Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

POESIE INTROSPETTIVE DI BALDO BRUNO 4


SQUARCIO DI COSTA

Una costa boscosa si staglia sullo sfondo,
rompe l’idillio di mare e cielo
appena disturbato da un aleggiare di gabbiani,
niente spiagge, solo scogli
come a formare un pontile sul mare fantastico,
dall’alto un castello si riflette appena
nell’acqua verdastra in contrasto
con le tante case bianche sparse intorno
come a formare un sobborgo.
Il mio motoscafo entra nel piccolo porto
sottostante, tace il rombo ed emerge
tutta quella antica tranquillità.



NON PIANGO PIU'

Invano cerco la tua immagine tra le foto,
il tuo sorriso è morto, non ricordo 
nemmeno l’ultimo tuo profumo.
Eppure mi chiamavi amore…



INGANNI
DECEPTIONS

Credevo alle tue parole 
ma hanno cessato di stringersi
le nostre mani
quelle parole…
foglie leggere
nel vento traditore
…e mi sono trovato nell’inganno
dell’altra faccia della luna

di Baldo Bruno 3-4-2002
modificata il 3-5-2013



UN PALPITO DALLA LUNA
A BEAT FROM THE MOON

Porto via un palpito dalla luminosa luna
e smanio sospirando perché non sei con me,
immagino di camminarti accanto  
di parlarti per non sentirmi solo,
sogno le tue labbra per viverti nel baciarti
mentre una lacrima d’emozione
brilla cercando i tuoi occhi.
Cado in voluttuoso sibaritico vortice
inseguendoti nel profumo dei ricordi
enfiando le mie vene di te.
La luna è là, mi guarda nel suo vagare,
mentre io mi smarrisco in quel raggio di luce.

Baldo Bruno  26-1-2014
INGRANDISCI LA POESIA



IN ATTESA CHE VENGA IL GIORNO
HOLD THAT IS THE DAY

Or più niente,
un vento che spazza anche la luna,
solo i tuoi occhi di lacrime
che mi fissano e le incomprensioni
in vortici scuri di rabbia
perché non ho saputo comprenderti.
La lontananza è or lama d’acciaio
e mi calmo solo se immagino
che respiri accanto a me
in un’attesa che venga il giorno.
Alzo gli occhi al cielo
e le stelle sono là a brillar senza posa.

Baldo Bruno  26-8-2013




MI SORRIDE LA TUA BOCCA
MI SMILES YOUR MOUTH

I tuoi ridenti occhi mi baciano
con delicate carezze di sole
e insieme al tuo sguardo
mi sorride anche la tua bocca;
tra un bacio e l’altro ti guardo
e s’invola la mia fantasia
in fantastici orizzonti lontani,
ti bacio ancora, ti ribacio
e assaggio l’universo dei miei sogni.

BALDO BRUNO 5-3-2013





UNA ROSA PER TE
A ROSE FOR YOU

Una rosa per te del color delle tue labbra,
dal profumo intrepido che arriva al cielo,
t’offro i suoi petali e m’abbandono al pensiero
di avere attraverso il tuo sguardo un brivido,
ed è questo l’immenso: vedere i tuoi occhi
inumidirsi d’affetto in un profumo inatteso
per la rosa che stringi tra le tue mani.
Vorrei tanto sfiorarti con la freschezza d’un petalo
mentre la passione corre ad avvampare la pelle,
solo quando mi dirai “ti amo” le mie mani
ti stringeranno tremanti per il piacere
fino ad impossessarsi delle tue curve.
Una rosa per te per un tuo bacio che asciughi 
ogni mio fremito in volo d’appagamento.

Baldo Bruno  7-9-12




Calici azzurri che sanno d’amor
Blue  Goblets  Know  Of  Love

Ho visto le stelle dipinte nel mare
e il sole tranquillo toccar l’orizzonte
lasciando colori argentati alle onde,
ma niente è da paragonare al tuo sguardo,
quegli occhi, calici azzurri, che sanno d’amor
e han dentro il mio mondo illuminato
perché son gocce di sole splendente;
guadarli è un brivido immenso
ch’agita e scuote la mia passione
con il cuor che danza e corre
verso te come un fuoco divampante
per parlarti dei miei desideri sospiranti
e coprirti di baci e baci veri.




IN MEZZO AL MARE

Quando sarò vecchio 
e non avrò la forza di camminare
vorrei che fosse il mare a cullarmi
e a trasportare i miei ricordi all’orizzonte
tra vele gonfie di vento;
dal mare mi piacerebbe guardare le dolci colline 
che degradano sino ad abbracciare le sabbie dorate
e vedere pescherecci avvicinarsi ai moli delle baie;
lì in mezzo al mare l’acqua mi tonifica  
e lo sguardo è catturato dalle meraviglie dei fondali,
avvolto da quel richiamo
che dà ai miei occhi un senso di mistero
un po’ simile alla nostra vita che non conosce il futuro;
e la sera rilassarmi in un orizzonte pieno di luna,
una gran dama per la quale le onde fanno a gara
a corteggiarla in una scia grigia sino alla riva.




LA FISARMONICA

Era una fisarmonica rossa,
apparteneva ad un albanese,
aveva tutto il mondo nei suoi tasti,
 la velocità dei suoni era un volo 
di liberi uccelli in allegria.

Da quando il suo paese è un pane amaro,
sta in soffitta a lottare con la polvere,
sola con la luce delle stelle
che s’affaccia su una piccola finestra.

Eppure verrà il sole
a portarla via : i suoi tasti brilleranno
assieme alle sue mani sudate ma contente…




SILENZI RUMOROSI

Numerosi silenzi
in noi
di parole non dette
voci soffocate
mai pronunciate
paure e timori
nel nostro cuore
nella notte
come scintille di stelle





NEL SILENZIO DELLA NOTTE

Nel silenzio della notte
le foglie a tratti si risvegliano agli aliti della luna
 che spingono i rami a perquisire il cielo,
là sul sentiero attendono sguardi di mistero;
scorre un'acqua di ruscello che sa ancor di profumi,
con le movenze di una nobildonna
sembra sussurrare con le fronde antichi moniti,
arriverà con la luce della luna
a portare purezza alle nostre pene.
Il respiro della valle è in attesa ,
la sentiremo sorridere forse domani...




SPIRAGLI DI LUCE

Sulle ali  di uno spiraglio di luce
sparsa tra le nebbie lungo i pendii
ti ritrovo in un'immagine tremula.

Il vento ti spinge lontana
come me che non cerco il tuo abbraccio,
il mio cuore è in quel gelo dei vetri ;

anche la luna si nasconde
ma a tratti fa capolino
e non mi sento più perduto in quegli spicchi di luce.





SENZA MASCHERE

Tutto sembra chiaro e pulito
senza maschere di colori,
ho aspettato la neve
per guardare negli angoli bui
dove cammina la gente.
E trovo la mia quiete
lontano da ombre nascoste,
tutto si trova nel profumo della trasparenza.




FORZA DI VIVERE

Per i segni del destin crudele
la sua ombra ormai senza forma
muoveva a fatica sott'il sol d'agosto,
eppur nel chiaro mar lui calava
la sua gobba d'ogni timor priva.
Forza di vivere in sfida alla sorte 
mostrava un sì sguardo attento:
niente remi in barca e nessun rifugio
 chiedeva sotto la tempesta
che l'orso più forte
in tana avrebbe spinto.
E qualcuno
pur sotto un cielo di stelle,
nel buio vaga senza sorriso,
ma la vita mai potrà apprezzar
senza passar
per la tormenta del vento.





CORAGGIO IN AMOR

L’amor che il felice cuor accende
del reale oltre i confin porta i pensieri,
niuna invadenza accetta volentieri
né verso leggi umane la mano tende.

Chi s’avvia ad un amor coraggioso
assaporar potrà nettare gustoso;
dolce veleno annebbierà la mente
a chi nella passion fa entrar la gente. 

 



SENZA FIGLI

Se le ali leggere della morte ti solleveranno
senza il pianto affettuoso di figli mai nati
la notte ti guarderà con la luna senza le stelle
e su ogni riva la schiuma adirata delle onde
cancellerà le sottili tue impronte.
Il sole continuerà ad illuminar d'ogni fiore
 i petali che non più t'appartengono
e ti piangerà la terra come pianta senza foglie.
Qual ricordo ci sarà d'una vita inutile?
Quel tuo egoismo ha lanciato frecce avvelenate di curaro.




IL SENTIERO DEL FUTURO

Fumo nero in alto s'innalza
come rami alla fame silente del fiore,
nuvole grigie nascondono il cielo
in militante ricerca d'un azzurro splendente;
un grido d'aiuto quasi tremante
arriva alla terra che guarda impotente
un sol disertore come spago intrigato.
S'incolpa il progresso a cui tutto è permesso,
qualcuno s'oppone con una voce nel buio
che scende sovrano sulle metropoli offuscate.
Il vero progresso è saper mantenere
il colore del cielo,
il verde dei prati,
la purezza dell'aria,
la quiete del sonno,
ricostruendo il sentiero che conduce al futuro.





MANI

Stava lì col capo chino tra le mani,
al rosso del semaforo arrivò
mesta la sua mano esitante,
m'apparve il suo viso con un urlo di tramontana,
solo due parole con dei fazzoletti
ma piena era la sua bocca di odio amaro.
Solo un pugno di miseri soldi, nient'altro
senza che nulla si senta nella mia mano,
così non mi sono sentito più l'anima addosso.







COSI'...SENZA DI TE

Senza di te
la notte non troverà le stelle 
e né l'infinito  
potrà specchiarsi nel tuo sguardo
 




EMOZIONI

Sei attaccata al mio cuore
come alba che geme
mentr'io bacio il tuo respiro
e raccolgo l'immortale profumo di te
tra i sogni d'un sole che s'eleva 




UN ATTIMO

Un fiore che s'apre mentr'io sento d'amor
la dolce delicatezza d'un attimo
...le tue mani mi riempiono d'un tremito
come raccolgono le curve del mio viso
poi...l'incontro all'ombra di labbra di sogno
e m'immergo nel caldo dei tuoi baci