CHI E’ L’INNOMINATO NEI PROMESSI SPOSI ? 

CHI E’ L’INNOMINATO NEI PROMESSI SPOSI ?

 


HOME PAGE      DIDATTICA SCUOLA     AGGIORNAMENTI LETTERARI     COMMENTI POESIE FAMOSE


CHI E’ L’INNOMINATO NEI PROMESSI SPOSI ?

 

L'Innominato è una delle figure psicologicamente più complesse e interessanti del romanzo. Personaggio storicamente esistito nel quale l'autore fa svolgere un dramma spirituale che affonda le sue radice nei meandri dell'animo umano. Ci sono due ipotesi per identificare il personaggio dell’Innominato dei Promessi sposi:

-A Bagnolo Cremasco visse, dopo il mille, un tremendo brigante  che  Manzoni riporta nella sua storia  con l'appellativo di Innominato;

-Possiamo anche far risalire la figura dell'Innominato a Francesco Bernardino Visconti, personaggio storico del quale Manzoni è discendente da parte di madre, Giulia Beccaria, discendente dalla famiglia Visconti. Amava razziare nelle campagne cremasche della Repubblica di Venezia e poi si rifugiava nelle terre del Milanese. Visconti era il feudatario di Brignano Gera d'Adda, come Manzoni stesso afferma in una lettera a Cesare Cantù.

L'Innominato, figura malvagia la cui malvagità più che ripugnanza forse incute rispetto, è il potente cui Don Rodrigo si rivolge per attuare il piano di rapire Lucia. In preda a una profonda crisi spirituale, l'Innominato scorge nell'incontro con Lucia un segno, una luce che lo porta alla conversione; solo in un animo simile, incapace di vie di mezzo, una crisi interiore può portare a una trasformazione integrale.

 Durante la famosa notte in cui Lucia è prigioniera nel castello, la disperazione dell'Innominato giunge al culmine, tanto da farlo pensare al suicidio, ma ecco che il pensiero di Dio e le parolo di Lucia lo salvano e gli mostrano la via della misericordia e del perdono.

 

 

 



 


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!