PASCOLI : DI LASSU'

PASCOLI  :   DI LASSU'

HOME PAGE
POESIA E NARRATIVA
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI POESIE SCONOSCIUTE
COMMENTI
POESIE POETI FAMOSI


 

DI LASSÙ

La lodola perduta nell'aurora
si spazia, e di lassù canta alla villa,
che un fil di fumo qua e là vapora;

di lassù largamente bruni farsi
i solchi mira quella sua pupilla
lontana, e i bianchi bovi a coppie sparsi.

Qualche zolla nel campo umido e nero
luccica al sole, netta come specchio:
fa il villano mannelle in suo pensiero,
e il canto del cuculo ha nell'orecchio.

L'allodola, lontanissima, quasi perduta nell'aurora, volteggia leggera in spazi amplissimi, quasi infiniti, e da lassù rivolge il suo canto al villaggio, dai comignoli del quale si leva, qua e là, un filo di fumo. Sempre l'allodola sembra quasi che guardi con la sua pupilla così lontana i campi arati, coi solchi di terra fresca che diventano più scuri, e i buoi che tirano in coppia l'aratro (o altri attrezzi dei campi, non si può specificare). Qualche zolla di terra è così umida che luccica al sole come uno specchio, mentre il contadino già si immagina come saranno i fasci di grano(mannelle) mentre ode il canto del cuculo.

 

 

 

 

 

 



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!