A. GATTO :  ALBA A SORRENTO

HOME PAGE    DIDATTICA SCUOLA    ANTOLOGIA POETICA   COMMENTI POESIE FAMOSE    LETTERATURA

 

Alba a Sorrento

Al freddo stretto i limoni movevano la luna d’alba
prossima ad esalare scialba nel cielo dei portoni.
Sulla finestra a grate, tra i rami d’arancio
portava il vento uno slancio di polle rosate:
i gerani smorti dal gelo trepidavano d’aria
sotto l’arcata solitaria illuminata dal cielo.
Ai monti pallidi d’ali sorgevano voci remote,
per strada le ruote dei primi carri, i fanali
tenui nel vetro dell’aria, trasparenza del verde
fresco delle persiane; lungo i cancelli
il sole era un caldo cane addormentato tra i monelli.

A.Gatto

La scena rappresenta un paesaggio meridionale all’alba, ma la poesie non insegue una rappresentazione oggettiva e realistica, al contrario trae spunto dalle singole impressioni per legarle in una trama di suggestioni sonore e d evocative.

 

Versi liberi, intrecciati da una fitta trama di rime, rime al mezzo e assonanze. Soprattutto le rime al mezzo sono frequentissime: limoni/portoni e alba/scialba, intrecciate a chiasmo ; grate/rosate, arancio /slancio, sempre in chiasmo. La struttura dea prima strofa presenta perciò un intreccio ritmico e forte che prosegue anche nella seconda. La poesia è dunque tenuta in piedi da una trama sonora assai ricca, quasi barocca nella sua elaborata artificiosità.

La struttura metrica contrasta la frantumazione del discorso in una sequenza di immagini ed analogie :la luna che tramonta dietro i limoni,, i portoni, la finestra con le grate,, gli aranci, il vento, e poi i gerani costituiscono una scena priva di un vero centro. Sembra quasi che un occhio smarrito vaghi tra i vari oggetti suscitando fra di loro analogie e simboli che ristabiliscono una trama coerente di senso nel mondo: si tratta però di un senso allusivo ed evocativo che crea un’atmosfera assorta di attesa e allo stesso tempo  implica una familiarità fra l’orizzonte umano e quello naturale.




Cynegi Network

Classifica di siti - Iscrivete il vostro!