FIGURE RETORICHE DIVINA COMMEDIA CANTO 26° INFERNO


 


PRINCIPALI FIGURE RETORICHE

 

V1 Godi Fiorenza , - apostrofe

V2, batti le ali – analogia

V6 orranza, -assimilazione(mutamento della n in r

V7 del ver si sogna, -anastrofe

vv25-33 Similitudine
vv34-42 Similitudine

v69  vedi che del desio - anastrofe
vv79-82 Captatio Benevolentiae (chi parla o chi scrive cerca di

ottenere l'attenzione benevola del s interlocutore)
v101 Siniddoche : si utilizza i termine legno x indicare un imbarcazione
v104 l’isola dei sardi – metonimia (Sardegna)

v116 non vogliate negar , -litote

vv136 Allitterazione «tosto tornò in pianto(f. di suono)

v125 de’ remi facemmo ali al folle volo - metafora

v127 de l’altro polo vedea la morte - anastrofe
Quando mi vidi giunto in quella parte
di mia etade ove ciascun dovrebbe
calar le vele e raccoglier le sarte,
ciò che pria mi piacea allor m'increbbe:
e pentuto e confesso mi rendei.
(Dante, Inferno, XXVI, 79-83): ALLEGORIA-

O frati, - dissi, - che per centomila
perigli siete giunti all'occidente;
a questa tanto picciola vigilia
de' nostri sensi ch'è del rimanente,
non vogliate negar l'esperienza,
diretro al sol, del mondo sanza gente... -
(Dante, Inferno, C. XXVI, 112-117): IPERBOLE.

 

V138 percosse del legno il primo canto - 

sineddoche  e anastrofe

 




Cynegi Network

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!