Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

LE POESIE GIOVANILI DI B. BRUNO 3

POESIE


Migliora il sito POESIA E NARRATIVA con una DONAZIONE


MIRACOLO D’AMORE

Te ne stavi nella stanza
a lottar col tuo male
che i medici grave ritenevano.
Solo una forza
resisteva ancor:
quella dell’amore,
inesauribile energia
che ci aveva visti felici.

Non potevano crollar
i sogni nostri
per error di un destino
nebbioso e fallace.

Una porta si aprì
e la tempesta si scatenò
facendomi vacillare
come barca
in mare impetuoso.

Poi ci fu un sollievo:

- Ce la farà ! - mi dissero
con garantito tono.

Sono sicuro,
lei è vissuta per me,
ha retto il suo cuore
per quell’amor
che nessuna lama
può troncar
quando è vero
quando è profondo
quando è un amor
che è la nostra stessa vita.






STATO DI GRAZIA

C’è qualcosa che avverto
nel profondo del mio cuor:

…E’ da ieri che mi sento
come avvolto in una nube,
in uno stato di grazia
che mai vorrei abbandonar;

mi spinge ad uscir fuori la realtà,
dev’essere così
altrimenti non potrei assaporar
quel profumo di pace
che i tuoi occhi emanano
al nostro incontro.

Insieme a te io vivo:
passeggiamo per le vetrine,
sulle panchine dei parchi
ci raccontiamo il nostro amor,
andiamo in discoteca
ove la musica mi avvolge
e nell’orbita dei tuoi occhi
vorrei perdermi.

Mi sento nella realtà
come in un sogno,
con te accanto
vorrei partir
per qualunque meta:
quel che conta
è esser con te.

Finché sarai con me
ne sarò felice,
ma non posso esser
una catena per te:
non aver paura di amarmi
fino a che lo vorrai.
 




AMORE SPENTO

Come foglie cadenti
si è spento
il tuo amore per me.

Un dì,
nella mia felice dimora,
il telefono squillava per me:
eri tu che mi cercavi,
eri tu che mi desideravi.

Ora,
con volto irato
mi eviti e ti allontani.

Dove ho sbagliato?

Ci ho pensato
e ripensato
ma nulla ho trovato,

nulla,
che giustificasse
il gran rifiuto.

Eppur t’amavo,
non pensavo che a te,
che il mio cuor
avevi invaso.

Forse tu sei cambiata,
forse ad un altro
stai pensando,
forse da me
di più t’aspettavi.

Di sicuro
nei tuoi pensieri
più non vivo
e deluso rimango
senza saperne il perché.





MIO DOLCE TESORO

Quando il tuo nome pronuncio,
mio dolce tesoro,
i miei occhi brillano d’amore.
Il mio grande amore tu sei.

Gli altri il nostro amore conoscono,
credono ch'io t'ami profondamente.

Ma nessuno
da lontano può capire
la forza e la vera intensità
del mio cuore innamorato.

Ti amo immensamente:
è un amore
che supera
i confini del reale.
Sei il mio angelo
e nel tuo amore
posso rifugiarmi
nei miei momenti
più tristi.

Sei la mia stessa vita:
i nostri cuori
batteranno insieme
per sempre.
 





NEI TUOI OCCHI  

Quando sei con me
e ti guardo negli occhi
io leggo l’amor
che neanche mille parole
potranno mai esprimere.

Nei tuoi occhi profondi
i tuoi desideri
si specchiano
e mi accorgo
che si uniscono ai miei
per raggiungere
un amore sublime
che nulla può domar
neanche lo scorrer
del tempo. 
 





INNAMORATO

Sono innamorato di te:
il meraviglioso amor
sulla mia anima
si è abbattuto,
come raggi del sol
fanno aprir
i petali dei fior.

Sono rimasto scosso
da forza prorompente,
come l’onde del mar
che sui lucidi scogli
s’infrangono.

Mai, avevo provato
una simile sensazione

mai, ero stato avvolto
da un’atmosfera
di pura felicità.

L’amor, che oggi
vive dentro di me,
mi riempie il cuore
e ad amar mi spinge
per aver amore da te,
quell’amore che da solo
può illuminare
la mia casa,
il mio lavoro,
la mia vita.
 




TI AMO

Ti amo:
uniche parole
che penetrano nell’animo,
parole prodigiose
che racchiudono i pensieri,
i sentimenti,
i sogni della nostra vita.

Pronunciarle è un’arte,
che un cuor freddo
non può mai aver
se non ama davvero.

Basta un "Ti Amo"
e uno sguardo negli occhi
per una storia iniziar:
un cammino in due
nella stessa direzione.

Queste parole
non fanno invecchiar:
l’energia dell’amor
allenato mantiene il cuor
che corre felice
per gustar sino in fondo
una rara felicità
non a tutti concessa.

" Ti Amo e ancora Ti Amo ! "

Nemmeno fiori e gioelli
potranno contar
senza le magiche parol
che fanno sognar.





QUANDO NON CI SEI

Quando non ci sei
mi sento vuoto
come un albero
senza fiori e foglie.

Sarei perduto
se vivessi senza te,
senza le gioie più belle
che mi hai fatto gustar,
senza il tuo profumo
che ricordi emozionanti
mi risveglia.

Quando non ci sei
non ha senso
la mia vita.

Neanche un prato fiorito
rimuovere può
la mia tristezza,
se manchi tu:
il fiore più bello
che arricchisce
la mia vita
facendomi sognar
ad occhi aperti.
 




SU QUELLA PANCHINA

In fondo alla villa
sotto i tronchi ombrosi

ornati da sì giovani chiome
c’è una panchina di ferro battuto,

che raccontar sembra la storia sua.

La guardo e mi fa pensare

ai suoi ospiti nel corso del tempo.

Invadono i miei sensi

immagini e voci
e nei miei pensieri vaganti
due innamorati si guardano

nei loro occhi luminosi

pronti a scambiarsi

semplici effusioni.
Un giorno forse

anch’io

potrei essere là

per gustar l’estasi

del primo bacio.
 
 


AVERE TE

I tuoi occhi
invadono il mio cuore,
stringo le tue mani delicate
come se fosse lì
il mio universo.

Affascinati,
i miei sensi colmano
l’orizzonte del mio essere.

Niente percepisco
nè altro richiederei
al di fuori di te,
favola sublime
della mia vita.

Nel labirinto dell’amor
trovo la mia pace
lasciando avvolgere
il mio mondo
da quella musica
che trasporta
i nostri pensieri più belli.