Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

GRANDI OPERE AUTORI ITALIANI



Migliora il sito POESIA E NARRATIVA con una DONAZIONE

 

L'Orlando furioso con riassuntini canti
 

Si tratta un poema cavalleresco dedicato ad Ippolito d'Este. Fu iniziato tra il 1502 e il 1503 e pubblicato a Venezia il 1516 in 40 canti, Nel 1521 usci una seconda edizione migliorata nella lingua e nello stile e nel 1532 la terza e definitiva in 46 canti. Le fonti dell'opera sono: l' "Orlando innamorato" del Boiardo (di cui si riprendono i personaggi principali e gli antefatti), il "Morgante" del Pulci, i romanzi bretoni, l' "Odissea", l' "Eneide", le "Metamorfosi" di Ovidio, la "Tebaide" di Stazio.

Nell’opera E' possibile  distinguere tre motivi fondamentali cui assegnare di volta in volta i singoli episodi: il motivo erotico (l' amore di Orlando per Angelica e quello di Ruggero e Bradamante), il motivo encomiastico (glorificazione della casa d'Este discendente dalle nozze di Ruggero e Bradamante) e il motivo epico (guerra tra Agramante e Carlo Magno attorno alle mura di Parigi).

Ariosto rappresenta mirabilmente tutto un mondo meraviglioso ed affascinante, in cui s'immerge dominandolo. A questo mondo fantastico è imposta la legge del movimento, ordinato e regolato dal Poeta, che ha la virtù di dar vita e grazia a tutto ciò che tocca, di rappresentare con esattezza tutto ciò che crea. L'opera ha una suggestione tutta sua, che deriva da quella composizione, operata dal Poeta, di realtà e fantasia.

L’opera ha avuto in tutti i tempi grande fortuna, ma i critici si sono sforzati sempre vivamente di individuarne l'unità artistica, per definirne il valore. Da ultimo il Croce ha affrontato il problema e lo ha risolto individuando l'unità di ispirazione nel sentimento dell'armonia: il poeta avrebbe accettato con lo stesso interesse tutti i vari sentimenti umani perché sommamente impressionato dalla divina armonia che li regola. Da ciò dipende l'inconsistenza della fisionomia dei singoli personaggi, non mai completamente definiti, in quanto non hanno un significato reale in se stessi, ma rappresentano l'immensa varietà degli atteggiamenti dell' Uomo investito e nutrito dall'infinita gamma dei sentimenti. L'Ariosto fu il cantore per eccellenza di tutti i sentimenti umani, dell'amore come dell'odio, del coraggio come della viltà, ed ognuno rappresentò nelle varie sfaccettature in cui si presenta nella realtà della vita. Ecco perché l'Ariosto è giustamente considerato uno dei maggiori poeti "lirici" di tutti i tempi.

Canto I

 

La bella Angelica scappa a cavallo per il bosco, vede Rinaldo appiedato, grida e continua a scappare; Rinaldo insegue il suo cavallo, Baiardo, che è impazzito; Baiardo insegue Angelica, non lascia salire Rinaldo per non dover andare dove vuole lui, ma lo guida da lei; Ferraù assetato, sulla riva di un fiume, accorre alle grida di Angelica; Rinaldo e Ferraù si battono, si accordano per inseguirla, prendono sentieri diversi; Ferraù vede uscire dal fiume il fantasma di Argalia, che reclama il suo elmo e lo invita a prendere quello di Orlando; Sacripante piange Angelica credendola nelle mani Orlando, la vede e la prende con sé; Angelica incontra Sacripante e gli si affida; Bradamante, travestita da cavaliere, si scontra con i due, viene sfidata da Sacripante, gli ammazza il cavallo e fugge nel bosco; Baiardo Sacripante lo trova Angelica; Angelica e Sacripante vedono Baiardo e fuggono su di lui.

 

Canto II

 

Rinaldo se li vede sul suo cavallo, sfida Sacripante; Rinaldo e Sacripante si battono; Angelica fugge spaventata, incontra un eremita, che fa l'incantesimo di fuorviare Rinaldo; Rinaldo e Sacripante credono al folletto che racconta loro d'aver visto Angelica ed Orlando diretti a Parigi; Rinaldo va a Parigi, Carlomagno lo invia in Inghilterra, s'imbarca; Bradamante, cercando Ruggiero, incontra Pinabello; Pinabello racconta che Ruggiero è prigioniero di un mago; Bradamante e Pinabello vanno verso il castello; Pinabello, scoperto che Bradamante discende da una famiglia rivale, la getta in un burrone; Bradamante, salvata da un ramo, giace stordita.

 

Canto III

 

Bradamante viene condotta da Melissa al castello del mago Atlante, ed apprende che lo scudo magico di questi può essere vanificato solo dall'anello di Brunello; Melissa; Baiardo lascia Melissa in riva al mare, arriva all'albergo di Brunello, si fa guidare da lui al castello, lo lega ad un albero e gli ruba l'anello, sfida il mago Atlante, lo batte, libera Ruggiero, Gradasso, Sacripante.

 

Canto IV

 

Atlante manda l'ippogrifo Frontin a rapire in volo Ruggiero, suo figlio adottivo, per proteggerlo in un luogo lontano dall'Europa; Rinaldo in Scozia si offre di lottare per l'onore della figlia del re, Ginevra, incontra Dalinda.

 

Canto V

 

Dalinda racconta a Rinaldo che Ginevra è condannata per una calunnia di Polinesso, amante respinto; Rinaldo si batte contro Polinesso e lo smaschera.

 

Canto VI

 

Ariodante, amante di Ginevra, ottiene dal re la madre di sua figlia; Ruggiero giunge in groppa all'ippogrifo all'isola di Alcina, incontra Astolfo tramutato in mirto; Astolfo fu tramutato in mirto da Alcina.

 

Canto VII

 

Ruggiero combatte i mostri e giunge alla reggia di Alcina, se ne innamora; Alcina usa le sue arti per conquistare Ruggiero; Bradamante cerca Ruggiero, reso invisibile dall'anello di Brunello, ed apprende da Melissa che Ruggiero è sotto l'incantesimo di Alcina; Melissa svela a Bradamante la condizione dell'amato, assume le sembianze di Atlante, va sull'isola e sfata l'incantesimo; Ruggiero, liberato da Melissa, si rende invisibile grazie all'anello di Brunello e fugge.

 

Canto VIII

 

Melissa libera Astolfo e, in groppa all'ippogrifo, si dirige con lui da Logistilla; Rinaldo ottiene aiuti dal re d'Inghilterra; Angelica, rapita dai corsari, è legata ad uno scoglio ed è insidiata da un mostro; Orlando e Brandimarte lasciano Parigi; Fiordiligi insegue l'amato Brandimarte.

 

Canto IX

 

Orlando, spinto in Olanda dal vento, incontra Olimpia; Olimpia deve consegnarsi al re Cimosco, armato di archibugio, se vuole che questi liberi l'amato Bireno; Orlando sfida Cimosco, lo uccide, libera Bireno, getta l'archibugio in mare; Olimpia e Bireno si sposano.

 

Canto X

 

Bireno s'innamora della figlia di Cimosco ed abbandona Olimpia su un'isola deserta; Olimpia si trova sola sull'isola e capisce il raggiro; Ruggiero aiuta Logistille a riconquistare il regno che Alcina usurpa; Alcina fugge; Logistille ringrazia Ruggiero insegnandogli come si comanda l'ippogrifo; Ruggiero parte, giunge dove si trova Angelica, la salva, se ne innamora e la porta con sé.

 

Canto XI

 

Angelica gli ruba l'anello e fugge; l'ippogrifo fugge; Ruggiero s'avvia a piedi, vede un gigante che rapisce Bradamante, lo insegue; Orlando giunge dove Olimpia sta per essere divorata dall'orca, uccide l'orca Olimpia salvata da Orlando; Oberto s'innamora di Olimpia; Olimpia ed Oberto si sposano.

 

Canto XII

 

Orlando giunge nel palazzo incantato di Atlante, incontra Ferraù, Sacripante, Brandimarte, Gradasso; Ruggiero, seguendo il gigante, giunge al palazzo, approntato per lui da Atlante; Angelica giunge anche lei, è vista da Orlando e Ferraù e fugge, inseguita; Orlando, Ferraù e Sacripante inseguono Angelica; Orlando e Ferraù si battono per l'elmo; Sacripante continua la ricerca; Angelica perde l'elmo che Orlando ha posato; Orlando e Ferraù credono che l'elmo sia stato rubato da Sacripante; Angelica posa l'elmo per bagnarsi in un fiume; Ferraù vede l'elmo e lo prende; Angelica arriva in un bosco dove trova un giovinetto ferito; Orlando sconfigge dei saraceni, trova una vecchia, Gabrina, ed Isabella in una grotta.

 

Canto XIII

 

Isabella è prigioniera dei ladroni; Orlando uccide i ladroni e la libera; Orlando ed Isabella se ne vanno insieme; Melissa dice a Bradamante che Ruggiero si trova nel palazzo di Atlante; Bradamante, vittima degli incantesimi di Atlante, insegue miraggi.

 

Canto XIV

 

Madrigardo, saraceno al seguito di Agramante, insegue Orlando, incontra Doralice e se ne innamora; Doralice cede a Madrigardo; Rodomonte si distingue tra i soldati di Agramante, è innamorato di Doralice.

 

Canto XV

Astolfo, liberato da Logistilla, si mette in mare alla volta dell'Inghilterra: durante il viaggio sconfigge un gigante ed un mostro; in Palestina incontra Grifone ed Aquilante.

 

Canto XVI

 

Grifone parte per ritrovare Orrigille, che l'ha lasciato per un altro, la trova con l'amante; Orrigille spaccia l'amante per fratello e lo rimprovera; Rodomonte a Parigi fa strage di francesi, resiste, solo, a Carlo Magno.

 

Canto XVII

 

Grifone è preso in giro da Orrigille e dal suo falso fratello, che gli porta via il premio vinto ad una giostra di re Morandino, il quale, accortosi dell'errore, indice un'altra giostra.

 

Canto XVIII

 

Aquilante scopre Orrigille e l'amante e li cattura, li consegna a Morandino, rivede il fratello Grifone;
Grifone è convalescente dalle ferite; Astolfo sopraggiunge con Sansonetto e la vergine Marfisa, gemella di Ruggiero; Marfisa vince la giostra; Grifone, Aquilante, Astolfo, Rinaldo e Marfisa partono per la Francia; Rinaldo uccide Dardinello, uno dei saraceni più agguerriti; Medoro s'infila nel campo per recuperare la salma, ma, scoperto, fugge: raggiunto, viene ferito e creduto morto.

 

Canto XIX

 

Angelica lo trova, lo cura e se ne innamora; Angelica e Medoro, dopo aver dimorato da un pastore, partono per il paese natale di lei; Astolfo, Marfisa, ecc., dopo un lungo viaggio, arrivano sull'isola delle donne omicide, dove trovano il cugino di Astolfo, Guidon Selvaggio.

 

Canto XX

 

Marfisa prosegue da sola, incontra Pinabello che maltratta la vecchia Gabrina, si prende questa appresso, incontra Zerbino, si batte con lui; Zerbino, stabilendo che chi perde si tiene Gabrina e lo batte; Gabrina svela a Zerbino che la sua amata Isabella è viva.

 

Canto XXI

 

Zerbino e Gabrina proseguono insieme.

 

Canto XXII

 

Astolfo distrugge il castello di Atlante; Ruggiero e Bradamante si riconoscono, si mettono in marcia per una badia, dove Ruggiero possa essere battezzato e poi i due si sposano, sono assaliti da Aquilante, Sansonetto, Guidon, prigionieri di Pinabello.

 

Canto XXIII

 

Bradamante uccide Pinabello, si smarrisce ed incontra Astolfo; Astolfo affida a Bradamante armi e cavallo e sale in groppa all'ippogrifo; Bradamante va dal fratello Alardo e manda un'ancella, Ippalca, ad avvertire Ruggiero; Ippalca aggredita da Rodomonte, che le prende il cavallo; Zerbino trova il corpo di Pinabello; Gabrina, per vendicarsi dell'odio di Zerbino, lo accusa dell'omicidio; Zerbino è salvato da Orlando; Orlando fa strage; Isabella e Zerbino, amanti, si ritrovano; Madricardo raggiunge Orlando e, mentre si batte, il cavallo impazzisce e lo incontra Gabrina ed imbizzarrisce il suo cavallo; Orlando insegue Madricardo, vede su un albero i nomi di Angelica e Medoro, incontra il pastore che gli narra l'amore dei due, impazzisce.

 

Canto XXIV

 

Zerbino ed Isabella decidono di lasciare Gabrina ad Odorico, ed incontrano Madricardo, Doralice e Fiordiligi; Madricardo vuole impossessarsi della spada che Orlando ha gettato via; Zerbino lo sfida e muore tra le braccia di Isabella; Fiordiligi promette di rivelare il misfatto a Brandimarte e se ne va; Madricardo incontra Rodomonte; Madricardo e Rodomonte si battono per Doralice, ma poi decidono vale più la causa dei saraceni e si avviano insieme verso Parigi.

 

Canto XXV

 

Ruggiero salva Ricciardetto, fratello di Bradamante; Ricciardetto lo guida a liberare i prigionieri di Lanfusa, madre di Ferraù; Marfisa si unisce a loro; Ruggiero, Marfisa ecc. liberano i prigionieri, incontrano Ippalea.

 

Canto XXVI

 

Ruggiero insegue Rodomonte; Ruggiero, Marfisa, Rodomonte, Madricardo, Doralice ecc. danno luogo ad una rissa; Madricardo e Rodomonte inseguono Doralice, scomparsa per un incantesimo.

 

Canto XXVII

 

Doralice arriva a Parigi; Madricardo, Rodomonte e Sacripante partecipano alla battaglia vinta dai saraceni; Doralice sceglie Madricardo; Rodomonte abbandona il campo, incontra Isabella che seppellisce Zebino, la insidia, si ubriaca e la uccide.

 

Canto XXVIII

 

Un monaco viene aggredito da Rodomonte.

 

Canto XXIX

 

Isabella sceglie di morire piuttosto che tradire Zerbino; Rodomonte sfida tutti coloro che attraversano un ponte; Orlando accetta la sfida e i due si azzuffano, poi lui si abbandona ad una serie di follie senza senso, prendendosela anche con Angelica, di passaggio col suo sposo verso la nativa India. 

 

Canto XXX

 

Orlando nuota sino in Africa; Ruggiero e Madricardo litigano: il primo rimane ferito, il secondo ucciso; Doralice piange lo sposo morto; Bradamante riceve da Ippalca notizie di Ruggiero.

 

Canto XXXI

 

Rinaldo, Grifone, Aquilante ecc. accorrono in difesa di Carlo Magno, che sconfigge i saraceni.

 

Canto XXXII

 

Bradamante crede d'essere stata abbandonata da Ruggiero e parte per Parigi.

 

Canto XXXIII

 

Astolfo sull'ippogrifo giunge in Etiopia, scende all'Inferno, sale in Paradiso, e, sulla Luna, trova il senno di Orlando.

 

Canto XXXIV

 

Astolfo sale sulla luna e trova il senno perduto.
 

Canto XXXV

 

Bradamante corre dietro l'esercito di Carlo Magno, incontra Fiordiligi, che ha saputo che Brandimarte è in Africa, prigioniero di Rodomonte; Bradamante sfida i campioni saraceni, tra essi Ferraù, e li batte.

 

Canto XXXVI

 

Ruggiero apprende la presenza dell'amata; Marfisa sfida la campionessa ma è battuta; Bradamante e Ruggiero si ricongiungono e si appartano; Marfisa li segue perché vuole la rivincita; Bradamante crede che la spinga la gelosia; Atlante, morto di crepacuore, svela che Ruggiero e Marfisa sono fratelli.

 

Canto XXXVII

 

Ruggiero, Bradamante e Marfisa uccidono lo spietato Marganone; Ruggiero torna coi saraceni; Bradamante e Marfisa tornano da Carlo Magno.

 

Canto XXXVIII

 

Astolfo torna dalla luna e compie altre imprese in Etiopia.

 

Canto XXXIX

 

Astolfo libera Brandimarte, che era prigioniero di Rodomonte; Fiordiligi si ricongiunge a Brandimarte; Orlando rinsavisce grazie al senno portato dalla luna; Astolfo ed Orlando contribuiscono a sconfiggere i saraceni.

 

Canto XL

 

Agramante, sconfitto, sfida Orlando e Brandimarte.

 

Canto XLI

 

Brandimarte è ferito mortalmente.

 

Canto XLII

 

Orlando uccide Agramante; Rinaldo si libera della passione amorosa per Angelica, e cerca di raggiungere Orlando.

 

Canto XLIII

 

Fiordiligi, disperata, si fa seppellire viva con l'amante; Orlando e Rinaldo trovano Ruggiero convertito.

 

Canto XLIV

 

Astolfo libera l'ippogrifo; Orlando, Rinaldo, Astolfo, Ruggiero, Bradamante e Marfisa tornano a Parigi; Bradamante viene promessa dai genitori all'imperatore greco; Ruggiero va a combattere i greci, viene fatto prigioniero ma l'imperatore lo libera; per gratitudine combatte per loro contro Bradamante, ma il duello finisce in parità.

 

Canto XLV

 

Marfisa propone che solo chi batte Ruggiero possa avere in sposa Bradamante.

 

Canto XLVI

 

Ruggiero può sposare Bradamante, perché l'imperatore vi rinuncia; Rodomonte sfida Ruggiero e perisce.