttavia vivo, tangibile , tanto vicino da sentirne ancora i rumori, l’eco delle parole, delle risate e di una felicità ora evanescente .

M’eri vicina tu …

Il mare e una donna, l’amore e i ricordi, il rumore del mare e l’eco doloroso di un amore andato, ma che fa rumore , tanto da essere  assordante nella testa così come il mare nelle deserte spiagge d’Aprile.

  FIGURE RETORICHE

- ENYAMBEMENT  VV. 5 - 6- 8 ;

-PERSONIFICAZIONE  V.7 (L'april sospinge);

- ANASTROFE  VV. 2 ;

- SIMILITUDINE VV.11 (come quel buio murmure di mare)




Classifica di siti - Iscrivete il vostro!