PETRARCA : Lassare il velo o per sole o per ombra

PETRARCA : Lassare il velo o per sole o per ombra

HOME PAGE    DIDATTICA SCUOLA    ANTOLOGIA POETICA   COMMENTI POESIE FAMOSE    LETTERATURA

 

 

Lassare il velo o per sole o per ombra

 

Lassare il velo o per sole o per ombra,
donna, non vi vid’io
poi che in me conosceste il gran desio
ch’ogni altra voglia d’entr’al cor mi sgombra.

5Mentr’io portava i be’ pensier’ celati,
ch’ànno la mente desïando morta,
vidivi di pietate ornare il volto;
ma poi ch’Amor di me vi fece accorta,
fuor i biondi capelli allor velati,
10et l’amoroso sguardo in sé raccolto.
Quel ch’i’ piú desïava in voi m’è tolto:
sí mi governa il velo
che per mia morte, et al caldo et al gielo,
de’ be’ vostr’occhi il dolce lume adombra.

 

E’ una ballata di intonazione elegiaca. Petrarca si lamenta che Laura, da quando si è accorta del suo amore, per pudore e riservatezza copra  col velo i capelli e gli occhi impedendogli di contemplare la sua bellezza. Dice che la sua bellezza ha distrutto tutti i suoi pensieri per il desiderio di vederla, così il velo lo fa morire di dolore e di ansia  in ogni stagione, d’estate  e d’inverno, perché non può vedere la dolce luce dei suoi splendidi occhi ed i meravigliosi capelli biondi.



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!