Cavalcanti Guido - Veggio negli occhi de la donna mia -

GUIDO CAVALCANTI


HOME PAGE    DIDATTICA SCUOLA    POESIE 200-900    COMMENTI POESIE FAMOSE    LETTERATURA


 


Veggio negli occhi de la donna mia
 

GUIDO CAVALCANTI

Veggio negli occhi de la donna mia

di  CAVALCANTI

Veggio negli occhi de la donna mia
un lume pien di spiriti d'amore,
che porta uno piacer novo nel core,
sì che vi desta d'allegrezza vita.

Cosa m'aven, quand' i' le son presente,
ch'i' non la posso a lo 'ntelletto dire:
veder mi par de la sua labbia uscire
una sì bella donna, che la mente
comprender no la può, che 'mmantenente
ne nasce un'altra di bellezza nova,
da la qual par ch'una stella si mova
e dica: - La salute tua è apparita - .

Là dove questa bella donna appare
s'ode una voce che le vèn davanti
e par che d'umiltà il su' nome canti
sì dolcemente, che, s'i' 'l vo' contare,
sento che 'l su' valor mi fa tremare;
e movonsi nell'anima sospiri
che dicon: - Guarda; se tu coste' miri,
vedrà la sua vertù nel ciel salita - .

 

Parafrasi verso per verso

Io vedo negli occhi del mio amore,
una luce piena di sentimenti d’amore,
che porta un piacere nuovo nel cuore,
in modo da svegliarvi una vitalità incredibile.

Cosa mi accade, quando mi trovo davanti a lei,
io non lo posso esprimere a parole;
mi sembra di vedere uscire

dal suo volto e dalla sua espressione,
una donna così bella che la mia ragione

non può assolutamente comprendere ,
che subito ne sorge un’altra di una nuova bellezza,
dalla quale sembra quasi che nasca una stella
che mi dica: - È apparsa la tua salvezza -.

Nel punto in cui questa donna è apparsa,
si ode una voce che la anticipa
che canti con toni benevoli esaltando il suo nome,
al punto che, se la volessi misurare,
capisco che la sua potenza mi farebbe tremare.
E si animano nell’anima dei sospiri che affermano:
- Attento; se tu la osservi ,
vedrai innalzarsi al cielo la sua potenza -.

 

In Veggio negli occhi de la donna mia  Cavalcanti ci dà una rappresentazione mentale della donna come oggetto d’amore. Si ritrovano qui le classiche tematiche dello Stilnovo, ovvero di quello stile che aveva cantato con rime dolci e piane la figura della donna angelo, ma allo stesso tempo si trovano tematiche nuove. Il poeta ci presenta infatti un piacer novo. In altre parole egli non fa la parte dell’amante che soffre le pene d’amore, ma veste i panni di chi finalmente è beatificato dalla donna, la quale ha il potere di salvarlo. E si va addirittura oltre, perché nei versi veder mi par de la sua labbia uscire una sì bella donna, che la mente comprender no la può, c’è la creazione di una immagine metafisica della donna, che la mente umana non può in alcun modo comprendere. In Veggio negli occhi de la donna mia sembra proprio che sia l’amore ideale ad avere la meglio sull’amor sensibile.

 


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!