PSICOLOGIA :IL VALORE DEI SOLDI PER IL BAMBINO

PSICOLOGIA :  IL VALORE DEI SOLDI PER IL BAMBINO  

HOME PAGE    PSICOLOGIA    POESIE CATARTICHE

 

                                                      

IL VALORE DEI SOLDI PER IL BAMBINO   

 

 

 

 IL VALORE DEI SOLDI PER IL BAMBINO

Quello che è importante sapere, per il bambino, è che mamma e papà vanno ogni giorno a lavoro per guadagnare dei soldi che servono per fare tante cose e che le cose si dividono in bisogni e desideri. I soldi servono innanzitutto a soddisfare i bisogni e poi, se restano, i desideri.

Ma come è possibile insegnare il valore del denaro ai bambini? Ecco qualche consiglio.

  • Dai l’esempio e mostra ai tuoi bambini che con il denaro non si fanno solo acquisti ma si possono aiutare le persone che ne hanno bisogno;
  • insegna ai tuoi figli che non sempre ci si impegna solo per far soldi, ma che in certi casi è altrettanto gratificante lavorare per ricevere in cambio un servizio o semplicemente perfare volontariato;
  • chiedi a tuo figlio di partecipare alle attività di famiglia, indipendentemente dal fatto che verrà o meno ricompensato: gli insegnerai che tutti, nel loro piccolo, devono partecipare albenessere comune;
  • dona agli altri: vestiti che non vanno più, giocattoli, tempo. Abitua i tuoi bambini all’idea che le cose possono essere donate senza ricevere nulla in cambio.

La paghetta

Intorno ai cinque o sei anni la paghetta può diventare un ottimo strumento per responsabilizzarei bambini circa il valore dei soldi. A quell’età i bambini cominciano a saper contare e certamente, svegli come sono i bambini di oggi, sanno bene che per comprare un giocattolo i soldi sono indispensabili. 

La prima paghetta deve essere di pochi euro ed è preferibile che sia settimanale. Il bambino deve avere ben chiaro il senso della paghetta: si tratta di soldi che dovranno bastargli per acquistare il gelato o un fumetto o un giochino e una volta spesi non gliene verranno dati più fino alla settimana successiva.

Quando il bambino diventa un po’ più grande la paghetta può essere data in cambio di una promozione o di un compito casalingo o scolastico ben svolto: in questo modo il bambino apprenderà il concetto che il denaro va sempre guadagnato. Inoltre un bambino più grande può essere introdotto anche al concetto di risparmio: potrà annotare su un diario la paghetta ricevuta e mettendola da parte settimana dopo settimana potrà regalarsi il giocattolo tanto desiderato (può essere utile anche l’uso di un classico salvadanaio da rompere alla fine del periodo di risparmio).

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

 

 


 


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

Informativa Privacy Cookie Policy
- © POESIA E NARRATIVA -