NOVENA A MARIA SS CHE SCIOGLIE I NODI e SUPPLICA

TESTI RELIGIOSI

HOME PAGE

POESIE HOME

PENSIERI SPIRITUALI 2

PREGHIERE 2

PREGHIERE PER I FIGLI

Fare il segno della croce.

Chiedere perdono per i nostri peccati, e soprattutto, proporre di non commetterli mai più.

Finire con la "Preghiera a Nostra Signora che scioglie i nodi".

 

 

PRIMO GIORNO

Santa Madre mia amata, Santa Maria, che Scioglie i "nodi" che opprimono i tuoi figli, stendi le tue mani misericordiose verso di me. Ti do oggi questo "nodo"(nominarlo se possibile..) e ogni conseguenza negativa che esso provoca nella mia vita. Ti do questo "nodo" che mi tormenta, mi rende infelice e mi impedisce di unirmi a Te e al tuo Figlio Gesù Salvatore. Ricorro a te Maria che scioglie i nodi perchè ho fiducia in te e so che non hai mai disdegnato un figlio peccatore che ti supplica di aiutarlo. Credo che tu possa sciogliere questi nodi perchè sei mia Madre. So che lo farai perchè mi ami con amore eterno.

Grazie Madre mia amata.

"Maria che scioglie i nodi" prega per me.

 

Chi cerca una grazia, la troverà nelle mani di Maria

 

 

SECONDO GIORNO

Maria, madre molto amata, piena di grazia, il mio cuore si volge oggi verso di te. Mi riconosco peccatore e ho bisogno di te. Non ho tenuto conto delle tue grazie a causa del mio egoismo, del mio rancore, della mia mancanza di generosità e di umiltà.

Oggi mi rivolgo a te, "Maria che scioglie i nodi" affinché tu domandi per me, a tuo Figlio Gesù la purezza di cuore, il distacco, l'umiltà e la fiducia. Vivrò questa giornata con queste virtù. Te le offrirò come prova del mio amore per te. Ripongo questo "nodo" (nominarlo se possibile..) nelle tue mani perchè mi impedisce di vedere la gloria di Dio.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Maria offri a Dio ogni istante della sua vita

 

 

TERZO GIORNO

Madre mediatrice, Regina del cielo, nelle cui mani sono le ricchezze del Re, rivolgi a me i tuoi occhi misericordiosi. Ripongo nelle tue mani sante questo "nodo" della mia vita (nominarlo se possibile...), e tutto il rancore che ne risulta.

Dio Padre, ti chiedo perdono per i miei peccati. Aiutami ora a perdonare ogni persona che consciamente o inconsciamente, ha provocato questo "nodo". Grazie a questa decisione Tu potrai scioglierlo. Madre mia amata davanti a te, e in nome di tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, che è stato tanto offeso, e che ha saputo perdonare, perdono ora queste persone........ e anche me stesso per sempre."Maria che sciogli i nodi", ti ringrazio perchè sciogli nel mio cuore il "nodo" del rancore e il "nodo" che oggi ti presento. Amen.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Chi vuole le grazie si rivolga a Maria

 

 

QUARTO GIORNO

Santa Madre mia amata, che accogli tutti quelli che ti cercano, abbi pietà di me. Ripongo nelle tue mani questo "nodo" (nominarlo se possibile....).

Mi impedisce di essere felice, di vivere in pace, la mia anima è paralizzata e mi impedisce di camminare verso il mio Signore e di servirlo.

Sciogli questo "nodo" della mia vita, o Madre mia. Chiedi a Gesù la guarigione della mia fede paralizzata che inciampa nelle pietre del cammino. Cammina con me, Madre mia amata, perchè sia consapevole che queste pietre sono in realtà degli amici; cessi di mormorare e impari a rendere grazie, a sorridere in ogni momento, perchè ho fiducia in te.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Maria è il sole e tutto il mondo benefica del suo calore

 

 

QUINTO GIORNO

"Madre che scioglie i nodi" generosa e piena di compassione, mi volgo verso di te per rimettere, una volta di più, questo "nodo" nelle tue mani

(nominarlo se possibile....). Ti chiedo la saggezza di Dio, perchè io riesca alla luce dello Spirito Santo a sciogliere questo cumulo di difficoltà.

Nessuno ti ha mai vista adirata, al contrario, le tue parole sono così piene di dolcezza che si vede in te lo Spirito Santo. Liberami dall'amarezza, dalla collera e dall'odio che questo "nodo" mi ha causato.

Madre mia amata, dammi la tua dolcezza e la tua saggezza, insegnami a meditare nel silenzio del mio cuore e così come hai fatto il giorno della Pentecoste, intercedi presso Gesù perchè riceva nella mia vita lo Spirito Santo, lo Spirito di Dio venga su di me.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Maria è onnipotente presso Dio

 

 

SESTO GIORNO

Regina di misericordia, ti do questo "nodo" della mia vita (nominarlo se possibile...) e ti chiedo di darmi un cuore che sappia essere paziente finché tu sciolga questo "nodo". Insegnami ad ascoltare la Parola del tuo Figlio, a confessarmi, a comunicarmi, perciò resta con me Maria.

prepara il mio cuore a festeggiare con gli angeli la grazia che tu mi stai ottenendo.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Sei bellissima Maria e nessuna macchia è in te.

 

 

SETTIMO GIORNO

Madre purissima, mi rivolgo oggi a te: ti supplico di sciogliere questo "nodo" della mia vita ( nominarlo se possibile...) e di liberarmi dall'influenza del male. Dio ti ha concesso un grande potere su tutti i demoni. Oggi rinuncio ai demoni e a tutti i legami che ho avuto con loro. Proclamo che Gesù è il mio unico Salvatore e il mio unico Signore.

O " Maria che sciogli i nodi" schiaccia la testa del demonio. Distruggi le trappole provocate da questi "nodi" della mia vita. Grazie Madre tanto amata. Signore, liberami con il tuo prezioso sangue!

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Sei la gloria di Gerusalemme, sei l'onore del nostro popolo

 

 

OTTAVO GIORNO

Vergine Madre di Dio, ricca di misericordia, abbi pietà di me, tuo figliolo e sciogli i "nodi" (nominarlo se possibile....) della mia vita.

Ho bisogno che tu mi visiti, così come hai fatto con Elisabetta. Portami Gesù, portami lo Spirito Santo. Insegnami il coraggio, la gioia, l'umiltà e come Elisabetta, rendimi piena di Spirito Santo. Voglio che tu sia mia Madre, la mia Regina e la mia amica. Ti do il mio cuore e tutto ciò che mi appartiene: la mia casa, la mia famiglia, i miei beni esteriori e interiori. Ti appartengo per sempre.

Metti in me il tuo cuore perchè io possa fare tutto ciò che Gesù mi dirà di fare.

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

Camminiamo pieni di fiducia verso il trono della grazia.

 

 

NONO GIORNO

Madre Santissima, nostra avvocata, Tu che sciogli i "nodi" vengo oggi a ringraziarti di aver sciolto questo "nodo" (nominarlo se possibile...) nella mia vita. Conosci il dolore che mi ha causato. Grazie Madre mia amata, Ti ringrazio perchè hai sciolto i "nodi" della mia vita. Avvolgimi con il tuo manto d' amore, proteggimi, illuminami con la tua pace.

 

"Maria che sciogli i nodi" prega per me.

 

 

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

(da recitare a fine Rosario)

Vergine Maria, Madre del Bell'Amore, Madre che non ha mai abbandonato

un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall'amore divino e dall'infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di "nodi" della mia vita.

Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i "nodi" della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.

Nelle tue mani non c'è un "nodo" che non sia sciolto.

Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d'intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo "nodo" (nominarlo se possibile...). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre.

Spero in Te.

Sei l'unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.

Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria, che scioglie i nodi, prega per me.

 

 

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d'aiuto. Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera passionale, nell'impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l'unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

 

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen

 

***********

 

Supplica alla Madonna per ricevere una grazia

 di Natuzza Evolo

 

O Mamma del cielo, dispensatrice di grazie,sollievo dei cuori afflitti, speranza di chi

dispera, gettata nella più desolante angustia sono venuta a prostrarmi ai tuoi piedi

per essere da te consolata.

Mi respingerai forse? Ah! Non ci credo che hai il coraggio di mandarmi indietro. Il

tuo Cuore di Mamma di misericordia spero che mi esaudirà! Povera me se tu non ci

mettessi la tua mano. Io sarei certamente perduta!

Tanti e tanti vedendomi così afflitta mi hanno detto: “ se vuoi la grazia in questa

circostanza devi andare a pregare la Madonna, alla quale chiunque ricorre per

grazie indubbiamente l’ ottiene ”. Io ho sempre pensato che la Madonna delle grazie

fossi tu, o Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, al cui nome potente si

rallegrano i cieli e l’ universo intero ti chiama e ti invoca Mamma di ogni grazia. Da

quando sono nata io ho sempre sentito parlare che tu a tutto il mondo fai grazie. E

a me no? Io la voglio e la voglio a forza.

E per questo io – nonostante fossi una povera ed indegna peccatrice – nella

tribolazione che mi opprime ho avuto il pensiero di venire a piangere da Te. E coi

gemiti, coi sospiri e con le ardenti lacrime che mi piovono dagli occhi, a Te grido, a

Te alzo le mani stringendo la tua corona, invocandoti o gran Regina, consolatrice

delle anime, tesoriera e dispensatrice di tutte le grazie, avvocata delle grazie più

ardue, difficili e disperate.

Io sono venuta sicura. Non mi cacciare, ascoltami. Consolami e salvami, voglio da

Te assolutamente la sospirata grazia…

La voglio.

Perdonami se approfitto della tua bontà.

Oh me, la povera afflitta! Se sola sola, ad esempio, unica al mondo non riceverò la

grazia sospirata! O Mamma Santa, tutta piena di grazie, io ho tutta la speranza che

Tu mi farai la grazia. Da te l’ aspetto, che sei la Mamma di tutte le grazie. Sono

sicura che tu me la fai. E come farò se tu non me la fai?

No! Non permettere che esca la voce che tu abbandoni e non aiuti più i tuoi figli.

Pure io sono una figlia! Né che si dica che una indegna tua figlia, avendoti pregata

con lacrime di afflizione, dall’ afflittissimo suo cuore, non l’ hai voluta mai sentita e

liberare, mentre tanti, senza numero, sono ricorsi e ricorrono ogni giorno al tuo

Cuore Immacolato e sperimentano la potenza del tuo amore e senza ritardo ne

ottengono le sospirate grazie. Ed io sola devo piangere in questa grande

tribolazione?

Ah! No. Non te lo permetto! O mi neghi qui ai tuoi piedi che sei la Mamma di

misericordia e la dispensatrice di tutte le grazie, o mi concedi senza altro la

sospirata grazia. E se tu non mi ascolterai, senti che farò, o Mamma di grazie.

Inginocchiata dinanzi a te, stringendo la tua Corona, Ti strapperò il manto, Ti

stringerò le mani, Ti bacerò i piedi, Te li bagnerò di lacrime e tanto starò e tanto

piangerò gridando, fino a quando Tu intenerita e commossa mi dirai: “ Alzati, che la

grazia,Gesù, te l’ ha fatta ”. e me lo devi dire.

E ora che hai sentito quello che ti farò, che mi dici, o Mamma mia, che mi rispondi?

Mi devi aiutare, me la devi fare questa grazia, pure che sono peccatrice. Se non vuoi

farmela, perché peccatrice, dimmi almeno da chi devo andare per essere consolata

in questo mio grande dolore.

Se non fosti abbastanza potente mi rassegnerei dicendo: “Tu sei la Mamma mia, mi

ami, ma non puoi aiutarmi e salvarmi”.

Se non fosti la Mamma mia, con ragione direi: “Tu non sei la Mamma mia, non sono

tua figlia, quindi non hai il dovere di aiutarmi!”.

Ma tu sei la Mamma mia e di tutto il mondo! Se vuoi mi puoi aiutare. Me la devi fare

questa grazia. Me la devi fare a forza.

Sono certa che me la farai, perché Tu sei buona e non me la puoi negare.

L’ aspetto questa grazia, l’ attendo da quella tua bocca che solamente si apre

quando ha da pronunziare una grazia.

La desidero da quella fronte, da quel seno, da quei piedi, da quel tuo benedetto e

materno Cuore, tutto ripieno di grazie, rifugio di tutte le anime.

Grazie ti cerco, o Mamma mia. Fammi la grazia che ti cerco. Te la chiedo con tutto il

cuore, te la chiedo con la voce di tutti i bambini del mondo che sono anime

innocenti, di tutti gli innamorati, di tutti i figli tuoi devoti. Da te dunque l’ aspetto e

tu me l’ hai da fare a forza.

E ti prometto, o Mamma dal Cuore tenerissimo, che fino a quando la mia mente

avrà pensieri, la mia lingua mi accenta, il mio cuore mi palpita, sempre, sempre

griderò a Te, e nelle ore del giorno e in quelle della notte ti sentirai chiamare

piangendo: Mamma!

Quel grido, o Mamma, sarà il mio sospiro.

Restiamo così, o Mamma Santa?

Si, restiamo così! Affinché dopo tante lacrime e sospiri versati ai tuoi piedi potrò

venire a ringraziarti per la grazia speciale da te fatta. Amen.

 

PREGHIERE