Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

 

 

POESIE A TEMA

iL DOLORE-IL TORMENTO-LA RABBIA-LA DELUSIONE


TACI ANIMA IRREQUIETA
NOT TO MENTION RESTLESS SOUL

Taci, anima irrequieta,
mi piaci…ma i tuoi occhi
sono un gran deserto,
posso stare con te
col tuo corpo rassegnato per una notte
ma poi…
non potrò mai trovare l’amor che cerco,
i baci che lasciano il fiato sospeso,
le carezze che eccitano l’anima,
né le parole che solo a sentirle
lasciano i miei occhi bagnati d’amore. 
Nulla mi attrae tranne il tuo corpo,
ma quando il grigio amor si fermerà
si fermerà il mio cuore,
con te più che vivere
sarà perdermi  per qualche ora.

Baldo Bruno   1-8-2014
INGRANDISCI LA POESIA



IN ATTESA CHE VENGA IL GIORNO
HOLD THAT IS THE DAY

Or più niente,
un vento che spazza anche la luna,
solo i tuoi occhi di lacrime
che mi fissano e le incomprensioni
in vortici scuri di rabbia
perché non ho saputo comprenderti.
La lontananza è or lama d’acciaio
e mi calmo solo se immagino
che respiri accanto a me
in un’attesa che venga il giorno.
Alzo gli occhi al cielo
e le stelle sono là a brillar senza posa.

Baldo Bruno  26-8-2013




TI HO INCONTRATA PER CASO
I MET YOU BY CHANCE

Sei partita e mi hai detto “addio”
come nulla ci fosse stato tra te e me,
ho visto i tuoi passi svanire
mentre la neve divorava il mio cuore
in un silenzio rimbombante di perché;
mi sono accorto che era stata una pazzia
ma , mentre eri nelle mie braccia,
sembrava tutto vero anche i tuoi baci,
ma tutto , proprio tutto, è bruciato
in quel fuoco avvampante.
Che illusione! Eri bellissima
ma la tua anima m’ha donato un fatuo vuoto.

Baldo Bruno 7-6-2013




INGANNI
DECEPTIONS

Credevo alle tue parole 
ma hanno cessato di stringersi
le nostre mani
quelle parole…
foglie leggere
nel vento traditore
…e mi sono trovato nell’inganno
dell’altra faccia della luna

di Baldo Bruno 3-4-2002
modificata il 3-5-2013





INUTILE ATTESA
USELESS WAITING

La luna s’affacciava di tanto in tanto
con i suoi occhi tra nuvole corrucciate,
le fronde stanche dondolavano 
spinte dagli aliti arcani dell’aria
e la mia anima le ali librava
ad errar irrequieta su quegli spazi
in cerca di te, in cerca di quei sogni…
 Che inutile attesa !
Speranze annegate della fantasia
in quei refoli di vento…
ed io lì a mordermi le labbra,
ad aspettare nell’illusione
dissolta dalla tua assenza
…e lontano anche il mar
non placava le sue voci
come il mio cuore avvolto
nelle tue immagini oscurate.

di Baldo Bruno 3-4-2002
(modificata il 16-4-2013)





SENZA IL TUO AMORE
WITHOUT YOUR LOVE

E m’illudo che tu possa riabbracciarmi
per spezzar quel freddo metallo
che mi cinge il cuore
mentre un fuoco ardente
era quando assaggiavo la tua bocca;
vorrei vederti vicina ancor con quel sorriso
vino effervescente
che sfamò ogni mio disperato desiderio,
ma sei fuggita via 
lasciandomi in una fredda bora;
ed or non corre più nel mio sangue
quel piacere ardente
e infuocato
dalle carezze della tua pelle.
Tutto è un velo di pioggia
che mi allontana dai tuoi occhi
mentre i miei ricordi sospirano
e m’annegano in essi
in attesa della tua voce.
Senza di te nemmeno in estate
potrò vedere un giorno di sole,
l’unica luce che aspetto
è quella dei tuoi occhi.





I LOVE YOU I LOVE YOU OR NOT
Forse t’amo o forse non t’amo


Forse t’amo o forse non t’amo
è il dilemma dell’anima mia,
ho nostalgia di te quando non ci sei,
sono una spiaggia vuota d’inverno
in un negativo bianco e nero
sotto il rituffo monotono dello sciacquio dell’onda;
quando poi t’incontro non scotta il sole alla follia,
l’amor è goccia danzante di cascata
che subito al salto si placa.
Forse quando mi baci
manca l’intensità calda del vento
che scuote il mio corpo, lo sferza e lo travolge
sino alla dolce esplosione,
non c’è la forza prorompente
della gemma che spinge i petali al sole.
Forse tu non m’ami !!
Forse tu non m’ami
con lo splendore della luna
che illumina i miei sogni di sensazioni immense…
forse i nostri corpi  non si sfiorano
in un nirvana di sensuale armonia!!






SFOGHI DI ONDE
(Baldo Bruno)

Tutta la notte i nostri corpi come due cani
e mi sono perduto in quel mare increspato...
t'ho guardata al mattino,
ho visto sulla tua pelle una grigia valle di silenzio.
Più niente...,solo sfoghi di onde,
senza trovare la luce della tua guancia
che s'unisce a quella dell'alba.
Scevro di sentimento il mio sangue non può risuonare
orbo dell'incanto che prende anima e corpo...
è come fermo in quelle misere alcove.
Volevi darmi ancor un bacio,
ma ho sentito una calda voce di gelo
come,ahimè, per tutta la notte
perchè non hai dormito su di me,
dando il tuo respiro e carezzevole al mio cuore
come appagato alito di passione vera.





ULTIME ILLUSIONI 

BALDO BRUNO 

Quelle parole stonate nell'abisso 
mosse dai fili dell'ipocrisia... 
un calpestio nero di cavalli 
tuoni...nel mio sereno 
anticiparono dell'ultimo bacio 
la più amara dolcezza 
sotto quegli occhi di luna 
bellezza sì...ma di cimitero 

Caddero le mie illusioni 
petali impazziti ad acri risposte 
spine del mio fiore 
ed io...d' una romantica morte 
avvolto nel vuoto 
mi sentii nel mio autunno 
sotto un tappeto di foglie 

Poi l'addio freddo 
gettò nel fuoco i nostri sogni 
e me vinto...in un vento spinto 
...era come veder una rosea alba 
tramontarmi sugli occhi 
senza poterli aprire al sogno 

Vita...vita 
com'è crudele questa 
tortura nel guardar il sole 
che nelle nubi grigie s'immerge 
e poi...nella polvere non si trovano 
neppur le nostre impronte 




ISTINTI 

baldo bruno 

Se tu sapessi con quanto amore stringerei la tua mano... 
e spingo con Eolo i dolci venti della trasgressione 
verso te... 
per non vederti accarezzata da mani di carne... 
non può chiuderci la ragione nel letargo dei sensi 
...t'amo 
gli istinti hanno sete... 
sono occhi che non hanno orizzonti 
e a liberar vanno l'urlo soffocato 
ascoltalo 
...t'amo 
fugge il mio corpo a calpestar l' oscurità 
non si può soffrire il vuoto di una vita smarrita 
con i passi in un cerchio senza luce di cristalli 
quando si riflettono gli echi di una passione 
nei tuoi occhi che non hanno più nessuno 
...t'amo 
per te rischierei sotto cieli d'alba 
e berrei l'elisir al bacio della luna 
fuori dall'alcova ipocrita 
lontani 
da chi non ci ha capito 
e ha arrotolato il nostro spazio con un filo di nebbia 
t'amo e...non posso d'un impossibile amor 
raccogliere il cieco dolore 
sono nel mio crocevia in attesa dei tuoi baci 
su cui si addormenterà la luna piena 
...sulle nostre labbra che si spogliano 
in un'amletica notte di amori finalmente nudi 





IL VENTO MI PORTA LA TUA VOCE 

BALDO BRUNO 

Il vento mi porta la tua voce 
la lacrima arrestata d'un ricordo... 
avverto delle tue labbra il fuoco senza fuoco 
i tuoi occhi contemplano la mia tortura 
...sono nell'alzarsi d'uno schianto 

mi dicevi che la nostra vita sarebbe sbocciata 
ma or lo spazio par una distesa deserta 
un nonnulla perenne dei nostri sogni... 
sei andata via nel silenzio che avvelena l'anima 

il vento mi porta la tua voce 
come un violino sgangherato 
...eppur la tua vita era il mio sguardo 
i miei occhi erano onde levate alla tua vista 

...ho visto un freddo iceberg di foschia 
nascondere il profilo di una stella evanescente 
mi ha percosso un brivido oscuro 
ma non desideravo fermare quel tremolio d'immagine 

mi avevi detto che l'ardito mio fiume 
come una folla di bimbi felici 
si muoveva nella tua anima 
non era vero... 
avevo solo un sole machiavellico tra le mie mani