UN ALTRO MATTINO (FRANCO MACCIONI)
HOME PAGE       AUTORI E IMMAGINI

  FRANCO MACCIONI
 

UN ALTRO MATTINO
 
Il mattino appena nato
odora di petrolio, 
e sulla strada carica 
di polvere nera,
quasi di fuliggine 
che ti ferisce gli occhi,
come nello scrutare attento
del giorno che trascorre lento,
pensi di farcela e resisti!
E  fontane e rivoli d'acque
nella memoria  ritornano,
e dolci ricordi del passato
racchiudono scrigni
di pietre preziose, 
lasciando intravedere ombre
con  sembianze umane
che cercano di allontanarti,
e quasi tremante cerchi  
di raggiungere l'altra riva
sperando di salvarti.
Ti salvi ma ti ritrovi solo    
nell'ultimo sguardo dal ponte,
e verso il mare intravedi
pescatori chini su ceste
lasciate senza null'altro 
che speranze e forse
incertezze di sempre.  
Poi quando il giorno finisce,
ti ritrovi dietro un bancone
tra fumo e odore 
di tabacco scadente
e cadenzati passi 
che riescono appena
a nascondere l'assordante
rumore di un battello 
che scompare nella nebbia,
oltre la banchina, 
prima che un'altra  sirena 
annunci un altro mattino
che forse odora di niente!
 


LEGGI LE ALTRE POESIE DI MACCIONI
 


PER VISITATORI E POETI

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!