BIOGRAFIA DI FRANCO MACCIONI


Per passione e diletto compone da qualche anno
in lingua sarda ricevendo diversi riconoscimenti.
Ha collaborato a diversi quotidiani e 
riviste letterarie e ultimamente a un periodico
della provincia di Oristano, a un quotidiano
di Sassari con articoli di Cultura nonché
per ultimo al settimanale diocesano
"Vita Nostra" di Oristano.
Diverse sue poesie sono inserite in 
antologie e riviste. Nel 2000
e nel 2001 ha ricevuto delle segnalazioni di
merito per le poesie "Su sero" e "Sos poetas"
a Quartucciu - Premio di Poesia Mons.
Raffaele Piras. A
Padria ha ricevuto una menzione d'onore
per la poesia in versi sciolti
"Su notte".
Il 22 marzo 2002 in una festosa
cornice, presso la Sala ricevimenti del 
Comune di Tempio Pausania, ha ricevuto
una segnalazione di Merito al 2° Concorso
del Premio Letterario in
lingua italiana e gallurese "Città di Tempio"
sul tema del Carnevale,
con una poesia in lingua italiana intitolata 
"Maschere". Per ultimo ha ottenuto
una menzione d'onore con la poesia "Istellas",
alla quinta edizione del
concorso di poesia sarda "Soloai" ad Oniferi,
il giorno 25 maggio 2002,
organizzato dal Comune di Oniferi -
Biblioteca Comunale -Comitato "Madonna della Pace".