SABA : "IL TORRENTE 

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE


"IL TORRENTE 

UMBERTO SABA

 

Tu così avventuroso nel mio mito,
così povero sei fra le tue sponde;
non hai, ch'io veda, margine fiorito:
dove ristagni scopri cose immonde.
Pur, se t'incontro, il cor d'ansia mi stringi,
torrentello !
Tutto il tuo corso è in quello
del mio pensiero, cui tu risospingi
alle origini, a quanto in te ammirare
sapevo un giorno; e se qui penso i grossi
fiumi, lo sbocco nell'avverso mare,
quest'acqua onde tu appena i piedi arrossi,
nudi a una lavandaia,
la più pericolosa e la più gaia,
con isole e cascate ancor m'appare:
e il poggio da cui scendi è una montagna.
Sulla tua sponda lastricata l'erba
cresceva, e cresce nel ricordo sempre;
sempre è d'intorno a te sabbato sera;
sempre ad un bimbo la sua madre austera
rammenta che quest'acqua è fuggitiva,
che non ritrova più la sua sorgente.
né la sua riva, sempre l'ancor bella
donna si attrista, e cerca la sua mano
il fanciulletto, che ascoltò uno strano
confronto tra la vita nostra e quella
della corrente.

 

 

Il fiume che una volta al bambino sembrava così pieno di avventura  , dopo tanti anni si mostra  al poeta una  cosa da niente: un piccolo corso d'acqua che a stenti  arrossa i piedi nudi di una lavandaia. Ma è sempre consentito il recupero dell'infanzia e delle sue meraviglie attraverso la memoria e il ricordo, e il fiume ritorna all’uomo ancora come una volta.


 Il ricordo della fanciullezza passata, del precipitoso percorso della  vita verso la morte fanno riflettere.  Il poeta ripercorre positivamente la strada del recupero memoriale, del triste conforto del ricordo:  l'erba che cresceva sulle sue sponde, le passeggiate serali con la madre e i dialoghi che portavano a confronti strani tra l'acqua che scorreva e la nostra vita.

 


 La prima parte  contiene la consapevolezza del misero stato attuale del torrente .
La seconda parte  è tutta dedicata al recupero memoriale; l'immaginazione e il pensiero del poeta sono ricondotti  alla dimensione "avventurosa" del torrente.
La terza parte infine  dilata, di questo recupero memoriale, un frammento, un momento, e gli conferisce un carattere di esemplarità: il dialogo del bimbo con la madre , così vivo nella memoria.

 

 



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!