Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

 

 

POESIE PER RICORRENZE

PER I FIGLI


E’ nata Sara

La vita alquanto cara
sboccia ancora tuttavia
dove l’ansia dolce e amara
si riveste di poesia.
E’ l’evento che ti prende
quando nasce un’altra vita.
Dall’ amor che non s’impara
ecco il dono e’ nata Sara.
DOMENICO MORONI





BAMBINO MIO 

Sul rosso 
di una fresca guancia 
si raccoglie la perla del tuo sorriso 
limpida rugiada di felicità 
in quegli occhi lucenti 
tu...bambino mio 
sei arrivato sulle ali di una farfalla 
ed i petali...si sono aperti 
tu...creatura della mia gioia 
non ti stancare di correre 
sui sogni della tua vita 
bambino mio 
sorridi...all'azzurro 
e il mondo si riempirà di te 

BALDO BRUNO 


***

PREGHIERA
FIGLIO MIO 

Figlio mio, amami come sei. 
Voglio l'amore del tuo povero cuore; 
se aspetti di essere perfetto, non mi amerai mai. 
Anch ’ io ti amerò in ogni istante 
e in qualunque situazione tu sia; 
ti amo come sei…..e desidero che tu faccia lo stesso; 
io voglio vedere dai bassifondi della miseria salire l'amore. 
Amo in te anche la tua debolezza, 
Una sola cosa m'importa, 
di vederti lavorare con amore. 
Oggi sto alla porta del tuo cuore come un mendicante, 
ciò che mi ferirebbe il cuore 
sarebbe di vederti dubitare di me e mancare di fiducia , 
io credo nelle tue virtù e se manchi di qualcosa ti darò le mie, 
se soffri ti darò la forza. 
Mi hai dato l'amore, 
la gioia quando sei nato 
ed ho vissuto con l ’ orgoglio di te; 
ora non puoi mollare io ho bisogno di te, 
un giorno ti meraviglierai 
nel vedere quello che avremo realizzato insieme. 
Conosco le tue lotte, le tribolazioni della tua anima, 
le deficienze e le infermità del tuo corpo, 
accetta il mio aiuto e saremo felici , 
solo l ’ amore vince ogni cosa, 
ogni difficoltà non potrà mai fermarci 
se non pretendiamo l ’ impossibile. 

Preghiera


***


I bambini giocano 

I bambini giocano alla guerra. 
E' raro che giochino alla pace 
perché gli adulti 
da sempre fanno la guerra, 
tu fai "pum" e ridi; 
il soldato spara 
e un altro uomo 
non ride più. 
E' la guerra. 
C'è un altro gioco 
da inventare: 
far sorridere il mondo, 
non farlo piangere. 
Pace vuol dire 
che non a tutti piace 
lo stesso gioco, 
che i tuoi giocattoli 
piacciono anche 
agli altri bimbi 
che spesso non ne hanno, 
perché ne hai troppi tu; 
che i disegni degli altri bambini 
non sono dei pasticci; 
che la tua mamma 
non è solo tutta tua; 
che tutti i bambini 
sono tuoi amici. 
E pace è ancora 
non avere fame 
non avere freddo 
non avere paura. 

Bertold Brecht 


***
Gioia di Bambino 

"Non ho nessun nome: 
ho solo due giorni." 
Come ti devo chiamare? 
"Io sono felice, 
Gioia e' il mio nome." 
Dolce gioia ti tocchi! 

Cara gioia! 
Dolce gioia di solo due giorni, 
dolce gioia ti chiamo: 
tu sorridi, 
io canto ancora 
dolce gioia ti tocchi. 

William Blake 


***

Ritratto della mia bambina 

La mia bambina con la palla in mano, 
con gli occhi grandi colore del cielo 
e dell’estiva vesticciola: « Babbo 
– mi disse – voglio uscire oggi con te ». 
Ed io pensavo: Di tante parvenze 
che s’ammirano al mondo, io ben so a quali 
posso la mia bambina assomigliare. 
Certo alla schiuma, alla marina schiuma 
che sull’onde biancheggia, a quella scia 
ch’esce azzurra dai tetti e il vento sperde; 
anche alle nubi, insensibili nubi 
che si fanno e disfanno in chiaro cielo; 
e ad altre cose leggere e vaganti. 


Umberto Saba 


***

VITA 

di daniela adamo 

In un tiepido mattino d'aprile, 
la mia vita si riempì, 
il mio ventre si svuotò. 
Nascesti tu, 
piccolo fiore, piccolo angelo 
che il destino a me aveva voluto donare. 
A te mi dedicai. 
Ogni momento, 
ogni attimo 
era per osservarti, 
dolce creatura 
ignara del mondo. 

Ora sei un fiore sbocciato. 
Aspetti con ansia 
ciò che la vita 
a te ha riservato. 
Forse in te 
presto nascerà un fiore, 
che attenderà solo di sbocciare. 
E' la storia della vita 
che si ripete. 

DANIELA ADAMO