LA NOVELLA


HOME PAGE    DIDATTICA SCUOLA    POESIE RAGAZZI    COMMENTI POESIE FAMOSE    LETTERATURA


 

La novella


La novella si propone  d'intrattenere  ascoltatori o lettori: lo scopo didattico-morale, che spesso i novellieri del passato esibirono, o è secondario, o è semplicemente schermo polemico. L'interesse si fonda essenzialmente sulla novità del fatto narrato e sull'aderenza piú o meno stretta alla realtà. L'interesse realistico è ravvisabile anche nei piú remoti esempi di novelle.  Nella novella  sono abbastanza bene individuabili due principali filoni. Il primo porta alla rapida  notazione d'una trovata, allo schizzo lineare d'un tipo umano o d'una curiosa situazione. Questo filone si può ritenere che sbocchi, nel secolo XV, nella facezia . Il secondo filone esige narrazioni assai piú complesse e avventurose con più aderenza alla realtà , trova la sua manifestazione nel Decameron , nel quale l'intreccio spesso assai ricco degli avvenimenti è sempre congiunto all'analisi dell'uomo. La linea ideale italiana, che parte dal Boccaccio, giunge al Romanticismo e oltre, sino al Verga, e, nei primi del Novecento, a Luigi Pirandello.

Con la nascita del romanzo, la novella andò sempre più trasformandosi in una forma di romanzo breve.Rispetto al racconto la novella si avvicina di più al reale con una sottile ironia,utilizzando anche l’intreccio, proprio del romanzo, spesso senza un fine morale che si riscontra sempre nei racconti.



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!