"ROMANZO RAGAZZI :LE AVVENTURE DI TOM SAWYER Mark Twain

ROMANZI PER RAGAZZI IN SINTESI

HOME PAGE NARRATIVA RACCONTI ROMANZI RAGAZZI

DI  MARK TWAIN

LE AVVENTURE DI TOM SAWYER

Tom Sawyer è il protagonista del romanzo; è un ragazzino vivace, discolo, irrequieto. Combina sempre guai però sa essere simpatico e furbo: ha la dote di riuscire a salvarsi dalle punizioni della zia Polly facendola ridere e di trasformare le punizioni in affari redditizi come quella volta in cui, dovendo verniciare uno steccato, convince i compagni che si tratta di un privilegio tale che essi lo pagheranno per fare il suo lavoro.

Tom è leale e crede nell'amicizia, sente il desiderio di crescere e se fugge ha la nostalgia di casa.

È un monello non ancora capace di escludere dalla sua vita la famiglia e l'ambiente in cui è cresciuto, un bambino che sa vivere a suo modo la propria infanzia.
Titolo:le avventure di Tom Sawyer autore:Mark Twain personaggi principali:Tom, Huck, Joe l'indiano, Joe Harper, la zia Polly,sid e Becky. luoghi principali:la scuola,la grotta,riva del fiume mississipi,la foresta e l'isola. tempo:inizio del ottocento riassunto: Tom Sawyer è il protagonista di questo romanzo di Mark Twain, tratto da storie vere di ragazzi, un ragazzino un po’ irrequieto e vivace, che non esita a ingannare le persone vicine per ottenere i suoi scopi, come rubare la marmellata alla zia che lo adottò quando morirono i suoi genitori, o quando fa passare il lavoro di dipingere lo steccato di sabato, una punizione ricevuta dalla zia, per un privilegio accessibile a pochi, convincendo i suoi coetanei a lavorare al posto suo, per di più a pagamento.

Però Tom è stanco della vita e delle regole della zia e decide insieme agli amici Joe Harper e Huckleberry Finn, quest’ultimo un ragazzo di strada che bighellona sempre in giro e non va a scuola, di fuggire da casa e andare a fare i “pirati”. I ragazzi "prendono in prestito senza chiedere" una zattera di legno e una notte riescono a scappare, accampandosi su un’isola deserta sul fiume Mississippi e divertendosi un mondo in una vita senza regole, fino a sperimentare l'esoterica e indimenticabile emozione di assistere al proprio funerale. Saranno infine sopraffatti dal sottovalutato fattore nostalgia che, dopo un lasso di tempo, li ricondurrà a casa per la gioia dei loro parenti e amici che li credevano annegati.

Tom vive altre avventure, tra cui assistere ad un omicidio, quello del medico più rispettato della cittadina, di cui si credeva colpevole l’innocente Potter, scagionato poi grazie alla testimonianza del giovane ragazzo. La colpa ricade allora giustamente su Joe l'indiano, che troverà la morte dopo essere fuggito in una grotta in cui, tra l’altro, si erano smarriti Tom e la sua "fidanzatina" Becky Thatcher. Il cadavere di "Joe l'indiano" viene ritrovato solo dopo due settimane dalla morte, quando Tom apprende la notizia che il giudice Thatcher ha sbarrato l'ingresso della grotta.

Il libro si conclude con la scoperta del tesoro che Joe l'indiano aveva nascosto nella grotta. Tom e Huck si arricchiscono e quest'ultimo viene adottato dalla vedova Douglas alla quale aveva salvato la vita dicendo alla polizia che Joe l'avrebbe sfigurata in volto per vendetta.

L'indimenticabile storia del ragazzo monello sembra finire qui per sempre. Ma l'autore ne regalerà uno straordinario seguito con Le avventure di Huckleberry Finn. Comincia un'altra storia.

 


 

 

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!