chef.sorrentino@libero.it
MARCO PELLACANI


PER VISITATORI

POESIE DI JOSY SORRENTINO

                                           BIOGRAFIA



L’AMORE SECONDO L’AUTORE

L'amore è imprevedibile.
È come neve, che ricopre tutto ciò che ci circonda,
 e più sta e più si "gela".
Ma in realtà, anche in un paesaggio innevato, che
 può sembrare fantastico, si nascondono delle difficoltà.
L'amore, è così bello, ma come la neve, può distruggere
 tutto con la sua forza, e quando tutto finisce è sempre
 difficile ricominciare a vivere.
Ma quando decide di ritornare, l'amore lo fa senza
 chiedere il permesso.


TRA UN FOGLIO E L’ALTRO 

Scivola la penna 
Diretta da un cuore affranto 
Smanioso di esprimere ciò che sente. 
Scriverà del tuo profumo,  

Disegnerà il tuo profilo 
Macchierà tutto con timide lacrime. 
Lascerà che tu rimanga lì 
Tra un foglio e l’altro 
Come tante poesie .




CASTELLI DI SABBIA 

Passo la notte sulla riva 
A costruire castelli 
Grandi e fragili 
Come le inspiegabili ragioni 
Di un addio inatteso. 
Nutro il mare delle mie lacrime 
E la luna del tuo nome. 
E della nostra passione 
Rimarrà un pugno di sabbia  





SEMPRE IN ME 

Amore splendido 
Avvolto tra passione e sentimenti 
Distesa t’immagino 
Fra fiori di pesco 
e gocce di rugiada. 
Non ci sei più 
Ancor ti penso con temibile freddezza 
E rimbalzi 
Qua e là nel pensiero 
Sei lontana 
Ma non mi abbandoni. 




T'HO AMATA

T'ho amata, semplicità
T'ho amata, passione
T'ho amata, stella.
T'ho amata nel calore di un abbraccio
e nel palpitarti di ogni attimo
T'ho amata in ogni sogno
E nel brivido di una carezza
T'ho amata dentro e fuori le lenziola
Bella d'incanto
T'ho amata da ingelosir Cupido
in ogni gesto e in ogni sospiro.

J.Sorrentino 01-07-2013




SOGNO

Verrà a te il mio pensiero
anche stanotte 
come mai nessuno prima.
Ti sogno già prima di addormentarmi
le tue forme il tuo profumo
mi sembra di averti qui
vicina a me.
apro gli occhi 
e non ci sei.





DI NOTTE

La notte mi sveglia
Tra lampi e tuoni che gelano l'anima.
Ed il cielo diventa sgombro 
Per dirmi che ho sprecato 
Troppe stelle cadenti.



CAPIRAI

Potrò solo incontrarti
in uno dei miei mille sogni
implorandoti di sfiorare 
le mie sofferenze




SESSO E DOLORE

Sguardo tuo traditor  infame
Inganna, ferisce il cor tradito.
Dal focolar sfuggo, resta il pensier
nel tuo godere ansimar d'amore.
Bacia il sol le forme al primo dì
e il me ferito ormai distante,
soffoca quest'incubo gelido
nel sussultar di una mia lacrima.





DISCIOLTA
Ho lasciato l'indissolubile sogno ,
svanisca per sempre nel nulla profondo!



...E MANCHI

Sai quanto manchi?
Più di quanto manchi la luna alle stelle,
più dei fiori in primavera,
più delle onde nel mare.
.. Manchi come il battito,
manchi come il respiro,
come il pianto di un bambino,
come gallo all'alba,
come il sale nella pasta.
Manchi come il ticchettio dell'orologio
come il soffio del vento tra i cespugli
come il pupazzo di neve d'inverno
come i castelli di sabbia d'estate.
Manchi nelle piccole cose
e quelle grandi...
...non sono abbastanza grandi senza te.





SEI TU

Ti lancerò i sassolini
alla finestra prima di dormire
e alla luna indicherò
chi è la stella caduta dal cielo





BUONA LUNA

Sono qui
per augurarti la buona luna
cantando poesie d'amore
tra cespugli di rose rosse.
Con il ricordo di quelle labbra
ti aspetterò per riaverti tra le mie braccia
fino a che non arrivi la pioggia,
il sole, il vento, il freddo.





IL DISEGNO DI UN AMORE

Disegna il tuo volto il pittore,
sogna il tuo corpo l'illuso
canta il tuo nome il poeta
ama il tuo essere l'innamorato
che tra stelle nuvole e venti
smarrisce il pensiero
tra ricordi e mille sfaccettature.
Ti ama ancora...
...e piange se mette in moto il cuor.




ARRIVERAI

Quel momento arriverà
che sia pioggia,
che sia sole,
che sia tempesta,
che sia Amore.



PURA OSSESSIONE

Mi ritorni i mente,
come ricordi ossessivi
che vien voglia di strapparsi 
la testa, le vesti, il cuore.




Reminiscenza

Distrattamente passa il tuo ricordo
Che fortifica
Il ricordo migliore del nostro amore



Quale?

Qual è il tempo giusto
Per volare tra le sensazioni
Sperdute
Dei tuoi sensi?




Confine

Allungar le mani 
Per non riuscire a toccarti.
Quel vetro come linea di confine 
tra la mia fantasia e la tua realtà



Immenso errore

“Ho sbagliato ad innamorarmi… della persona giusta”



Passò l’amore

Egli, Guardando affliggersi il cuore
Discioglie parole e lucciconi
Innamorato, incolto passò l’amore.



Ricordi

Apparenti lacrime
muovono il cuore
e violentano la ragione...
... e scricchiolano ricordi
nel deserto sofferto




CASTELLI DI SABBIA 

Passo la notte sulla riva 
A costruire castelli 
Grandi e fragili 
Come le inspiegabili ragioni 
Di un addio inatteso. 
Nutro il mare delle mie lacrime 
E la luna del tuo nome. 
E della nostra passione 
Rimarrà un pugno di sabbia 





TRA UN FOGLIO E L’ALTRO 

Scivola la penna 
Diretta da un cuore affranto 
Smanioso di esprimere ciò che sente. 
Scriverà del tuo profumo,  

Disegnerà il tuo profilo 
Macchierà tutto con timide lacrime. 
Lascerà che tu rimanga lì 
Tra un foglio e l’altro 
Come tante poesie 





OMBRA ANONIMA 

Non guardo più in faccia le persone 
Per paura che leggano nei mie occhi 
La sofferenza che mi divora l’anima. 
Vorrei essere ovunque, 
e restare anonimo come un’ombra 
che scorre via tra l’indifferenza della gente. 
Vorrei sentirmi amato, come quegli attimi 
Di dolcezza interminabile e ardente passione 
Indimenticabili, indescrivibili.