Cynegi Network
ANTONIO MACHADO: Dalla soglia di un sogno mi chiamarono

ANTONIO  MACHADO  :

Dalla soglia di un sogno mi chiamarono


HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


Dalla soglia di un sogno mi chiamarono

ANTONIO  MACHADO 

 

Dalla soglia di un sogno mi chiamarono…
Era la buona voce, amata voce.
- Dimmi: verrai con me a vedere l’anima?…
Una carezza mi raggiunse il cuore.
- Sempre con te… Ed avanzai nel sogno
per una lunga, spoglia galleria;
sentii sfiorarmi la sua veste pura
e il palpito soave della mano amica.

 

Questa poesia intensa mette in scena un sogno che pare un incontro d’amore. L’anonimo personaggio femminile , che fa l’invito, è la sua giovane moglie.La stessa apertura, DALLA SOGLIA D’UN SOGNO, dà un tono concreto ed essenziale  alla visione onirica, che attinge all’assoluto, all’interrogazione suprema.

 

La poesia è il breve racconto di un sogno. Una donna, forse la moglie, appare in sogno al poeta e lo invita a compiere con lei una stana visita : andare con lei a vedere l’anima. Il poeta avanza con la sua compagna per una galleria ove si sente sfiorare dalla sua veste pura e dalle sue mani amorevoli.



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!