VINCENZO CARDARELLI : SERA DI GAVINANA
V. CARDARELLI: SERA DI GAVINANA

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


Sera di Gavinana DI V.CARDARELLI

 

Ecco la sera e spiove

sul toscano Appennino.

Con lo scender che fa le nubi a valle,

prese a lembi qua e là

come ragne fra gli alberi intricate,

si colorano i monti di viola.

Dolce vagare allora

per chi s'affanna il giorno

ed in se stesso, incredulo, si torce.

Viene dai borghi, qui sotto, in faccende,

un vociar lieto e folto in cui si sente

il giorno che declina

e il riposo imminente.

Vi si mischia il pulsare, il batter secco

ed alto del camion sullo stradone

bianco che varca i monti.

E tutto quanto a sera,

grilli, campane, fonti,

fa concerto e preghiera,

trema nell'aria sgombra.

Ma come più rifulge,

nell'ora che non ha un'altra luce,

il manto dei tuoi fianchi ampi, Appennino.

Sui tuoi prati che salgono a gironi,

questo liquido verde, che rispunta

fra gl'inganni del sole ad ogni acquata,

al vento trascolora, e mi rapisce,

per l'inquieto cammino,

sì che teneramente fa star muta

l'anima vagabonda.

 

E’ un concerto di impressioni  e sensazioni che si sprigionano in questa lirica,E’ difficile tradurre in parole le movenze ritmiche che le strofe racchiudono, chiarirne il sentimento e l’idea che fluttuano inafferrabili in un’atmosfera ricamata di nuvole e di sogni.Bisogna arrendersi all’onda di questa musicalità in immagini che lampeggiano, si sovrappongono, dileguano, ricompaiono,fanno sentire la varietà pittorica della collina toscana.

E’ descritto il calar della sera su un lembo di terra toscana, con il corteo di rumori che ad essa s’accompagnano; ed è espresso lo stato d’animo del poeta che cogliendo ogni minimo aspetto delle cose ne vibra, e dall’incantesimo dell’ora si lascia dolcemente sospingere al raccoglimento ed all’ascoltazione.

Metro : endecasillabi e settenari disposti liberamente con rime e assonanze a capriccio.

 

FIGURE RETORICHE

toscano Appennino, iperbato
fa le nubi, anacoluto
come ragne fra gli alberi intricate, similitudine
si colorano i monti di viola, metafora
Dolce vagare, metafora
si torce, metafora
un vociar lieto e folto, astratto per il concreto
il giorno che declina / e il riposo imminente, parallelismo
il pulsare, il batter secco, variatio
sullo stradone / bianco, enjambement
grilli, campane, fonti, enumerazione
fa concerto e preghiera, endiade
trema nell'aria sgombra, metafora
il manto dei tuoi fianchi ampi, metafora
Appennino. apostrofe
salgono a gironi, dantismo
questo liquido verde, sinestesia
fra gl'inganni del sole, personificazione
per l'inquieto cammino, personificazione
l'anima vagabonda, metafora




Classifica di siti - Iscrivete il vostro!