Cynegi Network
FILOSOFI : Galileo Galilei

FILOSOFI : Galileo Galilei

 
HOME PAGE QUESTIONI DI PSICOLOGIA TUTTI I FILOSOFI NARRATIVA DIDATTICA SCUOLA


Galileo Galilei nasce a Pisa il 15 febbraio del 1564, dal fiorentino Vincenzo Galilei e da Giulia degli Ammannati. Nel 1574 la famiglia lascia Pisa e si trasferisce a Firenze. Nel 1581, Galileo si immatricola all'Universita' di Pisa per studiare medicina, seguendo il desiderio del padre.

Galileo non è fautore della teoria della doppia verità, ma sostiene che Bibbia e scienza non  possano contraddirsi a vicenda, in quanto una si occupa della fede e del destino dell’uomo,   l’altra di spiegare la natura e le sue leggi.

Polemica contro gli aristotelici

Galileo stima Aristotele e gli altri pensatori del mondo antico, ma sostiene la necessità di liberarsi dalla loro influenza, e attacca di conseguenza gli aristotelici, che invece di impegnarsi ad osservare i fenomeni si chiudono nel dogmatismo e si barricano dietro l’autorità di Aristotele.

Distruzione del sistema aristotelico-tolemaico

Le osservazioni compiute da Galileo con il cannocchiale e le leggi della dinamica da lui enunciate portano alla demolizione del sistema cosmologico di tipo aristotelico: Galileo è in grado di dimostrare che l’universo non è costituito da due regioni separate e che i pianeti (terra

      compresa) orbitano intorno al sole.

     

Il metodo della scienza

Galileo non teorizza filosoficamente li metodo scientifico, benché lo utilizzi nei suo studi, il suo metodo può comunque essere distinto in due fasi: fase analitica e fase sintetica.

Durante la fase analitica si teorizza la formula matematica da cui dipende il fenomeno che si vuole studiare, nella fase sintetica si mette in pratica un esperimento che riproduca il fenomeno: se la teoria si dimostra esatta diventa legge, in caso contrario si teorizza una legge nuova e così via.

 


Classifica di siti - Iscrivete il vostro!