Cynegi Network
ANGELO SILVIO NOVARO: MANDORLO IN FIORE

ANGELO SILVIO NOVARO: MANDORLO IN FIORE


HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


 

MANDORLO IN FIORE

Ohim! che cosa accaduto?

Il mandorlo fiorito,

ed io nulla ho sentito,

nulla ho veduto!

 

S' guernito e coronato

d'un diadema di stelle d'argento:

tutta notte ha lavorato

e sull'alba splendeva contento.

 

Ed  ora le sue stelle le d al vento:

la ghirlandetta fragile e superba

la sparpaglia sull'erba

del fresco prato!

 

Il miracolo compiuto:

ma io nulla ho veduto,

nulla ho sentito!

Che cosa dunque accaduto?

 

Dov'era questo povero cuore assorto,

dov'era questo povero cuore muto,

se il mandorlo fiorito

ed esso di nulla s' accorto?

                      A. Silvio Novaro

 Novaro un amatore della natura ed ogni volta sembra contemplarla con occhi nuovi e con rinnovati stupori.Ad una prima lettura la poesia ci sembra idilliaca e modernamente romantica, ma essa poi ci fa sentire il mistero che c nei fenomeni naturali e noi intendiamo che larte del poeta, semplice in apparenza, nella sua intima essenza pensosa ed edificante.

Che cosa si mai avverato?si chiede il poeta. A mia insaputa, il mandorlo ha messo fiori nuovi di colpo.Si adornato quasi di un argenteo diadema, lavorando a produrre questa sua fioritura tutta la notte.Ora i fiori sono appena dischiusi e gi il vento li disperde sul prato.Il miracolo avvenuto; ma come mai, se di nulla io mi sono accorto ? Dovera dunque il mio cuore, mentre il prodigio si compiva?

 



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!