HAIKU D'AMORE 2 DI B.BRUNO


(FORMA MODERNA)

HOME PAGE

IMMAGINI

POESIE D'AMORE

AFORISMI

FRASI D'AMORE

HAIKU 3

HAIKU

La forma classica dell'haiku nasce nel 1600 con il poeta giapponese Basho. L'haiku deve indurci alla meditazione, attraverso la quale possiamo scoprire la verità essenziale celata dentro i suoi versi , dove immagini della natura s'intrecciano con il nostro stato d'animo. La forma classica è di 3 versi 5-7-5 sillabe o altrimenti si mantiene su una struttura di tre linee (corta lunga corta). Oggi può avere anche versi liberi , quindi può essere un breve componimento in cui la natura è in rapporto al nostro interiore, soprattutto con un gioco di metafore.

Il tuo amore scende nel mio cuore come farfalla che agita il mio sangue con le ali. Sei nel mio cuore ad accarezzarmi con gocce di fragola alla panna galoppando oltre la follia del tempo Tu mia regina della vita, fai sbocciare i tuoi fiori nelle mie mani, per sempre dopo ogni intimo gioco. Il tuo amore lancia il sole nella mia anima sino ad esplorarmi il cuore. La tua vita il tuo esserci mi guizza negli occhi con un soffio di brio. Il tuo sorriso esplode come luce piroettando in ogni mio mattino. La luce degli azzurri tuoi occhi era nella notte la più accesa, mi sfiorava come il sole. I tuoi occhi sorridenti di zaffiro mi regalano l’amor che va a dissetar la mia sete d’accoglierti. Quando sto con te riesco a vedere anche nell’intensa nebbia giardini di fiori in amore. In questi freddi giorni d’inverno quando la neve volteggia e danza sto nell’estate delle tue carezze. “Sono le tue labbra sulle mie in germoglio di piacere ed io pronto a cogliere ogni piccolo petalo e caldo da regalare alla mia anima straripante” “Sono preso dalle tue parole d’amore, mi fanno naufragare dolcemente in forti sussurri che scuotono la notte.” Io e te siamo un tutt’uno di anima e corpo, una parola sgarbata verso te mi ferisce e un tuo sorriso racquieta infinitamente. Se ti bacio mi fai capire che mi ami sento la tua anima che cerca la mia due anime unite tra i rami del fiato. Niente più dei tuoi baci può esistere quando ti offri a me con quel silenzio di abbandono. “Un fiore la tua bocca che mi raggiunge con la tua anima quando mi sfiora coi tuoi respiri” “Con i tuoi baci sai trasportarmi su un letto di stelle che illuminano il mio nome ed il tuo” “Le tue labbra, così carnose, così dolci, quando mi sfiorano con quel tiepido respiro portano via l’inverno dal mio volto” “Mi baci e le tue labbra scendono sulla mia carne presa dalle tue rose scarlatte, due rose tra carne e cuore” “Quando mi dici “ti amo” vorrei tanto sfiorarti con la freschezza d’un petalo mentre la passione corre ad avvampare la pelle” “Una rosa per te del color delle tue labbra, t’offro i suoi petali e m’abbandono al pensiero di avere attraverso il tuo sguardo un brivido” “Sei una farfalla fragile e dolce, ma sei nella mia anima torrente a gocce di passionalità” “Mi piace prenderti a baci lenti col tuo corpo che si schiude come un fiore in una sete di me” “Ti bacerò sulla bocca sotto un pubblico di lucenti stelle incantate che faranno a pugni con l’alba” “Guadare i tuoi occhi è un brivido immenso con il cuor che danza e corre con la mia passione verso te come un fuoco divampante” “I tuoi occhi fatti d’amore han dentro il mio mondo illuminato perché son gocce di sole splendente” “Sto nello scroscìo del piacere a dissetarmi di te con i tuoi baci mentre tutto ci arde dentro…” “Mi sfiorano i tuoi occhi , m’avvolgono palpitanti in un’alba orgogliosa che nasce e che mi spinge ad amarti” E il tuo corpo va a sfiorar la mia bocca, ti bacio a larghi baci come sbocciati sino all’intimo palpito del sangue "La tua pelle, le tue labbra, i tuoi occhi, un fuoco che sparge semi ardenti e mi fa sentire in un frammento di stelle" "La tua pelle innamorata nelle mie mani mi ha trascinato in un provvido uragano: ho appeso la mia vita alle punte dei tuoi seni" "I miei ricordi sospirano e m’annegano in essi in attesa della tua voce" "Per te voglio essere onda vivace che schiuma sulla riva, voglio essere bocca che assaggia il piacere più puro" Io brucio dolcemente di te, il movimento delle onde come i respiri amplificati dal piacere. Le mie labbra sono nel vento d’autunno: cadranno le foglie ma non i nostri petali d’amore. Le onde del mar alte alzano la schiuma le tue carezze incendiano il mio cuore io brucio dolcemente di te Ogni tuo bacio è un chiar di luna nel mio cuore sino ad assaporar il tuo desiderio di me Inseguirò i miei sogni come immerso nell’arrivo dell’alba sino in fondo al tuo sorriso Al mio bacio la tua pelle fiammeggia tutto avvampa Accanto a te l'immenso si svela alle note calde della tua pelle ove sento la tua anima librarsi Tenere le labbra ch'io baciai quella sera, soave il respiro un viverti sulla mia bocca Sei bella a levarti il vestito ma sotto la luna risplende solo il tuo corpo... ti manca nel cuor quel ch'io voglio Sulle tue labbra la mia bocca in delirio e dentro è fuoco e fiamma, mentre l'onda ci avviluppa e grava Più dei fior i nostri corpi in abbraccio mostrano gli accesi colori in uno schianto di voci senza parlare Gli azzurri tuoi occhi innocenti hanno la luce calda della tua anima che m'arriva su bianchi destrieri Invochi il mio nome come sabbia s'inonda d'acqua e soffia l'aria silenziosi desideri ardenti Velluto di donna tra le mie mani l'anima del sole io brucerò di te Sulla tua bocca i miei baci ardenti sono nel fulmine della follia I tuoi caldi baci forme di farfalle colorate al sole d'estate Tace la notte blandisce il mio respiro il soffio di petunia delle tue guance La luna è là quella luce m'inquieta gli occhi inumiditi di cristalli di sogno Il vino inebriante delle tue labbra spumeggia al mio contatto e la mia fantasia si desta a questo fuoco Negli spazi del buio intenso la mezzanotte scuote la mia memoria ..m'accorgo che è difficile senza di te Dici di lasciarmi con macigni triviali ma altri gemiti d'illusioni non esistono per me tranne il tuo amore Senza il velo dell'illusione afferro l'incantevole essenza del tuo respiro come l'alba intimidisce la notte I miei occhi non possono mentirti si chiudono tra le tue labbra...appagati per immeggersi in un oblio S'adagia gentile lo stelo volto al sole ...è l'alba dei miei occhi al passo fragile del soffio della tua anima... Tu mi manchi...fragili altalene di ricordi poi quel volto...quella rosa che non ho colto il mio urlo d'amore...silenzioso Se dirai un giorno di non amarmi più io taglierò all'imbrunire la tua ombra vuol dire che non m'hai mai amato Ti bacerò nel buio annegando tra terra e cielo ...l'amore non ci ruberà niente ...come un gabbiano in volo arriva l'amore e raccoglie quella foglia gialla che cade ...la stringe al cuore stretta L'aria di giglio d'un tremore ha riempito caldo il mio cuore... io ho raccolto il bacio del tuo fiore il tempo può scalfire il tuo corpo non quello che v'è dentro, ch'arriverà come bacio di farfalla bianca su di me Vorrei calarmi delicatamente sul fiume della tua pelle e...lasciarmi plasmare dall'acqua che scorre Il mio cuore una farfalla bianca... in cerca del dolce palpitare d'un fiore Un lampo...poi il tuono tende dell'amor l'arco e la mia anima beve ai tuoi occhi Quel tuo sorriso come l'alba s'affaccia sui miei occhi e m'illumina dentro ...e lontano anche il mar non placa le sue voci come il mio cuore avvolto nel desiderio di te Profondità dell'orizzonte... ove del cuor voci carezzevoli in quiete celeste s'uniscono e non si perdono mai Pensando alle tue labbra il mio eterno guado...labbra di una rosa ti chiederò solo di farti amare... Velluto di donna tra le mie mani l'anima del sole io brucerò di te Il sorriso d'un fiore l'amor avvinto alle dolci labbra del cuore Capricciosa la luna si velava il mar agitava le sue mani più rumoroso degli scogli il mio amore Un fiore s'apre io sento la delicatezza dolce d'un attimo d'amor Volo d'una goccia argentata per te vivrei anche un attimo stringiti al mio cuore Tuoni nella notte aggrappo alle tue calde parole il mio cuore e allontano la tristezza Delicato..un giglio s'abbandona al sole e vive così io non smetterò mai d'amarti ...all'infinito Il tuo sguardo penetrante fa nascondere la notte che luce...