Cynegi Network
  

IL PEPE : ALCUNE PROPRIETA'


HOME PAGE   PSICOLOGIA    POESIE CATARTICHE  FITOTERAPIA

 

                                                      

 

PROPRIETA' BENEFICHE DEL PEPE

           

IL PEPE E LE SUE PROPRIETA’ BENEFICHE


Una delle proprietà universalmente riconosciute del pepe è quella digestiva con conseguente stimolazione del metabolismo; questi benefici sono da imputarsi alla presenza di piperina che, oltre a favorire la produzione dei succhi gastrici, è anche in grado di migliorare l'assorbimento delle sostanze nutrienti presenti negli alimenti introdotti nel nostro organismo.

Secondo alcuni studi non ancora dimostrati pare che la piperina sia in grado di stimolare la produzione di endorfine a livello celebrale ed è quindi considerata una sostanza con proprietà antidepressive. Al pepe vengono attribuite altre proprietà terapeutiche in grado di apportare benefici in caso di infiammazioni e ritenzione idrica.

Gli studiosi sostengono che il consumo di pepe , specie quello nero, si rivela efficace nella lotta al cancro al colon in quanto inibisce la proliferazione di questo tipo di cellule tumorali.

Il pepe nero è altresì in grado di favorire la termogenesi, ovvero la produzione di calore da parte dell'organismo, processo che aiuta il corpo a bruciare più calorie; per questo motivo il pepe nero viene utilizzato nelle diete dimagranti ed è stato calcolato che, se assunto durante un pasto, può aumentare fino 10 % in più il numero di calorie bruciate.




DIFFERENZA TRA I VARI TIPI DI PEPE


I cucina si fa u grande uso di pepe, vediamo di coglierne le differenze:
Pepe nero viene prodotto dal frutto acerbo della pianta di pepe. I frutti vengono sbollentati brevemente in acqua calda sia per lavarli che per prepararli all'essiccamento. La rottura della polpa, durante l'essiccamento, velocizza l'annerimento del grano di pepe. I grani vengono essiccati al sole, o con appositi essiccatoi, per diversi giorni durante i quali i frutti si disidratano e anneriscono. Una volta essiccati prendono il nome di pepe nero. Il pepe nero è spesso denominato secondo il luogo di produzione: India, Malabar, Malaysia, Indonesia ed altri paesi.
Pepe bianco è dato dal solo seme del frutto. Si ottiene tenendo a bagno per circa una settimana il frutto del pepe. In questo modo la polpa si decompone e può facilmente essere eliminata. Rimosso il pricarpo, il seme viene essiccato. Processi alternativi sono usati per rimuovere la polpa dal frutto compresa la rimozione della pelle essiccata dal pepe nero.
Il pepe nero è il più diffuso, mentre il pepe bianco viene utilizzato soprattutto nella preparazione delle salse colorate, dove il nero della polpa rimarrebbe visibile.
Pepe verde, così come il nero, viene prodotto dal frutto acerbo. Nel procedimento di essiccazione viene trattato, con diossido di zolfo in modo da mantenere il colore verde del frutto.
Il pepe verde in salamoia è un pepe acerbo conservato in salamoia o sotto aceto. Nella cucina del sud est asiatico e in modo particolare nella cucina tailandese, viene comunemente usato il pepe acerbo in grani appena raccolto dalla pianta.
Pepe grigio con questo nome si indicano due differenti prodotti:
una miscela di pepe bianco e pepe nero macinati finemente.
il cubebe, bacche della pianta Piper cubeba.
Pepe rosa o falso pepe peruviano è la bacca, di colore rosa dal gusto simile a quello del pepe, di un albero del genere Schinus.
Pepe lungo bacche della pianta Piper longum; molto simili per sapore al pepe nero, ma di forma allungata.
Creola: miscela di pepe bianco, pepe nero, pepe verde, pepe rosa e pimento.
Pepe garofanato: è il pimento, spezia erroneamente associata al pepe per via del suo nome (che in spagnolo significa appunto pepe).
Pepe di Sichuan: bacche di una pianta asiatica del genere Zanthoxylum.


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!