QUASIMODO : Ora che sale il giorno

QUASIMODO : Ora che sale il giorno

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI



Ora che sale il giorno

Finita è la notte e la luna
si scioglie lenta nel sereno,
tramonta nei canali.

E’ così vivo settembre in questa terra
di pianura, i prati sono verdi
come nelle valli del sud a primavera.
Ho lasciato i compagni,
ho nascosto il cuore dentro le vecchie mura,
per restare solo a ricordarti.

Come sei più lontana della luna,
ora che sale il giorno
e sulle pietre batte il piede dei cavalli!

1.       Finita è la notte e nel cielo sereno tramonta la luna scendendo nei canali.
E’ così vivace il settembre (l’autunno) in lombardia, così verde come al sud in primavera.
Ho lasciato gli amici e mi sono rinchiuso in casa per pensare a te, per ricordarti.
Ora che sale il giorno, che cancella l’intimità dei pensieri tipica della notte, sei più lontana della luna al tramonto; mentre la vita ricomincia al ritmo degli zoccoli dei cavalli che battono sul selciato.

La poesia di   Quasimodo  si può dividere  in due parti: una parte nostalgica poiché parla della sua terra natia lontana perché lui si trovava in quel momento a Milano, e in seguito, parla del suo lontano amore.
All'inizio, narra che la notte ,e di conseguenza la luna ,si stava impallidendo lentamente nel cielo che si schiariva; questa luna tramontava nei canali.
In seguito ci illustra il suo paesaggio che vede fuori dalla finestra.
Infatti ci descrive che i prati in Lombardia sono tutti verdi in settembre, cosa che lui paragona nel dire che sembravano le valli del sud durante la primavera.
Successivamente, il poeta comincia ad invocare la sua donna dicendo che aveva lasciato i suoi compagni per restare con il suo cuore dentro le vecchie mura della sua casa, per contemplare il ricordo della sua amata.
Per questo motivo ora che si stava avvicinando il mattino ,poiché ascoltava i silenziosi passi del trotto dei cavalli, la sentiva più lontana della luna.
In pochi versi questo poeta è riuscito a descrivere il momento della vita che stava vivendo in quest'epoca di confusione come in questo caso il Novecento.
Questo ci fa capire quanto un poeta riesce a cogliere dalla vita gli attimi più belli anche se con un poco di nostalgia, per dimenticare o affrontare quei momenti di difficoltà che ogni essere umano incontra in ogni giorno.
Inoltre si riesce a capire che ogni poeta possiede un animo sereno ma nello stesso tempo nostalgico.

FIGURE RETORICHE

 

LA luna/ si scioglie, metafora
lenta, allitterazione con Luna
si scioglie lenta nel sereno,/ tramonta nei canali., parallelismo
vivo, metafora
pianura, i prati, allitterazione
come nelle valli del sud a primavera, similitudine
ho nascosto il cuore dentro le vecchie mura, metafora
più lontana della luna, iperbole
ora che sale il giorno,metafora
pietre/ piede, allitterazione



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!