UNGARETTI: STELLE

UNGARETTI:  STELLE

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


Ungaretti, Giuseppe - Stelle


Tornano in alto ad ardere le favole.
Cadranno colle foglie al primo vento.
Ma venga un altro soffio,
ritornerà scintillamento nuovo.

 

 

 Le stelle del titolo hanno valore metaforico: sono il chiarore che illumina la notte, che continua a splendere nella stagione buia della morte. Esse sono favole e scintillamento nuovo che predicano l’ipotesi di una vita nella notte, di una vita oltremondana: tale messaggio è l’unica possibile speranza tenuta desta dal soffio dell’esistenza, e a essa Ungaretti presta la propria fede, appunto come a una favola di futuro riscatto. Le stelle che dall’alto illuminano la notte si intendono come immagini di luce  e di splendore, di vita e di vittoria; viceversa le foglie autunnali alludono  a una condizione di precarietà prossima alla morte; le favole giovano a designare le fragili illusioni con cui ogni individuo cerca di dare un senso alla propria esistenza terrena ; il soffiare del vento rappresenta invece lo scorrere del tempo, il procedere caotico ma inarrestabile della storia.

Nel corso dell’esistenza terrena, di fronte alle brutalità di troppe sofferenze, si è indotti a prestar fede alle favole, le quali invitano a rimettere ad una logica superiore i tentativi di giustificare i percorsi tragici delle vicende mondane. A volte il vento della storia soffia in direzioni che favoriscono un simile abbandonarsi; in altri casi predominano accadimenti che mettono in crisi, che suggeriscono di arrendersi ai forti argomenti che predicano l’inconsistenza di ogni ipotesi metafisica.


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!