Il cioccolato fondente allunga la vita

  

IL CIOCCOLATO FONDENTE ALLUNGA LA VITA


HOME PAGE   PSICOLOGIA    POESIE CATARTICHE  FITOTERAPIA

 

                                                      

 

Il cioccolato fondente allunga la vita

 

 Uno studio recente ha evidenziato che quelli che consumano un certo quantitativo di cacao hanno un tasso di mortalità inferiore. Le persone che assumono regolarmente cacao hanno valori più bassi di pressione arteriosa e, quindi, una minore esposizione ad eventi cardiovascolari quali infarto e ictus.

L’effetto protettivo cardiovascolare dovuto al cacao, e quindi al cioccolato fondente, che ne contiene molto, sarebbe dovuto all’elevato contenuto di antiossidanti, in particolare flavonoidi, che agiscono sul cuore consentendo alle arterie di mantenersi flessibili e dilatate. La capacità delle arterie di mantenersi pervie, cioè aperte e dilatate, è la qualità che consente al cuore di proteggersi da eventi infausti quali l’infarto.

Il cioccolato fondente contiene serotonina e svolge, dunque, sul sistema nervoso un’azione eccitante ed antidepressiva. La serotonina è un ormone prodotto dal cervello che determina il buonumore. Quando la produzione non è sufficiente si rischia la depressione; moltissimi antidepressivi hanno come principio attivo proprio la serotonina.

Questo cioccolato fondente, nonostante tutte le proprietà, però non è un alimento adatto a chi soffre di gastrite, reflusso gastroesofageo, ulcere e sindrome del colon irritabile. Avendo un effetto vasodilatatore andrebbe, inoltre, evitato in caso di mal di testa. Il cioccolato, anche quello fondente, è piuttosto calorico, non bisogna quindi abusarne.