Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

 

POESIE DI SANDRO PENNA


IL MARE E TUTTO AZZURRO
DI SANDRO PENNA

Il mare  tutto azzurro.
Il mare  tutto calmo.
Nel cuore  quasi un urlo 
di gioia. E tutto  calmo.




CIMITERO DI CAMPAGNA

Fra la gioia dei grilli 
oscure fiaccole.
E in alto le stelle.

Al giovane cuore 
la riposata ridda 
delle solari 
gesta dei giorno.

Ma un'ansia i ridenti occhi 
gi turba 
al fanciullo venuto 
per gioia con rne.





La vita...  ricordarsi DI S. PENNA

La vita...  ricordarsi di un risveglio
triste in un treno all'alba: aver veduto
fuori la luce incerta: aver sentito
nel corpo rotto la malinconia
vergine e aspra dell'aria pungente.

Ma ricordarsi la liberazione
improvvisa  pi dolce: a me vicino
un marinaio giovane: l'azzurro
e il bianco della sua divisa e fuori
un mare tutto fresco di colore.






FINESTRA

E' caduta ogni pena. Adesso piove 
tranquillamente sull'eterna vita. 
L sotto la rimessa, al suo motore, 
 - di lontano - un piccolo operaio. 
Dal chiuso libro adesso approdo a quella 
vita lontana. Ma qual  la vera 
non so. 
E non lo dice il nuovo sole.




Autunno

Il vento ti ha lasciata un'eco chiara, 
nei sensi, delle cose ch'i vedute 
- confuse - il giorno. All'apparir del sonno 
difenderti non'sai: un crisantemo, 
un lago tremulo e una esigua fila 
d'alberi gialloverdi sotto il sole.




Citt

Livida alba, io sono senza dio
. Visi assonnati vanno per le vie 
sepolti sotto fasci d'erbe diacce. 
Gridano al freddo vuoto i venditori.
Albe pi dense di colori vidi 
su mari su campagne inutilmente.
Mi abbandono all'amore di quei visi. 





LE NERE SCALE

Le nere scale della mia taverna 
tu discendi tutto intriso di vento. 
I bei capelli caduti tu hai 
sugli occhi vivi in un mio firmamento 
remoto.
Nella fumosa taverna 
ora  l'odore del porto e del vento. 
Libero vento che modella i corpi 
e muove il passo ai bianchi marinai. 


PER COMMENTI A TUTTE LE POESIE CLICCA