GRAMMATICA MINIMA LINGUA NAPOLETANA 4

GRAMMATICA MINIMA LINGUA NAPOLETANA 4


HOME PAGE POESIE IN NAPOLETANO DI B.BRUNO POESIE IN DIALETTO NAPOLETANO NARRATIVA FILASTROCCHE NAPOLETANE



 

 

GRAMMATICA MINIMA LINGUA NAPOLETANA 4

 GRAMMATICA PAG. 1 - 2 - 3 - 4

 

- Grammatica Minima di Napoletano -

IX

I Numerali

1 Cardinali Semplici

uno/unu / una ( uno / una)

“ un ” davanti a vocale

“ unu ” davanti a consonante

duje / doje ( due )

quatto ( quattro )

cinche ( cinque )

seje ( sei)

diece ( dieci )

vinto ( venti )

sissanta ( sessanta )

sittanta ( settanta )

uttanta ( ottanta )

nuvanta ( novanta )

mille / -mila ( mille /-mila)

nu melione ( un milione )

nu meliardo ( un miliardo )

1.1 Il due è declinabile sia al maschile che al femminile.

Ad esempio:

duje uommene ( due uomini )

doje femmene ( due donne )

2 Cardinali Composti

únnece ( undici )

dúrece ( dodici )

trírece ( tredici )

quattuòrdece ( quattordici )

quínnece ( quindici )

sirece ( sedici )

dicessette ( diciassette )

duiciento ( duecento )

cientevinte ( centoventi )

cincuciento ( cinquecento )

setteciento ( settecento )

quattemila ( quattromila )

3 Cardinali Complessi

cientodicennove ( centodiciannove )

quattecientevintuno ( quattrocentoventuno )

4 I Cardinali Composti e quelli Complessi, solitamente si formano con

un solo vocabolo. Esistono alcune eccezioni.

Ad esempio:

tremila ciento e uno ( tremilacentouno )

4.1 Quando uno degli elementi, oppure un composto il cui secondo

elemento, è “ ciento ”: esso, nei casi in cui l’altro termine è un numerale

compreso da uno a sedici, si unisce mediante la congiunzione “ e ”.

Ad esempio:

ciento e trireme ( centotredici )

4.2 Quando uno dei termini è “ mille ”, esso si unisce al termine che lo

segue con la congiunzione “ e ”.

Ad esempio

mille e vintisette ( milleventisette )

5 Ordinali

primmo ( primo )

seconno ( secondo )

sèttemo ( settimo )

uttavo ( ottavo )

dècemo ( decimo )

5.1 Gli Ordinali che seguono a “ decimo ” terminano tutti in “ -èsemo ”.

Ad esempio:

sirecèsemo ( sedicesimo )

trentèsemo ( trentesimo )

seicento e unèsemo ( seicentunesimo )

ottecientèsemo ( ottocentesimo )

6 Frazionari

6.1 Quando il numeratore è uno, si usa spesso l’articolo “ uno/nu ”. Il

numerare “ uno ” invece, si usa quando si vuole precisare che si tratta di

una sola unità frazionaria.

nu quarto ( un quarto )

unu quarto ( un solo quarto )

6.2 Quando il denominatore corrisponde a due, si usa anche l’aggettivo

miezo / miezu / meza / meze

Ad esempio:

miezu metro ( mezzo metro )

miez’ aglio ( mezzo aglio )

7 Collettivi

duzzina/-ne ( dozzina/-ne )

centenaro/-re ( centinaio/-ia )

migliaro/-re ( migliaio/-ia )

paro/pare ( paio/paia )

ambo/-be ( ambo/-i )

terno/tierne ( terno/-i )

quaterna/-ne ( quaterna/-e )

quintina/-ne ( cinquina/-e )

8 Numerali Sostantivati

8.1 Quando un numerale diventa sostantivo, è preceduto dall’articolo.

Ad esempio:

nu quarantotto (una rivoluzione)

8.2 In napoletano, spesso, l’uso del numerale con questa funzione, è

legato alla tradizione della Smorfia.

Ad esempio:

tu sî nu vintiroje (tu sei pazzo)

8.3 Il numerale “ diece ”, preceduto da un articolo indeterminativo,

esprime la qualità eccezionale, spesso negativa, a cui fa riferimento il

sostantivo. Sostituiscono, in questo modo, i vocaboli “ dio ” e “ madonna ”,

evitati per riverenza.

Ad esempio:

nu diecee mbruglione (un imbroglione eccezionale)

X

I Pronomi

1 In Napoletano, il “ Lei ” di cortesia, non esiste. In suo luogo

troviamo sempre il “ Vuje ” ( Voi ).

2 Pronomi n funzione di Soggetto

io/i’ ( io )

tu ( tu )

isso ( egli / esso )

essa ( lei / ella / essa )

nuje ( noi )

vuje ( voi )

loro ( loro / essi / esse )

3 Pronomi in funzione di Complemento

me / mi ( me, mi )

te ( te )

isso ( egli / esso )

essa ( ella / essa )

nuje ( noi )

vuje ( voi )

loro ( loro / essi / esse )

4 Particelle Pronominali

4.1 Prima Persona

me / mi ( me, mi )

ce ( ci )

4.2 Seconda Persona

te ( ti )

ve ( vi )

4.3 Terza Persona

lo/’o ( lo )

la/’a ( la )

le/’e ( li / le )

ce ( ci )

se ( se )

ne ( ne )

5 Coppie di Particelle

( me la )

( me li )

( me le )

( te lo )

( te la )

( te le / te li )

( se lo )

( se la )

( se li / se le )

( ve lo )

( ve la )

( ve li / ve le )

ce ‘o ( ce lo )

ce ‘a ( ce la )

ce ‘e ( ce li / ce le )

isso se ( lui si )

essa se ( lei si )

nuje ce ( noi ci, ce )

vuje ve ( voi vi, ve )

lòro se ( loro si )

XI

Le Congiunzioni

1 Congiunzioni Coordinative

1.1 Copulative

e ( e )

( nè )

manco ( neanche / neppure )

1.2 Disgiuntive

o ( o )

opure ( oppure )

1.3 Avversative

ma ( ma )

però ( però )

addó ca ( mentre / quando / laddove )

1.4 Conclusive

perciò / ca perciò ( perciò )

allora ( perciò / allora )

2 Congiunzioni Subordinative

2.1 Dichiarative

ca ( che )

comme ( come )

2.2 Temporali

quanno ( quando )

’a quanno ( da quando )

’a che ( da che / da quando )

comme / appena ( come / appena / non appena )

nfí a quanno/a che ( fino a quando/a che )

ca / quanto (fino a quando/a che )

ogne vota ca ( ogni volta che )

pe tramente ca ( mentre / mentre che / frattanto che )

primma ca ( prima che )

doppo ca ( dopo che )

’a che ( da quando )

2.3 Causali

pecché ( perché )

ca ( che / perché )

pe via ca ( per il motivo che )

2.4 Finali

pe ( per )

2.5 Condizionali

si ( se )

a patto ca ( a condizione che )

2.6 Modali

comme ( come )

senza ( senza )

senza ca ( senza che )

2.7 Consecutive

accussí … ca ( cosi … che )

talmente …ca ( talmente … che )

2.8 Eccettuative

fora/’a fora ca ( furché che )

2.9 Comparative

ca ( che )

comme ( come )

comme si ( come se )

2.10 Imperative

ca ( che )

2.11 Correlative

nè …… nè ( nè …… nè )

mo …… mo ( ora …… ora )

nun …… ma ( non …… ma )

2.12 Concessive

pure si / si pure ( anche se )

pure ( pure / anche )

cu tutto ca ( nonostante che )