Cynegi Network

 

 

BIOGRAFIA DI FABIO BARCELLANDI

DAMMI UN COMMENTO

Fabio Barcellandi nasce a Brescia nel 1968.   
È parte del gruppo di poeti e artisti 
che anima gli incontri presso il Caffè 
Galeter di Montichiari, dove si è esibito
 in svariate occasioni: dai timidi esordi,
 agli ultimi affondi. È a tutti gli effetti
 un poeta del sottosuolo. 
Dicono vada a braccetto con la morte...  
 
Collaborazioni:   Collabora con Beppe Costa,
 col quale organizza,a Roma (e non solo), 
gli incontri “Poeti dallo spazio”
 presso la libreria Pellicanolibri.
 Conduce laboratori di composizione e
 scrittura poetica per la Cooperativa Zeroventi 
con gli studenti della 
scuola secondaria di I° e II° grado. 
Collabora con le riviste Writers Magazine Italia e
 Le Voci della Luna. 
E' curatore della Lombardia per la
 collana poetica itinerante di Thauma Edizioni.  

 Pubblicazioni:   Alcuni suoi testi 
sono apparsi nell’antologia
 “Il mercante d’inchiostro” (Farnedi Edizioni, 2006),
 "Tutti i colori dei bambini" (Montag, 2008) e
 “Quinto colore” e “365 piccoli giorni”
 (La Scrittura creativa di Opposto, 2009).
    Ha inoltre pubblicato una prima silloge
 “Parole alate” (Cicorivolta, 2007) e 
la seconda “Nero, l’inchiostro” (Montag, 2008). 
  Suoi racconti sono apparsi su 
“Writers Magazine Italia” e “MacWorld”.  

 Premi:   Nel 2008 vince il Premio Solaris
 che gli vale la pubblicazione della raccolta
 poetica "Nero, l'inchiostro".
 Nel 2009 riceve il Prix Teranova per la poesia.  

 Traduzioni:   - ha tradotto dall'inglese poesie di
 Dave Lordan (Irlanda), Dianne di Prima(U.S.A.)
 e Richard Tillinghast (U.S.A.) ; - ha tradotto 
dal portoghese poesie di Mário Quintana (Brasile).
 - ha tradotto dallo spagnolo poesie 
di Violeta Camerati (Cile).
  - traduce anche dal francese.