Scambio Banner

 

 

POESIE A TEMA

POESIE SUGLI ANZIANI



AIUTA L'ANZIANO


Permetti che possa dialogare con gli altri, 
ci sono tante cose del suo passato 
che gli altri devono sapere
anche le più banali.
Aiutalo a trovare  le cose 
che fanno parte della sua vita,
del suo mondo,
favorisci il contatto con i suoi amici,
con loro si sente a suo agio
così non può affliggersi più
e si sentirà felice di vivere.




CHE CI IMPORTA DEL TEMPO

Che ci importa del tempo
quando ci vogliamo bene!
Per noi il tempo non corre mai
verso il tramonto,
perché è il nostro cuore a perdurare
oltre il sogno delle fiabe,
uguale come sempre
come le tue labbra
gocce di profumo eterno
in vertigini di sospiri.
Amor mio, la mia estate di te
non si spoglia come l’autunno,
è in un continuo valzer di rose
che non perderanno mai i loro petali.




ALLA MIA CARA ZIA TERESA
 Ospite della casa Serena 

Cento sono i suoi anni,
e tanti i suoi malesseri,
non è quella di un tempo
 forte e attiva, girava sempre
per la casa di riposo,
amava quel calor d’inverno,
 or sembra afflitta .
Ha speso la sua vita per tutti,
ma ora che non ha più la forza,
spero che rimanga ancor tra noi.
A me piace ascoltarla,
anche con i vistosi segni dell’età ,
  mi regala amor sempre .
“Cara zia non lasciarmi così,
non posso sentir un vuoto dentro di me”.




VILLA SERENA

Immaginavo occhi fuori dal tempo,
immaginavo occhi muti e impotenti,
invece erano occhi pieni di cuore,
invece erano occhi attenti,
cercavano  il mio saluto
mentre passavo tra loro,
sono sicuro che non avrebbero
esitato a parlare con me.
Sì , erano occhi dignitosi e vivi
e fu tanta la mia sorpresa.




VOLANO GLI UCCELLI

Questa è la vita...
è un'estate che scorre in fretta
con le foglie gialle autunnali lì ad attenderci,
ma rimane ,ancor più dell'affetto dei cari,
dell'inarrestabile fantasia almen l'autonomia
che va a levarsi come ucelli insonni
per guardare quello che non abbiamo potuto fare;
ma guardiamo anche le gioie che abbiamo dato
e proviamo,ancor un’ennesima volta,
l'ebbro entusiasmo d'un vincitore,
raggiante come l’arcobaleno
per le tante creature che abbiamo amato.
E intanto quegli uccelli volano...
sempre più in alto 
come alla ricerca di qualcosa...
No,non pensate alla morte,
lei non viene con la vecchiaia
ma con la dimenticanza!





NON LASCIAMOLI SOLI !

Gli anziani…
sono garanti d’ogni passato,
sono come una pianta,
sembra appassire ma
se la innaffi può mettere
fiori bellissimi.
Non lasciamoli soli,
sono persone da amare,
fermiamo quel vento impetuoso
che li affligge!
In fondo un fior dentro
ancor c'è ed i loro cuori
possono ringiovanire 
di fronte all’amore.





DESIDERI DI AFFETTO

Il tempo della verde età è passato
ma c’è tanto amore nel tuo azzurro
un germogliare di fiordalisi,
sui quali il sole scrive i tuoi desideri:
desideri di amore,desideri d’affetto,
desideri di pace…
desideri di non essere mai dimenticati.
Certo non si può essere attivi come un tempo
come onde schiumose che toccano e ritoccano la riva
ma almeno sentire il piacere di sentirsi ancor amati,
amati con i gesti, con le attenzioni,
così che si possa ancor vivere
come uccelli che scrutano il cielo infinito
ove le ingiustizie non sopravvivono
come nelle fiabe di Andersen.



UNA ROSA 

Ho colto una rosa nei giardini
di Casa Serena e sono entrato
dall’ingresso tutto decorato,
colorato e vivace per qualche dipinto.
 Volevo regalarla a un anziano
in segno d’affetto
per inebriar la sua mente.
Ero felice di veder 
un suo sorriso
aprirsi al mio cuore.
Mi ha abbracciato
prendendomi per mano,
sollecitandomi ad andare 
nella sua camera spaziosa e luminosa.
Ne aveva tante
in un vaso sulla scrivania
ma aveva lacrime agli occhi felici
per il mio gesto amoroso.



NOVANTA ANNI

Novanta anni son pochi
per una donna selvaggia
che sa di dovere ancora
alla vita quella saggezza
delle favole d'un tempo.
Novanta anni son pochi
per una donna guerriera
che ancora vuol lottare
con la vigoria d'uno spirito
in un corpo senza età.
Novanta anni son pochi
per una donna leggiadra
che profumo di seduzione
spira forte nell'aria cheta
ad ogni parola che pronuncia.
Novanta anni son pochi
per una donna elegante
che portamento ha di dea
e ognuno con inchino
saluta ad ogni suo passo.
Novanta anni son pochi per te 
perché tutti di te in questa casa 
han sempre bisogno ora 
e come sempre all'infinito.