NICCOLO’ TOMMASEO: LA PICCOLA LAMPADA


HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


NICCOLO’ TOMMASEO

LA PICCOLA LAMPADA

La piccola mia lampa
non, come sol risplende,
ne come incendio fuma;
Non stride e non consuma,
ma con la cima tende
al ciel che non la diè.

Starà su me, sepolto,
viva; ne pioggia o vento,
ne in lei le età potranno;
e quei che passeranno
erranti, a lume spento,
lo accenderan da me.

 

E’ la lampada della poesia che s’accende dentro di noi e che nessuna forza potrà spegnere mai: eterna è la sua luce perché non di materia ma di puro spirito traendo origine da Dio; come tale sopravvive alla nostra stessa morte per rischiarare il cammino di coloro che ci succederanno.

Ode pervasa di intima religiosità, brevissima di proposizioni ma grande nella nobiltà.

 

La mia lampada non Ha lo splendore del sole né fuma come un incendio, si protende solo con la sua fiammella verso l’alto perennemente, verso quel cielo che l’ha largita come dono divino.Nulla potrà su di essa per scemarla: sopravviverà  al mutar degli eventi  per illuminare agli altri la via della fede.

 

Due strofe di settenari.



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!