PSICOLOGIA : SEDUZIONE
SEDUZIONE

HOME PAGE    PSICOLOGIA    POESIE CATARTICHE

Migliora il sito POESIA E NARRATIVA con una DONAZIONE:
il sito la utilizzerà per avere più pagine di letteratura e commenti.

SEDUZIONE                 rielaborazione   di B. Bruno

 

Durante la nostra  vita ci troviamo spesso nel proposito di utilizzare  una tecnica di seduzione magari per conquistare una donna che ci piace molto e non vogliamo perdere assolutamente questa occasione . Perciò è meglio chiarire con parole semplici e comprensibili questo tipo di approccio perché ogni uomo vuole avere delle idee  chiare per evitare  un possibile fallimento.

Da sfatare ,comunque, quello che ci hanno fatto credere fino ad oggi, cioè che per piacere ad una donna bisogna essere dei "bravi ragazzi": niente di più falso e assurdo! Le donne odiano i bravi ragazzi perchè sono noiosi, monotoni, prevedibili, abitudinari, insicuri, bacchettoni, quindi essere briosi, sicuri ed osare all’occorrenza. La prima legge dell’attrazione femminile è questa: “La donna è fisicamente attratta da un uomo che mostra le qualità del Capobranco”.

Per arrivare poi alla seduzione è necessario mettere a fuoco quelli che sono i codici di accesso all'emotività della persona che ci interessa in  maniera particolare; solo riconoscendo ,infatti, questi codici possiamo avere la possibilità del successo.
Come possiamo arrivare a decifrare tutte  le chiavi di accesso ?
Queste chiavi possono andare in nostro possesso controllando le reazioni  della donna alle nostre stimolazioni emozionali.
E’ meglio precisare che non dobbiamo fissare la nostra attenzione  sulle reazioni consapevoli, bensì su reazioni inconsce, inconsapevoli, che nessuna donna  può trattenere.
Stiamo parlando di un eventuale rossore alle  guance, di un prurito, di  pupille che si dilatano, della variazione del ritmo respiratorio o anche di un lampo  di collera o di un vistoso risentimento.
Tutti questi gesti inconsapevoli ci fanno rilevare dei codici di accesso all'emotività della persona che ci riguarda e quindi ci aprono la strada alla seduzione.

La necessità di sedurre ha radici molo lontane e possiamo ritrovarle già all'interno di un contesto familiare nel momento in cui  i bambini riescono a  sedurre prima inconsapevolmente e poi con intenzione i genitori ottenendo in cambio affetto, giocattoli e dolci  . Questa necessità di seduzione continua ed in seguito prende caratteristiche di natura sentimentale nella vita quando si diventa grandi.
Quindi scoprendo tali codici si può mettere in atto un vero sistema di seduzione che ci permette di arrivare alla conquuista. Bisogna precisare che se una persona non riesce ad ottenere cio' che desidera da una donna, il motivo e' uno ed uno soltanto: vuol dire che non siamo riusciti a creare quegli stati mentali necessari a scatenare i sottili meccanismi inconsci dell'attrazione e della seduzione.

 Per sedurre dobbiamo trovare la debolezza alla quale la persona non sa resistere e di conseguenza non potrà autocontrollarsi. E questa debolezza ci viene comunicata a livello non verbale.
A questo punto potremmo operare tranquillamente la seduzione, allo stesso modo in cui Eva cedette alla tentazione del serpente che le offrì con il frutto proibito la conoscenza del bene e del male; per mettere in atto efficacemente la seduzione dobbiamo offrire la possibilità di appagamento di quel desiderio incontrollabile al quale lei non potrà resistere.

 


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!